Kakà-Manchester City la fase finale

Milano, 16 gen. – Il Milan continua a tacere sul futuro di Kakà ma i tifosi no. Loro non vogliono che la società ceda alle lusinghe dei quasi 150 milioni messi sul piatto dal Manchester City per assicurarsi il campione brasiliano. Così dalle prime ore della mattina, con l’affissione anche di un cartello, il popolo rossonero ha cominciato a contestare la società e ad «invitarla» a non vendere il campione brasiliano. Col passare delle ore sono cominciati ad arrivare anche i tifosi sotto via Turati e nel primo pomeriggio sono partiti i primi cori. «Kakà non si tocca», quello scandito più volte dai circa settanta tifosi presenti, tra cui tutti i leader della curva Sud. Il tutto è stato controllato da agenti di polizia in divisa e da alcuni della Digos. Adriano Galliani ha lasciato la sede nel tardo pomeriggio, poco prima che un petardo scoppiasse nella rampa che porta ai garage del palazzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.