De Sisti vede la Roma in crescita


Giancarlo De Sisti, ex giocatore della Roma e del Napoli, è intervenuto a Radio Crc per parlare della prossima sfida tra giallorossi ed azzurri. Ecco la sua intervista: “Le risorse psicofisiche per una squadra che è salita dalla C alla Champions League credo si debbano giostrare meglio. In Champions questo Napoli è da applausi, in campionato invece adesso ha bisogno di incassare punti. Credo che il Napoli debba considerarsi una grande squadra. Poi, la mentalità che caratterizza le grandi squadre, sono certo che presto verrà acquisita dagli azzurri”.

Poi ha concluso sui giallorossi: “Vedo segnali di crescita nella Roma, ma il Napoli non è formato solo dai tre tenori, è una grande squadra, perché l’intero gruppo funziona. Quella di domenica prossima credo sarà una partita aperta ad ogni risultato ma se il Napoli si comporterà da Napoli, credo potrà battere la Roma“.


LEGGI ANCHE  Mourinho pensa ancora a Lindelof per il mercato di gennaio

5 commenti su “De Sisti vede la Roma in crescita”

  1. LE non riesce ad impostare la difesa.
    Ogni partita abbiamo un eroe diverso da Heinze a De Rossi a Kjaer a Burdisso, a Juan a Rosi ad Angel a Cassetti, a Taddei, e via discorrendo.

    Però si perde sempre.

    E la Juve invece a 4 scassoni in difesa e vince sempre.
    E se non fosse stato per steck e De Rossi ieri era la catastrofe.
    Me la spieghi questa.
    TI ascolto.

    E si sogna ad occhi aperti il difensore del futuro.

    Per il resto io ho visto un Taddei inguardabile, confusionario, impreciso, incapace di effetuare un semplice crosso che sia uno.Sai con Osvaldo sotto porta può essere utile .
    Poi corre copre e su questo non ci sono dubbi, però io prefrisco Rosi almeno salta l’uomo e arriva in fondo.

    Su Totti tutta l’italia ride.

    E’ stato un grande campione, ma ilm giudizio sul passato annebbia quello sul presente.

    Ricapitolo

    1) LE in 3 mesi non è stato capace di organizzare una difesa credibile e i difensori ci sono (alcuni giovani li ha mandati via lui).

    2) Sull’attacco e il centrocampo per fortuna chiunque mette non sbaglia, perchè sono tutti eccelsi gli elemnti della Roma, CHE PERò FATICANO A TROVARSI OGNI PARTITA CON UN compagno diverso.

    3) La Roma non ha gioco sulla fascia destra con Taddei che non è mai marcato perchè non ce n’è alcun bisogno, e nonostante ciò è incocludente, mentre Rosi, che non è eccelso farebbe meglio. Sulla sinistra Angel va benissimo ma lo sta rovinando LE.

    4) Totti è un problema.
    Da sicurezza in campo, non lo discuto, ma non è all’alytezza. E se da sicurezza è solo perchè l’allenatore su questo deficita, nonostante sia il suo compito.

    Rispondi
    • messer apollo, dove trovate si tante corbellerie?
      citando ippolito d este ti dico di guardarti quando totti si tira dietro tre centrocampisti della juve e spezza un raddoppio con una palla filtrante geniale..è successo piu volte lunedi sera.
      qui poi non si tratta di un compagnop con cui trovarsi caro apollo,si tratta di raggiungere come obiettivo la perfetta intercambiabilità degli uomini a disposizione a seconda della necessità del momento,e,una volta che ci sarà quella siamo a posto.
      tutti qui in italiua pensano che siamo i meglio, in realtà il fatto che prima sia la juve che a livello di gioco non produce nulla di esaltante a meno che davanti non ci sia il novara, è preoccupante.

      Rispondi

Lascia un commento