Simon Kjaer su Burdisso: “Nicolas mi ha aiutato dall’inizio, anche se ci giocavamo il posto”


Ecco alcuni stralci dell’intervista che Simon Kjaer ha lasciato a “Il Romanista” e che domani sarà sulle pagine del giornale Giallorosso:
Mi dispiace tantissimo per Nico, ho saputo solo stamattina. Ha una grandissima personalità: appena sono arrivato sapevamo che ci saremmo giocato il posto, ma lui mi ha aiutato da subito, ci ha provato fin dall’inizio, con la sua esperienza. Mi dispiace veramente: gli faccio un grande in bocca al lupo. (…) Non so come siano uscite fuori voci circa dei dubbi verso l’idea di calcio del nostro tecnico. Nè in campo, nè fuori, nè in allenamento ho sentito parlare di questa cosa. Noi non buttiamo la palla lunga e poi ci barrichiamo, noi giochiamo a calcio. Siamo tutti dentro al progetto, tutti diamo il massimo per fare il meglio possibile“.

Photo credits | Getty Images


LEGGI ANCHE  Ola Solbakken è ormai ad un passo dalla Roma in vista di gennaio

7 commenti su “Simon Kjaer su Burdisso: “Nicolas mi ha aiutato dall’inizio, anche se ci giocavamo il posto””

  1. Forza Kjaer,sono sicuro che dimostrerai il tuo valore,e convincerai gli ultimi scettici.Nonostante ciò,se Juan non dimostrerà di essersi ripreso bene avremo bisogno di un altro centrale,perchè è impensabile poter continuare il campionato con due soli difensori centrali(Kjaer e Heintze).Una squalifica o infortunio a uno dei due sarebbero guai seri.

    Rispondi

Lascia un commento