Pozzo: “A Roma con i migliori, con l’arbitro poi..”

«Se schieriamo la Primavera? Ma no, manderemo giù la migliore squadra nel tentativo di vincere, come sempre, anche se sappiamo che con la Roma sarà una partita difficile». Giampaolo Pozzo non raccoglie l’invito di Josè Mourinho che invece attacca, seppur indirettamente: «Le polemiche sono purtroppo un malvezzo italiano che dobbiamo eliminare in qualche modo- dice il patron dell’Udinese a Radio Kiss Kiss- Ma è un malvezzo che riguarda principalmente le grandi squadre: mentre noi piccole se ci lamentiamo non abbiamo a disposizione tutti questi mezzi mediatici dei tre o quattro grandi club, questi ultimi lo possono fare perchè alla fine evidentemente cercano qualche vantaggio arbitrale. Sarebbe più giusto usare l’equilibrio, sappiamo che anche gli arbitri commettono degli errori e succede sia con le grandi che con le piccole. Ormai dobbiamo accettare questa situazione o dobbiamo aiutarli con la tecnologia, come da vari anni lo stiamo dicendo in molti. Con Sky ci stiamo mettendo d’accordo per dimostrare una simulazione, che tutti possono vedere per televisione, di cosa otterrebbe l’arbitro con questo mezzo tecnologico che gli permetterebbe di intervenire in prima persona ma con l’aiuto di questa moviola, che è uno strumento in grado di segnalargli un goal-non goal, o un fuorigioco, o altre cose che può visionare il quarto uomo e con la cuffia interagire in collegamento col direttore di gara. Sono cose che si possono realizzare per fugare ogni dubbio, se lo faremo vedere per televisione sfateremo tutti questi dubbi e anche Platini, che adesso vuol mettere altri arbitri in aiuto in campo, si convincerà che effettivamente non è quella la strada, ma che quella da imboccare è quella delle tecnologie, che possono anche essere migliorare. E» questione di iniziare, nel tempo i tanti mezzi tecnologici ed il progresso consentiranno di migliorare ulteriormente grazie allo studio di innovazioni«. Poi sull’arbitro che verrà designato per sabato: »Spero che sia bravo, che non sbagli nulla. Non mi piace quel clima che si crea per condizionare psicologicamente gli arbitri, tutto quel caos per passare per vittime e far sì che il direttore di gara possa essere in qualche modo condizionato. Spero che tutti abbiano capito che c’è stato un atteggiamento molto strumentale finalizzato allo scopo di condizionare l’arbitro ed è un aspetto che condanno, che trovo antisportivo, sconveniente e contro il calcio, perchè il calcio ha bisogno di parlare tanto del gioco, dello spettacolo, delle movenze dei giocatori e non dell’arbitro. C’è stato lo scandalo di Calciopoli: tutte quelle situazioni erano create per condizionare gli arbitri a favore di qualcuno. E adesso in qualche modo stiamo ripetendo le stesse cose. Tutto questo rumore mediatico serve solo per condizionare gli arbitri- conclude- Gli errori ci sono sempre stati e si sono sempre visti, non è il caso di ingigantirli, di creare uno scandalo nazionale per parlare di un rigore che, tra l’altro, non è detto che non sia rigore«.

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio

3 pensieri su “Pozzo: “A Roma con i migliori, con l’arbitro poi..”

  1. POZZO si è scordato quando per far vincere la Juventus uno scudetto a Udine(all’ultima giornata) salvarono alla giornata precedente l’Udinese dalla B. Tutti hanno qualche scheletro nell’armadio….stia zitto!!!!

  2. ma perchè dichiarazioni pozzo nno le fa prima e dopo le partite contro milan ,inter e juve? solo lui ha detto e la sua moviola personalizzata ha detto che il rigore dell’andata era dentro!!Vergogna!! :26: :25: :17: :27: :21:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.