AltaRoma stile da vendere

Parola d’ordine, sobrietà. E’ questo il comune denominatore delle sfilate capitoline giunte oggi alla loro ultima giornata. Ieri è stata la volta del maestro Lorenzo Riva che ha presentato una collezione dai tagli puliti e sensuali, vibrante di fluttuanze e trasparenze, in tinte pastello, in equilibrio tra il rosa cipria, il lavanda e le stampe floreali. E ha fatto sfilare Miriam leone, Miss Italia 2008 (nella foto) Dopo Sarli, Gattinoni e Ferrera, ancora abiti sartoriali, rigorosi, raffinati e sempreverdi: mettibili, credibili e, soprattutto, vendibili.
Protagonisti della giornata di ieri anche i creativi dell’Etical fashion: Kofi Ansah, Imane Aulissi e Sylvia Owori, ma pure Abed Mahfouz con i suoi capi dedicati alla carta marmorizzata caratterizzati da ricami importanti. La serata è stata tutta per Grimaldi e Giardina e i loro abiti dal sapore mediterraneo. E poi l’Accademia Koefia che ha presentato al museo Boncompagni Ludovisi la mostra Sottopunti d’arte-sculture in tela, aperta ad ingresso libero, fino al 1° marzo. Da segnalare anche il giovane Gabriele Colangelo, vincitore del concorso Who in on Next? 2008 in passerella con una selezione di abiti sospesi tra artigianato e tecnologia. Oggi si avvicenderanno Toni Ward, l’Accademia del costume e della moda e a chiudere come di consueto la kermesse capitolina, Renato Balestra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.