Fiorentina-Roma, Cerci salterà il match


Alessio Cerci salterà la sfida contro la Roma di domenica pomeriggio, che per lui avrebbe avuto un sapore tutto particolare, essendo lui un ex della Roma. Prima dei problemi comportamentali (discoteca e viaggio a Barcelona con rientro in ritardo), ora una lesione di primo grado al muscolo retto femorale. Insomma, Cerci questa partita non doveva giocarla.

Photo credits | Getty Images


LEGGI ANCHE  Mourinho pensa ancora a Lindelof per il mercato di gennaio

7 commenti su “Fiorentina-Roma, Cerci salterà il match”

  1. Noi senza Burdisso Kjaer Borriello Borini Osvaldo
    Loro senza Cerci e ???????

    Stanno con il dente avvelenato con un Delio Rossi che con noi si esalta loro stanno messi male in classifica e con una sconfitta sonante contro il palermo…e visto che noi siamo per la storia e dell’ellecenza di resuscitare i morti(di calcio si intende) non la vedo per niente bene domenica pomeriggio!

    Rispondi
    • Appunto ti dico che loro IN TEORIA hanno meno panchina di noi e dovrebbero avere più difficoltà a sopperire alle assenze. Non hanno Cerci, non hanno Vargas, Gilardino ha recuperato da un paio di partite e non è ancora in forma, Santiago Silva è in sovrappeso e non ne sta beccando una, Montolivo ha già la testa altrove. Io non ti dico che la Roma vincerà, anzi anche io la vedo nera, ma sto dicendo un’altra cosa: la Roma non ha scuse, l’avversario è in difficoltà. Se non si riesce a fare bene (anche solo nella prestazione) con questa Fiorentina, allora il tempo delle riflessioni sarebbe già scaduto, andrebbero prese subito misure drastiche.

      Rispondi
    • Delio Rossi non è che “con noi si esalta”, Delio Rossi, che è un antipatico laziale testa di [email protected], è cmq un allenatore esperto e sa benissimo come sfruttare le pecche delle altre squadre e come amalgamare gli elementi a sua disposizione. In questi anni ci ha messo molto in difficoltà proprio perchè la Roma di difetti, anche nelle scorse stagioni, ne ha sempre avuti. Vedremo se LE si dimostrerà tatticamente all’altezza. Spero con tutto il cuore di sì, ma il cervello mi dice proprio di no.

      Rispondi
  2. La Roma avrà molte assenze ma le avrà anche la Fiorentina e noi, ALMENO IN TEORIA, un po’ più di panchina ce l’abbiamo. Stavolta non abbiamo scusanti. È vero che andiamo fuori casa ma andiamo a giocare con una squadra che ha cambiato allenatore da due partite, una squadra con l’ambiente tutt’altro che sereno (il caso Cerci, il caso Vargas, la questione Montolivo). Non abbiamo scuse.

    Rispondi
    • E non voglio portare sfortuna, ma ne abbiamo fatti troppi di miracoli del genere: vediamo di non battezzare per l’ennesima volta il bidone di turno. Santiago Silva fino ad ora la porta non l’ha mai vista. Non facciamo [email protected]

      Rispondi

Lascia un commento