Il Real vuole a tutti i costi Kakà

MADRID, 21 GEN – La possibile cessione di Kakà, ormai archiviata dai giornali inglesi, continua a tenere banco sulle prime pagine dei quotidiani sportivi spagnoli. AS associa il nome dell’attaccante brasiliano al Real Madrid, assicurando che a Kakà piacerebbe atterrare fra le merengues per mano di Florentino Perez, che «probabilmente si presenterà alle prossime elezioni del club di Chamartin». Un ritorno del vecchio presidente, con la sua politica dei galacticos, che cambierebbe lo scenario. «O resto al Milan o me ne vado a Madrid», titola AS, citando le parole che lo stesso Kakà avrebbe detto al padre e rappresentante, Bosco Leite, che ha dovuto rinunciare ai 10 milioni di euro che gli avrebbe fruttato l’ingaggio del figlio al Manchester City. Lo stesso Kakà, assicura il quotidiano, ha attribuito la decisione a «un segnale divino». Ma sono comunque tre gli scenari ipotizzati dalla cronaca: che Kak resti al Milan, che vada al Real Madrid, ma che sia anche nell’obiettivo del Barcellona, che a sua volta all’orizzonte l’elezione dei nuovi vertici del club. ‘Kakà verrebbe solo con Florentinò, strilla Marca a tutta prima pagina. E, per avallare la tesi, cita le dichiarazioni fatte dall’ex direttore sportivo del Real Madrid, Arrigo Sacchi, a radio Onda Zero: «Perez tenterà di tornare al Real Madrid e cercherà di avere Messi, Kakà e Cristiano Ronaldo». Sacchi non dubita delle qualità di Florentino – che lo nominò direttore sportivo all’epoca della sua gestione al Real – per risollevare il club in crisi. Ma sempre che «lasci lavorare i responsabili del settore sportivo», cosa che durante gli anni di Sacchi con le merengues non è avvenuta. «Florentino è una grande persona e sarebbe un presidente fenomenale – assicura Sacchi – ma deve essere unicamente presidente. Io lo avvertii che rovinava il suo lavoro perchè voleva essere allenatore, direttore sportivo, attaccante e portiere…». Anche il quotidiano catalano Sport si fa eco dei boatos che collocano Kak nell’orbita madridista. «Kakà ha alla fine rifiutato l’offerta inglese perchè si muove più per interessi sportivi che economici», annota Sport. «Ha danaro in abbondanza e sa perfettamente che Florentino Perez è disposto a fare uno sforzo economico per ottenere i suoi servigi». Se Perez «vincerà le elezioni alla presidenza della casa blanca», secondo il quotidiano «sicuramente arriverà al club del suo cuore a braccetto con Kakà». Anche per El Mundo Deportivo, «Kakà sarà il nuovo Figo di Florentino Perez per recuperare la poltrona del convulso Real Madrid, quando la prossima estate saranno celebrate le elezioni». Secondo il quotidiano, l’imprenditore madrile¤o «ha già raggiunto un accordo con Silvio Berlusconi, proprietario del Milan, perchè il brasiliano arrivi al Bernabeu nella stagione 2009-2010». Nel registrare i ‘rumorì, El Mundo Deportivo rilancia: 80 milioni di euro la somma che Florentino Perez avrebbe accordato per il fuoriclasse brasiliano, la «testa d’ariete del suo assalto alla casa blanca», che inaugurerebbe una nuova era galactica assieme al tecnico del Arsenal, Arsène Wenger, nelle vesti di allenatore e di manager generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.