La Roma si allena sulle rimesse laterali. Provato diversi schemi offensivi


Oggi pomeriggio alle 14 la Roma è scesa in campo per allenarsi in vista della sfida di sabato sera contro il Novara. Gli assenti erano Totti, Juan, Borini, Pizarro, Kjaer e Lobont. La squadra ha iniziato con il consueto riscaldamento per poi proseguire con il torello. Totti è sceso successivamente in campo per svolgere lavoro differenziato con Vito Scala. Kjaer ha svolto lavoro differenziato anche lui.

Finalmente qualcuno lavora anche sulle rimesse laterali. Luis Enrique infatti si è allenato con i terzini ed i centrocampisti per gestire al meglio le situazioni di rimessa con le mani. Troppe volte la Roma ha letteralmente regalato la palla agli avversari in queste situazioni.

Superata questa fase la squadra si è concentrata con esercizi di tecnica individuale. Poi l’allenatore spagnolo ha diviso la squadra in due gruppi per lavorare su un particolare esercizio: i giocatori partivano da destra, rientravano sul piede sinistro per lanciare i compagni che partivano dall’altra ala del campo. Successivamente concludevano in porta. La squadra ha continuato a lavorare sugli schemi offensivi con i cross dal fondo campo dei terzini.


LEGGI ANCHE  Mourinho pensa ancora a Lindelof per il mercato di gennaio

5 commenti su “La Roma si allena sulle rimesse laterali. Provato diversi schemi offensivi”

  1. come con le arti marziali, prima impari le posizioni e le tecniche base e poi si passa alle combinazioni.
    Pian pianino, il gioco di Luis verrà fuori.

    Rispondi
    • si certo,basta che nn ci danno qualche bel destro secco prima in faccia da ko,che poi nn ci rialziamo piu…io sono per la concretezza,imparare prima il calcio alle palle,e poi tutti il resto.. :mrgreen:
      Metafora:diventiamo una squadra che sa attaccare e difendere e poi pensiamo al calcio champagne

      Rispondi

Lascia un commento