Nella Roma non c’è pace

Ora, ritrovata un pò di serenità, scoppia il caso Menez, si sà l’AS Roma non ha mai pace ed appena risolleva la testa da un periodo brutto, si inizia a parlare di calciatori che non si trovano bene, che vogliono cambiare aria. Magari monsieur Menez avrà pure ragione che gioca poco e che forse quando è stato acquistato gli è stato promesso altro impiego, ma prima di fare esternazioni del caso e poi ritrattarle, conveniva parlarne con il mister "Toscanaccio" di Certaldo. E’ inutile dire che una società serie, dopo aver indagato le verità delle parole del giocatore, avrebbe multato l’attaccante Francese, ma siamo a Roma e nella Roma dove tutto è permesso. Si continua a parlare di mercato di Gennaio penso che la società qualcuno deve acquistare non si sa come, ma dei giocatori devono venire. Dall’altra parte una Rosella Sensi in dolce attesa, (e per questo noi della REDAZIONE di FORZA-ROMA.com gli facciamo i più calorosi auguri per il futuro chissà presidente o presidentessa dell’AS Roma) deve far qualcosa per uscire da questa morsa e rilanciare a 360° la società. Una società quella GialloRossa che ha una storia infinita, poichè non è nata come società podistica ma come vera e propria società di calcio. Ora una idea per Gennaio sarebbe dare subito via Loria e prendere un buon difensore centrale, se Menez sarà ceduto in prestito , Montella via a titolo definitivo (che non sarà facile visto l’oneroso stipendio che prende) e anticipare il Budget di Luglio almeno in attacco così come ha fatto il Real Madrid acquistando Huntelaar 6 mesi prima. Se inizia a muoversi su questa pista, forse qualche soddisfazione ce la possiamo togliere altrimenti dovremmo affidarci al caso ed alla fortuna e sappiamo che quest’ultima latita.

 

Condividi l'articolo:

2 commenti su “Nella Roma non c’è pace”

  1. D’accordo su Loria (al suo posto riprenderei il ns Andreolli che è pure più forte) e Montella, leggo anche che si vuole cedere Arthur per prendere Fontana come secondo, ed anche questa operazione va più che bene, ma la Roma deve piazzare secondo me assolutamente Cicinho (non adatto al calcio italiano) e spendere il budget della sua cessione per un esterno di fascia che abbia qualità da difensore e eventualmente da laterale. Un nome su tutti : Beherami (ex laziale, ma ora purificato dal periodo che sta vivendo in Inghilterra). Riguardo menez le qualità le ha , bisogna aspettare e farlo integrare di più nella squadra.Il centrocampo invece va bene così, mentre in attacco occorre un giocatore alla Lavezzi, uno veloce che sappia far male, un tipo di giocatore che oggi alla Roma manca.

    Rispondi
  2. darei poca enfasi alle frasi di Menez riportate dai giornali. è importante piuttosto che riesca a trovare un po’ di spazio nella squadra, ma a tal fine deve conquistarsi la fiducia dell’allenatore e dei compagni. forse gli manca un goal per potersi definitivamente esprimere…

    Rispondi

Lascia un commento