Le interviste del dopogara Roma-Napoli


Mexes a Roma Channel
Non abbiamo digerito il quattro a quattro, fa sempre male prendere quattro goal in casa soprattutto per come è andata la partita, facevamo un gol e poi subito dopo ne prendevamo un altro e così non è possibile. Dobbiamo essere concentrati. Dopo la sosta internazionale non è semplice ritrovarsi. Abbiamo avuto poco tempo per lavorare insieme e stasera è andata male. Noi non dobbiamo avere scuse perché queste partite dobbiamo vincerle. Abbiamo perso tanti punti con le squadre precedenti e così non va bene.  Il clima non era normale ma dobbiamo ringraziare gli abbonati presenti, certo con lo stadio pieno la partita sarebbe stata diversa. Non dobbiamo cercare queste scuse in campo ci andiamo noi e stasera abbiamo fatto troppi errori. Oggi sono stati bravi loro noi siamo mancati in tante occasioni e quando prendiamo quattro gol qualcosa non è andata bene. Curci? Stasera non poteva fare molto sul tiro dai trenta metri, hanno fischiato lui ma hanno fischiato anche la squadra. Non abbiamo protetto bene la porta. Ci rifaremo in Champions.

Hamsik a Sky
"Sono molto contento. La squadra è riuscita a giocare bene contro una grandissima formazione come la Roma. Abbiamo fatto un’ottima partita. Non è facile segnare quattro gol a Roma. Abbiamo dimostrato grande carattere".

Spalletti a Sky
Quando si prende gol all’inizio, si dice che si è sbagliato approccio. Ma non è così. Spesso abbiamo il timore di prendere gol che poi arrivano puntualmente. Abbiamo parlato con i ragazzi di queste cose, ma purtroppo continuiamo a prendere gol. E’ importate l’approccio alla partita. Bisogna avere più forza, più disponibilità per quelle cose cihe non riconosciamo con facilità. Il pubblico per noi è sempre importante, perché ci dà calore, ci tramsette entusiasmo. Per noi è meglio giocare di fronte ai nostri tifosi, perché ci danno una spinta in più. Ci sono situazioni, però, che dobbiamo sbloccare noi, senza aiuti di altri. Altrimenti diventa difficile, se vogliamo avere obiettivi importanti.
Curci? I ragazzi sono più dispiaciuti di me, ma domani ne parleremo e metteremo a fuoco i nostri errori.
Non mi sono arrabbiato. Sono dispiaciuto perché si commettono degli errori. Nella fatica della gara e nelle tensioni, a volte si commettono delle ingenuità. In delle situaizoni poteva andare meglio. So il valore dei miei ragazzi, dobbiamo andare avanti.

Reja a Sky
La nostra intenzione era quella di soffrire come abbiamo fatto nel primo tempo. Abbiamo fatto una buona diga, delle buone ripartenze. Abbiamo ribattuto colpo su colpo. Abbiamo preso gol strani. La squadra ha reagito bene, con grande carattere e grande voglia di fare risultato. Peccato per la traversa di Lavezzi, se fossimo andati in vantaggio sarebbe stato dfifcile per la Roma agguantarci. Ho sempre puntato molto sulla fase offensiva. Non dipende da quante punte si utilizzano, anche i centrocmapisti sono importanti. Noi attacchiamo sempre in cinque e difendiamo in cinque.

Cassetti alle radio
E’ stato un brutto pareggio. Peccato. Volevamo i tre punti. Se l’Inter vincerà, complimenti a loro, ma il campionato è lungo e dobbiamo guardare in casa nostra. Difficile dire che cosa è successo oggi, non avremo neanche il tempo di valutare gli errori che subito avremo un’altra gara importante. Ci vuole più concentrazione. La prestazione personale non conta, è importante il risltato finale del collettivo che oggi non ci premia. A dieci minuti dalla fine eravamo 4-3. Peccato. Siamo i primi ad essere delusi. Cercheremo di rifarci. Stiamo prendendo troppi gol, dobbiamo lavorare meglio e cercare di evitare questi passivi. E’ differente giocare con uno stadio così, anche se i pochi che c’erano hanno sostenuto la squadra fino alla fine.

Pizarro alle radio
C’è qualcosa da migliorare, i numeri parlano chiaro. Abbiamo commesso errori banali che ci stanno levando punti importanti come accaduto con Juventus e Fiorentina. Il pubblico? E’ importante il nostro tifo, si è sentita la mancanza, ma non credo che in campo sia stato quello il problema. Dobbiamo lavorare sui nostri errori e i risultati arriveranno sicuramente. Con lo Sporting Lisbona dovremo cambiare atteggiamento, anche perché ci giochiamo con loro il passaggio del turno.

Ferrari alle radio
Dobbiamo migliorare molto. L’assenza del pubblico? Non è bello giocare in queste condizioni, si è sentita la differenza. Siamo la Roma, però, non possiamo sederci di fronte a queste cose. Dobbiamo fare tesoro di questo pareggio. Abbiamo commesso degli sbagli gravi, ma la squadra reagirà bene sin da martedì. Dobbiamo migliorare in certe situazioni. E’ vero, lo scorso anno prendevamo molti meno gol, ma non dobbiamo demordere. E’ stata una partita strana. Non siamo diventati dei brocchi. Dobbiamo rimboccarci le maniche e tornare quelli di sempre. La cosa che più mi da fastidio è essere stati ripresi nel secondo tempo dopo due minuti. Sono errori che non devono capitare, potevamo gestire meglio il vantaggio. Abbiamo avuto altre possibilità di vincere, poi però siamo stati rimontati e non va bene. Il contratto? Stiamo trattando, da dambo le parti c’è la volontà di rinnnovare. Non faccio percentuali, sono sereno.

De Rossi alle radio
Non ho bisogno della fascia di capitano per galvanizzarmi.

Curci alle radio
Abbiamo presi dei gol evitabili. Sicuramente sulla terza rete ho delle colpe. N
on ho visto partire la palla. E’ inutile nascondersi, si poteva fare di più. Sul gol di Zalayeta era difficile
Ora, però, dobbiamo pensare allo Sporting Lisbona, una gara molto difficile. Sono deluso per il risultato, dovevamo vincere per tenere il passo dell’Inter. Ora, ripeto, dobbiamo guardare alla prossima partita. I fischi del pubblico dispiacciono sempre.

Reja alle radio
Se andava dentro la palla di Lavezzi non so come poteva finire. Non sono mai stato un difensivista, chiaramente quando affronti la Roma non devi concedergli spazi, considerando i tanti giocatori di qualità che possiede. Abbiamo ribattuto colpo su colpo. Creiamo sempre 4-5 palle-gol a partita. Con i tanti impegni che hanno le formazioni importanti come la Roma, diventa difficile avere la concentrazione al 100%. E’ normale che un po’ di attenzione l’abbiano rivolta a martedì. Il Napoli, però, ha fatto una buona gara.

Marino alle radio
Il Napoli da la sensazione di essere una grande squadra, ma volte paghiamo l’età media molto bassa. Oggi è stato bravo Reja a preparare molto bene la partita. Forse il Napoli poteva anche vincere, non siamo stati inferiori alla Roma. Abbiamo un grande gruppo, possiamo far un buon campionato.

Fonte: Romanews