Miliziani Hamas nascosti in Ospedale Shin Bet

Per sfuggire al fuoco degli israeliani, miliziani di Hamas hanno cercato rifugio nell’ospedale Shifa di Gaza. Alcuni fingono di essere dottori, altri cercano riparo anche nel reparto di ostetricia. Lo ha affermato il capo dello Shin Bet (sicurezza interna) Yuval Diskin, durante la odierna seduta del gabinetto di sicurezza di Ehud Olmert. Diskin ha accusato Hamas di aver nascosto armi e munizioni anche all’interno di moschee. Secondo Diskin, le strutture di governo di Hamas a Gaza hanno patito in questi giorni «danni fortissimi». La consultazione del gabinetto di sicurezza prosegue.Il primo obiettivo della diplomazia internazionale deve essere «la fine della aggressione israeliana»: lo ha dichiarato in un comunicato Fawzi Barhum, un dirigente di Hamas a Gaza. Hamas respinge dunque gli sforzi attuali per raggiungere una tregua «in quanto mettono sullo stesso piano le vittime (i palestinesi, ndr) e i loro carnefici (gli israeliani, ndr)». Gli obiettivi della diplomazia internazionale devono essere piuttosto «la fine della aggressione, la rimozione dell’isolamento della Striscia di Gaza e la riapertura dei valichi».Prosegue con grande intensità la offensiva di Hamas contro numerose città nel Sud di Israele. Finora sono stati sparati da Gaza oltre 40 razzi, di tipo Kassam e Grad. Alcuni israeliani sono rimasti feriti in modo leggero. Fra gli obiettivi colpiti figurano Ashdod, Beer Sheva ed Ashqelon. Complessivamente 700 mila israeliani sono esposti alla minaccia dei razzi di Hamas.(

Condividi l'articolo:

Lascia un commento