La casa Toyota ritira la Yaris per scupolo (1.000.000 di auto)

Toyota «è particolarmente attenta alla qualità e alla sicurezza della propria clientela», quindi, per estremo scrupolo, «ha comunque deciso di avviare una campagna di richiamo». Ma il rischio in cui potrebbero incorrere i 99.391 possessori in Italia di Yaris prodotte da giugno 2005 ad aprile 2007 è veramente minimo. Lo precisa una nota di Toyota Motor Italia che fornisce anche alcune informazioni tecniche sul problema alle cinture di sicurezza che ha determinato il ritiro. «Nel caso in cui, solo in seguito ad un incidente ed in circostanze estreme, si azionino i pretensionatori delle cinture di sicurezza, è possibile – spiega la nota – che un isolante acustico, collocato alla base del montante centrale in prossimità del pretensionatore, sia danneggiato dal gas ad alta temperatura generato dal pretensionatore stesso». Una tale evenienza potrebbe, «nel peggiore dei casi», innescare dopo la collisione, «un principio di combustione nell’area dove l’isolante è posizionato». Il problema, ad oggi, precisa Toyota Motor Italia, «si è verificato solo su 3 Yaris al mondo di cui nessuna in Europa». I possessori delle Yaris coinvolte in questo richiamo saranno contattati da Toyota Motor Italia nei prossimi giorni. L’azione correttiva sarà ovviamente gratuita e richiederà meno di un’ora. Per i clienti che comunque avessero necessità di informazioni, il numero verde di Toyota Motor Italia è: 800 869 682.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.