Spalletti su Brozzi: “Un pò mi dispiace”

Luciano Spalletti nel corso della conferenza stampa alla vigilia di Torino-Roma risponde ai giornalisti sul caso del giorno, l’allontanamento del medico sociale Mario Brozzi da parte della società AS Roma e la sostituzione dello stesso Brozzi con il nuovo medico sociale dottor Del Signore.  
Ci sono state delle divergenze con lo staff medico a causa dei tanti infortuni?
“No, questo è quello che volete far trapelare. Per quanto mi riguarda oltra a quei due episodi lì non c’è stato altro. A detta vostra, di infortuni in quattro anni ne abbiamo avuti un numero spropositato e siamo sempre andati avanti. Io non sono mai venuto in sala stampa a dire che ho problemi di formazione per via degli infortuni. Invece per quanto riguardano l’ultimo infortunio di Vucinic, dopo Roma-Milan ho fatto fare defaticante solo a chi lo voleva fare e Mirko ha preferito rimanere sul lettino dei massaggi. Martedì avvertiva questo dolorino e d’accordo con il dottore l’abbiamo fermato. Ha ancora adesso questo dolorino. Menez ha effettuato il primo allenamento dopo le vacanze e ha sentito questo fastidio. Gli è durato fino al pomeriggio e io sono venuto in conferenza a dire che probabilmente non giocava. Poi, sempre d’accordo con il dottore, gli abbiamo fatto fare un po’ di allenamento, stava meglio e l’ho portato in panchina”.
Brozzi non è più il responsabile medico della Roma. Se lo aspettava? Cosa è successo? La sua versione.
“Mi sembra che in merito ci sia un comunicato della società che va preso in considerazione. Per quanto mi riguarda a me un po’ dispiace perchè ho collaborato per quattro anni con questa persona, dalla quale ho ricevuto grande professionalità sotto l’aspetto lavorativo e umano. In passato c’erano state delle piccole divergenze, dei confronti, in base a quelli che erano i punti di vsita. Però da parte mia non è successo altro. Ho appreso la notizia come l’hanno appresa tutti”.

 
 

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.