Erik Lamela, la promessa di Roma


Erik Lamela è più di una promessa del calcio mondiale e sicuramente più di un giovane campione. Di quelli, sopratutto in europa, ce ne sono tanti. Sabatini che di calcio se ne intende parecchio l’ha definito il colpo grosso del calciomercato giallorosso. «È già un grande» ha precisato poco dopo il suo arrivo e un grandissimo diventerà sicuramente, aggiungiamo noi.

I presupposti ci sono tutti, età, umiltà, tecnica, fisico, visione di gioco, personalità e dedizione al lavoro da fuoriclasse assoluto. Non per nulla a 12 anni Barcellona e Real Madrid hanno provato di tutto per prenderlo.

Siamo riusciti a prenderlo noi, quasi snobbato da una fetta di tifoseria ancora frastornata dal cambio societario. Dal canto suo appena ripreso dall’infortunio ha mostrato una scintilla della sua classe, insaccando il suo primo gol dopo 7 minuti dal suo esordio e regalando giocate sopraffine. Un esordio da favola per quello che in molti considerano una promessa ed il futuro della Roma.. alla faccia del Milan che fino all’ultimo ha provato a rubarcelo e sopratutto alla faccia di Moggi che lo definii buono solo per il circo..

Ma da dove arriva Erika Lamela, qual’è la sua storia? Scopriamolo insieme nel nostro speciale:
FOCUS ON ERIK LAMELA, LA PROMESSA DI ROMA..


LEGGI ANCHE  La Roma è ancora fortemente interessata a Chalobah per gennaio

29 commenti su “Erik Lamela, la promessa di Roma”

  1. Vi ricordo che l’errore di lamela,è stato un errore sotto porta,ma se ricordate la palla gli è stata data ,e poi lui con una magia si è infilato in mezzo alla difesa scartando i difensori,ma poi l’ha messa fuori,sottilenerei piu il gesto tecnico che l gol sbagliato(lamela è govaissimo si sapeva che sotto porta deve ancora migliorare).
    Poi primo tempo altra magia e assist a bojan che doveva solo appoggiarla di piatto.
    Poi altre magie durante la partita.
    Che dire un campione in erba,che è vero che a volte si estranea dal gioco e pecca di continuita(ma è giovanissimo,nn ha l’esperienza di totti,che sa farsi sempre trovara libero e gioca piu palloni,pero proprio dl capitano puo apprendere tali movimenti,è solo questione di tempo,lamela 19anni,deve imparare un po di tattica,puo solo che crescere in modo esponenziale

    Rispondi
    • Credo che gli errori come quello di lamela (e bojan) siano errori da “una volta nella vita”. Cioè la giornata no è capitata a tutti. I giocatori vanno valutati nel complesso e non solo su un episodio.

      Da quello che ho visto io, bojan e lamela sono due ottimi giocatori. Velocità e dribbling. ncora un pochino per farli abituare meglio e saranno fenomenali.

      La cosa val pure al contrario… Osvaldo ha fatto un gran bel gol (annullato), ma questo non basta per dire che è un fenomeno o simili. per ora resta cmq un buon giocatore, ma si ferma qui (la rovesciata l’ha fatta pure baptista eppure mi sembra sia denigrato da tutta la tifoseria). Occhio a non sbilanciarsi troppo (capita spesso ahimè) ne da un lato ne dell’altro!

      Rispondi
  2. Da quello che si è visto, è un ottimo giocatore. Dribbling, velocità e tiro (anche se quest’ultimo ne ho solo sentito aprlare). Credo che lui e bojan siano i piu pericolosi la davanti (e totti, ma vabè si sa XD). Possono essere l’arma in piu. Con pjanic de rossi e gago e ancora un po di tempo sarà una squadra fantastica (sperando nella difesa)!

    Rispondi
  3. Siamo stati capci di esultare per Simplicio l’anno passato e per Adriano.
    Addiritture Adrinao.
    Uno che è venuto con tutti gli onori e i denari e se ne è fregato alla grande.
    Cioè è venuto a rubare lo stipendio.
    E eggi c’è chi ha fatto lo schifiltoso con Osvaldo, Gago, Steck, Lamela, ed oggi è passato a criticare Kjaer Bojan e Angel.

    Così va il mondo.

    Rispondi
    • Non capiso come si possa criticare bojan.. Angel e kjaer (anche se presto) potrei (forse) capirlo… errori, “timore” di fare le cose ecc… ma bojan proprio non me lo spiego.

      Rispondi
  4. Si sapeva.
    Però vorrei che lo stesso si dicesse a proposito di Bojan e Kjaer.
    Hanno solo avuto due espisodi sfortunati, ma il talento è evidente.
    Anche perchè potrebbe accadere anche a Lamela.
    Anzi l’errore di Lamela di domenica è dimenticato solo perchè quello di Bojan era più clamoroso.

    Rispondi
    • Il bello del calcio è che non esistono limiti ai sogni.
      Poi magari si perde o non si raggiungono i risultati, però già la speranza è quella che ti da il meglio delle soddisfazioni.
      Noi romanisti siamoabituati a subire torti e sfortune, quello di domenica di Osvaldo ne è un esempio, però ammettiamolo, noi siamo il tifo migliore al mondo.
      Vedo in giro juventini e interisti pieni di bile nonostante la caterva di titoli vinti e rubati.
      E’ una miseria.
      Godono quando vincono, in qualsiasi modo si vinca, e un minuto dopo muoini di depressione se non hanno più certezze.
      A noi fino ad ora ci sono bastati solo i sogni.
      Ora iniziano anche le certezze, ma per noi è tutto grasso che cola.

      Se un errore come quallo commesso contro Osvaldo fosse capitato ad una delle strisicate come dice qualcuno, sarebbe finito il mondo.

      In realtà non sarebbe mai capitato.
      Ma se fosse capitato quella era la prospettiva.
      Mesi di discussioni e cause civili penali e amministrative.

      Noi siamo così.
      Osvaldo che è l’uomo più menenfreghista dell’universo intero già se ne è scordato.
      E’ la sua grandezza, oltre ai suoi piedi.

      Ma i sogni ci sono tutti.

      Rispondi
      • Io non continuerei con la cosa “alle strisciate non sarebbe mai successo”. Tant’è che il milan si è visto (anche se niente a che vedere con il gesto di osvaldo) “defraudare” la aprtita a causa dell’arbitro. L’inter ha si segnato in fuorigioco, ma è innegabile che nelle gare rpecedenti qualche decisione sbagliata l’arbitro l’ha presa.

        Stessa cosa al napoli. SOllo alla lazio pare che non cpaita mai nulla di tutto ciò.

      • Alvarez nn è male ,stasera ha nache segnato,lamela pero ha molto piu potenziale.
        Pero bisogna andarci piano,anche coutigno è no forte per me,ma con l’inter si è perso n po,a volte si ritrova,ma fatica ad esplodere,lamela vorrei che esplodesse piano piano sena fretta e pressioni,come si è fatto con totti.

Lascia un commento