Misteri del calcio italiano: Lentini al Milan

Sarebbe stato opportuno scrivere i misteri di Inter, Milan e Juventus, le squadre che hanno vinto di più,che hanno rubato di più e che hanno rovinato il calcio italiano. Negli anni novanta, un giornale sportivo titolava "Clamoroso: Gigi Lentini al Milan" per una cifra stratosferica in quegli anni, l’articolo parlava di 50 miliardi del vecchio conio, poco dopo si è saputo, che Berlusconi e Borsano, chiusero l’affare faraonico per oltre 65 miliardi, è chiaro che per uscire fuori le cifre sono quelle che i diretti interessati hanno voluto far sapere, perchè del resto la verità assoluta non si è mai saputa. Sono gli anni del Torino di Borsano, quella presidenza coadiuvata da due grandi affaristi del calcio italiano, Moggi e Giraudo, quei due tipi da spiaggia, che in seguito ritroveremo nella nostra rubrica, statene certi questi due ambigui quanto oscuri personaggi, li ritroveremo negli anni d’oro della grande Juventus. L’affare Lentini al Milan è stato quel colpo di mercato, con il quale Berlusca ha iniziato la sagra del calcio miliardario, un calciatore seppur bravo, non valeva così tanti soldi, ma dietro quella chiusura di trattativa c’è altro, c’è un chiaro disegno che vuole portare il Milan ad icona del calcio italiano ed internazionale. Il calcio in Italia è comandato dal Milan di Capello, l’Inter dopo lo scudetto della stagione 1988-89 ha ripreso la sua strada di grande delusa, la Juventus di Boniperti è in austerity, gli Agnelli tentano di ottenere i bonus rottamazione per evitare altre casse integrazioni, il Napoli di Ferlaino e di Maradona ha entusiasmato ed ora si ritrova in fase calante, la Roma vivacchia dopo la coppa Uefa rubata dall’Inter, lo scandalo arbitrale smosso qualche tempo fà dal figlio del grande Dino Viola è stato eloquente. Il nostro calcio inizia quel percorso che porterà alla distruzione dei settori giovanili e l’acquisizione di eccellenti acquisti a fior di miliardi, per l’avidità del successo che nella nostra penisola trova la sua massima ispirazione nel vil denaro. Gigi Lentini al Milan per quella cifra stratoferica è l’esempio più vergognoso di come il calcio in Italia stà cambiando in peggio, il calcio prosegue quel percorso iniziato nella metà degli anni ottanta verso un esagerato quanto macroscopico ideale economico sconcertante a scapito di un genuino calcio che inizia a farsi vedere solo in provincia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.