Novellino parla di buona fede degli arbitri

«Gli arbitri possono anche commettere degli errori, ma la loro buonafede non si discute. Dobbiamo darci tutti una regolata». Lo ha detto Walter Alfredo Novellino, che è intervenuto a Radio Anch’Io Lo Sport, in onda su Radiorai, commentando alcune decisioni adottate ieri su alcuni campi di Serie A dai ‘fischiettì. Sviste e provvedimenti che fanno e faranno discutere anche nei prossimi giorni. Poi, sul momento della ‘suà squadra, che ieri contro il Napoli ha conquistato la seconda vittoria consecutiva della sua gestione, dopo quella in Coppa Italia a Firenze, l’allenatore dei granata ha aggiunto: «Attraverso il lavoro, il Torino ha meritato, non correndo tanti rischi contro una grandissima squadra. Dobbiamo solo lavorare, perchè le qualità ci sono. Al Torino, in questo momento, manca la serenità: ieri sono stati bravi i tifosi ad aiutare la squadra». «Se il Torino aveva finora conquistato 12 punti – ha aggiunto Novellino – qualche problema doveva accusarlo. In squadra ci sono giocatori di qualità. Quando si scivola in un tunnel, poi bisogna uscirne. Abbiamo giocatori straordinari, come Abbate, Rosina, Bianchi, quest’ultimo un elemento che si sta ritrovando. Sono convinto che usciremo da questa situazione, sebbene il campionato sia strano. Io ho solo messo gli uomini al posto giusto, mi piace anche giocare con i giovani, ai quali bisogna dare merito». «Il Napoli – ha concluso – è una grandissima squadra, anche senza Hamsik e Lavezzi, ha gente come Zalayeta, Denis o Gargano che possono fare la differenza».

Condividi l'articolo:

Lascia un commento