Lotito, ricetta per gli arbitri

«L’istituzione, i club e la Lega devono migliorare lo stato delle norme, raggiungendo un’unica interpretazione comune, per ridurre il più possibile la possibilità di errore soggettivo». Ecco la ricetta del presidente della Lazio, Claudio Lotito, per limitare gli errori arbitrali. «Purtroppo le cose sono fatte dagli uomini che possono commettere sbagli. È umano. C’è bisogno di lavorare per il sistema calcio, sia Lega che arbitri, con l’intento non di salvaguardare gli interessi singolari di categoria, ma quelli del sistema. Non si deve esternare mediaticamente questi disagi, ma fare sì che non si verifichino di nuovo- dice a Sky- Gli errori fanno parte di questo sistema, ma l’importante è non criminalizzare l’istituzione. In quel caso ci sarebbe una alterazione del sistema e quindi una crisi di credibilità. Se ci sono stati errori bisogna fare in modo che non si ripetano. Perseverare è diabolico».

Condividi l'articolo:

Lascia un commento