Marco ai tifosi giallorossi

Ragazzi, da parecchio tempo si legge su questo sito che noi della redazione chiedavamo con appelli di mandar via Spalletti dalla Roma. Ma avete fumato qualcosa di sbagliato? Forse vi riferivate a qualche articolo dove abbiamo aperto dei sondaggi dove chiedavamo a voi tifosi dei pareri, la miglior soluzione per la Roma per uscire dalla crisi, e quella dell’esonero poteva essere una soluzione delle tante. Cercavamo tutti di capire il motivo di quello che stava succedendo alla squadra, ma in fin dei conti, ci siamo sempre fidati della parole di Bruno Conti  e del mister che dicevano che era solo un momento e che si sarebbe risolto il tutto nel breve periodo. Anche se il periodo è risultato un po più lungo del previsto come loro avevano preventivato, noi amiamo la Roma e non i singoli personaggi che ne fanno parte, ci tengo a precisarlo. Ma dire che noi volevamo che Lucianino andasse via, beh, forse il fumo che avete acquistato vi ha fatto sbarellare più del previsto. C’è differenza nel chiedere un parere ai tifosi e fare una petizione. Noi delle petizioni non ce ne può importare minimamente. Abbiamo la nostra visibilità e la nostra credibilità. Siamo tifosi come tutti voi e possiamo sbagliare. Personalmente io, stimo Spalletti e gli chiedo grazie per quello che ha fatto da quando si è seduto sulla panchina giallorossa e per quello che sta facendo e che farà in futuro. Ma se i giochi andranno male, e una delle cause è proprio lui non mi tirerei indietro nel dire "ok, mi dispiace per mister Spalletti, ma la sua ora calcistica con la Roma è finita". Ma prima di AFFERMARE determinate parole in questo periodo di sconforto ci ho riflettuto a lungo e per fortuna o per mia conoscenza calcistica, ho aspettato i tempi giusti prima di farlo, e credo che resteranno solo nella mia mente a questo punto. Concludo dicendo che ognuno di noi è libero di esprimere il proprio pensiero, la sua fede e il suo amore, le sue critiche e i propri dissapori per questa società. Ho creato apposta questo sito ESCLUSIVAMENTE per questo scopo. Ricordo a tutti che la Roma si AMA e si DISCUTE e basta con quelle leggende metropolitane antiche dove non la si può discutere. Se le cose vanno bene si critica e si gioisce. Se le cose vanno male si critica e si soffre. Niente di più e niente di meno. Siamo tutti tifosi e teniamo per il bene di questa squadra. La vittoria è una delle parti fondamentali della nostra fede che ci lega a questi colori e che lega in generale un tifoso alla propria squadra. Detto questo,  non accetto più tali insinuazioni da tifosi che ci martellano con cazzate da destabilizzare i nostri umori, perchè in fondo, anche noi abbiamo un cuore, si per la nostra Roma.

Condividi l'articolo:

5 commenti su “Marco ai tifosi giallorossi”

  1. [quote comment=”38681″][quote comment=”38679″]bè io penso che bisogna essere coerenti…quando la squadra andava male qualcuno disse che forse era il caso di cambiare allenatore…[/quote]
    va bene e allora? Io non ero tra questi, ma cosa vuol dire, un può pensarla come vuole, e poi magaricambiare idea non una ma più volte. Si può ricredere, i suoi dubbi possono venire spazzati via. La corenza attenzione non divenga un luogo comune, le persone troppo coerenti, che non cambiano mai idea, potrebbero essere persone che non ne hanno ben poche di idee, ma solo certezze magari prese a prestito. Pienamente d’accordo con MARCO. LA ROMA SI AMA E SI DISCUTE!!!!!![/quote]
    d’accordo con te…ma un conto è cambiare idea e un altro è l’incoerenza…quando si fà una critica bisogna avere il coraggio di mandarla avanti…poi sono d’accordo con marco…la ROMA prima di tutto..

    Rispondi
  2. [quote comment=”38679″]bè io penso che bisogna essere coerenti…quando la squadra andava male qualcuno disse che forse era il caso di cambiare allenatore…[/quote]
    va bene e allora? Io non ero tra questi, ma cosa vuol dire, un può pensarla come vuole, e poi magaricambiare idea non una ma più volte. Si può ricredere, i suoi dubbi possono venire spazzati via. La corenza attenzione non divenga un luogo comune, le persone troppo coerenti, che non cambiano mai idea, potrebbero essere persone che non ne hanno ben poche di idee, ma solo certezze magari prese a prestito. Pienamente d’accordo con MARCO. LA ROMA SI AMA E SI DISCUTE!!!!!!

    Rispondi
  3. bè io penso che bisogna essere coerenti…quando la squadra andava male qualcuno disse che forse era il caso di cambiare allenatore…

    Rispondi
  4. Marco,prima di volevo mandare un msg per dirti che le cose erano diversamente a quello che stavi dicendo,poi mi sono ricordato di quell’articolo e ti chiedo scusa,si è vero era un sondaggio se mandare via Spalletti o no e in quell’occasione dissi che ero dalla parte di Spalletti e che avevo fiducia in lui…..

    Rispondi
  5. ahahah “fumato qualcosa di sbagliato”…
    io concordo con Marco, e se adesso la Roma si è ripresa è anche merito di Spalletti (anche se abbiamo perso un sacco di punti!)……

    Rispondi

Lascia un commento