Lazio: Rossi non schiererà Rocchi dal primo minuto

Gli strascichi del del derby ancora s avvertono.Alla vigilia della partita contro il Genoa, Rocchi prende male la scelta di Delio Rossi di non schierarlo dal primo minuto all’Olimpico. Il fattaccio avviene quasi alla fine dell’allenamento: Rossi ha appena fatto ultimare la partitella a campo ridotto ai suoi uomini consegnando ai presunti titolari la casacca di colore rosa, ma fra questi non c’è Rocchi. Sempre la presunta squadra titolare si appresta a provare gli schemi da calcio piazzato e le palle inattive, Rocchi per primo e con passo spedito prende la via dello spogliatoio seguito da tutti i non titolari. Prima di uscire dal terreno di gioco si gira e dice qualcosa. Lo sguardo riassume tutta l’amarezza del capitano. «Le scelte tecniche vanno accettate, anche perchè non sono riferite solo a un giocatore- risponde Rossi- Una volta gioca uno, un’altra un altro. Ho la possibilità di scegliere e lo faccio in base alle situazioni. Poi c’è sempre un discorso legato alla tattica, una tattica di principio e una di sviluppo». Insomma, si comincerà in un modo e si finirà in un altro, magari con Rocchi in campo. Ma l’importante per Rossi sarà vedere una squadra in ripresa dopo la sconfitta nel derby: «Solo domani sapremo se ci siamo messi il derby alle spalle. Siamo consapevoli di non avere fatto una grande partita contro la Roma ma ci sarà la giusta reazione. Giocheremo sempre con i tre davanti anche se cambieranno le caratteristiche di chi ci sarà». La Lazio non rinuncia al tridente, mentre la squadra di Gasperini risponderà con Milito: «Il Genoa è un’ottima squadra che forse si sente più sicura a Marassi, visti i punti che ha raccolto in casa. Hanno un giocatore importante come Milito, uno fuori dai nostri parametri, e possono centrare il quarto posto. Domani mi aspetto che in difesa giochino a quattro, lo hanno sempre fatto quando hanno affrontato un tridente. Verranno all’Olimpico a giocarsi la partita e per noi sarà molto importante alzare i ritmi per ripartire in grande velocità». Le scelte di Rossi sono fatte. In difesa giocherà Cribari vicino a Rozehnal, «Siviglia non è convocato ed ha dovuto dare forfait» ha spiegato Rossi che poi, passando al centrocampo, ha continuato: «Giocherà Dabo (al posto dello squalificato Ledesma, ndr), Mauri ha più fisicità mentre Meghni ha maggiore fantasia. Dobbiamo ancora crescere e trovare continuità di risultati». In attacco spazio a Foggia, Zarate e Pandev che dovrebbe essere il capitano. «Uno al quale dare la fascia lo troviamo», ha aggiunto il tecnico romagnolo confermando così l’esclusione di Rocchi.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento