Il Manchester City non molla la presa su De Rossi


Nonostante l’importante conferma di De Rossi trapelata ieri sera al Maxxi, il Manchester City non molla la presa sul calciatore giallorosso. Secondo quanto riporta Il Giornale, Roberto Mancini, anche in vista dell’assenza di Yaya Tourè per la Coppa d’Africa, ha chiesto a gran voce Capitan Futuro ai dirigenti dei Citizens. L’offerta dello sceicco Mansour sarebbe di 8 milioni di euro a stagione per i prossimi quattro anni.

L’offerta giallorossa è ferma a 6 milioni di euro  compresi i bonus, sicuramente non una cifra inferiore visto che diventerebbe il calciatore più pagato nella storia della Roma. Proprio prima di Natale il giocatore si incontrerà con i dirigenti della Roma, in particolare Franco Baldini, probabilmente senza il suo procuratore Sergio Berti per far luce in modo più approfondito sulla questione.


LEGGI ANCHE  Mourinho pensa ancora a Lindelof per il mercato di gennaio

5 commenti su “Il Manchester City non molla la presa su De Rossi”

  1. Posso capire il comportamento di De Rossi, capisco invece meno il comportamento della società che rischia di perderlo a parametro zero. A questo punto rinnoviamogli il contratto a 8 milioni(anche 9 così è più contento) e vendiamolo al Manchester City a 40 mln. A chi dice che De Rossi se ne deve fregare se offrono qualcosa in più, rispondo: “son tutti fr.ci con il c.lo degli altri”. Ma a voi sembrano bruscolini 2 milioni in più?

    Rispondi
  2. Se DDR rifiuta un offerta di 6 mln.(+ bonus),per prendere qualcosina in più a Manchester,vorrà dire che non è molto diverso dagli Emerson,Chivu e Amantino Mancini di turno.Aspetto di vedere come si comporta,sperando che la società non si faccia prendere in giro.

    Rispondi
    • Non credo sia una questione di soldi.
      Vuole giocare in un asquadra che gli dia garanzia di successo.

      E una squadra che viaggia a 4 punti dalla retrocessione, con un allenatore scarso, una mandria di parastatali da reparto geriatrico, da Totti a Perrotta, a Taddei, a Cassetti, Simplicio, Borriello, Cicinho, che prendono una barca di soldi, ma che hanno pretese e forza politica e contrattuale per pretendere, garanzie non ne da.

      Rispondi

Lascia un commento