Doni a Sky: “Siamo amareggiati, con il Napoli sarò a disposizione”

Il portierone della Roma Doni, alla fine dell’allenamento, ai microfoni di Sky sport 24 ha esternato tutto il suo disappunto per la sconfitta nella gara Inter-Roma di ieri sera. Gli episodi arbitrali di Orsato, non sono andati giù a Doni come del resto un po a tutta l’AS Roma, e già la presidentessa Rosella Sensi, a fine gara, aveva esternato la sua amarezza per dei episodi che hanno buttato fuori la Roma dalla Coppa Italia. «Siamo molto amareggiati per la sconfitta con l’Inter, per come è successo. È stata un pò così, ma alla fine è passata. Adesso dobbiamo pensare al campionato». Il portiere della Roma, Doni, guarda avanti, il giorno dopo la sconfitta con l’Inter nei quarti di finale di Coppa Italia. Il brasiliano non è ancora al meglio ma dovrebbe rientrare con il Napoli in campionato. «Ho visto la partita dalla tribuna, ho visto bene la squadra. Abbiamo fatto una buona partita. Se non veniva dato il secondo gol, che era in fuorigioco, restava il pari e la partita poteva anche cambiare», ha spiegato ai microfoni di Sky Sport24, uscendo da Trigoria. «Se torno con il Napoli non lo so. Mi sto allenando e penso che sarò disponibile».

4 pensieri su “Doni a Sky: “Siamo amareggiati, con il Napoli sarò a disposizione”

  1. [quote comment=”42528″]Dopo una giornata di riflessione, in cui Rosella Sensi si era limitata a parlare di “rammarico per gli evidenti errori arbitrali”, la Roma passa al contrattacco. Col rigore negato a Vucinic (ammonito anzi per fallo di mano) ed il gol di Ibrahimovic viziato dal fuorigioco di Samuel, per i giallorossi la misura è colma, tanto che la Sensi ha messo in preallarme i propri collaboratori perchè preparino un dossier sulla base del quale inoltrare una protesta ufficiale.

    Nel dossier verranno citati gli episodi della partita persa a Milano e quelli precedenti, dal gol di Panucci annullato per inesistente fuorigioco in Genoa-Roma (24 settembre 2008) al rigore concesso a Floro Flores in Udinese-Roma (26 ottobre) per fallo di Tonetto fuori area. Una mossa che segue, e non per caso, le lamentele di Napoli e Fiorentina per i recenti torti subìti. La rincorsa al quarto posto e quindi alla Champions League passa anche dalla capacità di farsi sentire dentro il “palazzo”, e la Roma puntualizza di aver ricevuto un solo calcio di rigore a favore nell’intero girone d’andata.

    Tornando alla sconfitta di Milano in coppa Italia, i commenti sono decisamente acidi: “Ormai sono qui da quattro stagioni – attacca Rodrigo Taddei, autore del momentaneo pareggio romanista -, e tutte le volte che veniamo a Milano è la stessa storia”. Non molto diverso il parere di Pizarro: “Questi episodi accadono sempre contro di noi, tanto varrebbe fermarsi e non venire a giocare a San Siro”.

    Non si è fatta attendere, come ovvio, la replica da parte dell’Inter. Moratti non ha voluto parlare direttamente, ma da via Durini fanno sapere di “aver poco gradito le parole della Roma. Certe allusioni nulla hanno a che fare con la storia dell’Inter, ai vertici giallorossi andrebbero forse ricordati la mancata espulsione di Mexes ed il rigore non concesso per fallo su Ibrahimovic”.[/quote]
    se veniva espulso Mexes Io doveva exxere anke Ibrahimovic kmq finalmente si sn fatti sentire d ttt gli sfavori
    Artur kmq è e rimarra x sempre 1 grande ha parato il pallonetto di Ibrahimovic ke si era mexxo in posa x farsi il figo

  2. Dopo una giornata di riflessione, in cui Rosella Sensi si era limitata a parlare di “rammarico per gli evidenti errori arbitrali”, la Roma passa al contrattacco. Col rigore negato a Vucinic (ammonito anzi per fallo di mano) ed il gol di Ibrahimovic viziato dal fuorigioco di Samuel, per i giallorossi la misura è colma, tanto che la Sensi ha messo in preallarme i propri collaboratori perchè preparino un dossier sulla base del quale inoltrare una protesta ufficiale.

    Nel dossier verranno citati gli episodi della partita persa a Milano e quelli precedenti, dal gol di Panucci annullato per inesistente fuorigioco in Genoa-Roma (24 settembre 2008) al rigore concesso a Floro Flores in Udinese-Roma (26 ottobre) per fallo di Tonetto fuori area. Una mossa che segue, e non per caso, le lamentele di Napoli e Fiorentina per i recenti torti subìti. La rincorsa al quarto posto e quindi alla Champions League passa anche dalla capacità di farsi sentire dentro il “palazzo”, e la Roma puntualizza di aver ricevuto un solo calcio di rigore a favore nell’intero girone d’andata.

    Tornando alla sconfitta di Milano in coppa Italia, i commenti sono decisamente acidi: “Ormai sono qui da quattro stagioni – attacca Rodrigo Taddei, autore del momentaneo pareggio romanista -, e tutte le volte che veniamo a Milano è la stessa storia”. Non molto diverso il parere di Pizarro: “Questi episodi accadono sempre contro di noi, tanto varrebbe fermarsi e non venire a giocare a San Siro”.

    Non si è fatta attendere, come ovvio, la replica da parte dell’Inter. Moratti non ha voluto parlare direttamente, ma da via Durini fanno sapere di “aver poco gradito le parole della Roma. Certe allusioni nulla hanno a che fare con la storia dell’Inter, ai vertici giallorossi andrebbero forse ricordati la mancata espulsione di Mexes ed il rigore non concesso per fallo su Ibrahimovic”.

  3. [quote comment=”42505″]Meno male… mani di burro “Artur” nun se regge davero… anche se ha fatto l’unica bella parata della sua vita sul pallonetto di ibra…[/quote]
    anke al kolpo d testa d Samuel

  4. Meno male… mani di burro “Artur” nun se regge davero… anche se ha fatto l’unica bella parata della sua vita sul pallonetto di ibra…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.