Col Palermo l’illusione durata solo un tempo

L’illusione di vedere la prima vittoria stagionale è durata un tempo perché con molta onestà, ero nel settore ospiti insieme ad altri 200 fedelissimi, l’approccio alla gara è stato buono e nulla faceva presagire ad un triste e drammatico epilogo ma una Roma molle e priva di genialità, statica e molto contratta è entrata in campo nel secondo tempo e si è sciolta come neve al sole quando Miccoli e C. hanno sferrato i colpi del KO definitivo.C’è tanto da lavorare da un punto di vista fisico e mentale, bisogna recuperare gli infortunati in brevissimo tempo ed imparare che quest’anno piu di ogni altro anche le squadre di media classifica si sono rafforzate e fanno paura. Il tempo di fare processi è molto ma molto lontano, siamo all’inizio fra l’altro con molte attenuanti perché se alla Roma togli Totti,Perrotta,Mexes,Juan,Vucinic e De Rossi, 6 undicesimi titolari in un sol colpo  è chiaro che puoi anche perdere anche se fa male ammetterlo ma essere realisti è giusto ed inequivocabile, se a tutto aggiungi Taddei alla prima gara dopo 5 mesi, Doni in condizioni poco ottimali, Panucci e Loria alla prima gara in coppia centrale, Tonetto e Cassetti acciaccati e non utilizzabili la disfatta è servita.
Ripartire con rabbia e determinazione già dalla sfida di champions per riconquistare fiducia nei propri mezzi ed avvertire gli avversarii che la Roma cè.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento