Bonetto su Curci: “E’ interesse comune che vada a giocare”


Gianluca CurciGianluca Curci, giovane portiere della Roma, sembra ormai destinato ad essere ceduto in prestito ad un’altra squadra, per trovare maggior spazio. Dopo che il portiere ha dichiarato che avrebbe accettato di giocare anche in Serie B, una delle squadre fortemente interessate a lui è il Chievo. Al momento però non si è trovato ancora un accordo, in quanto sembrano emersi alcuni problemi nella trattativa.
Le dichiarazioni di Beppe Bonetto, che gestisce insieme a Claudio Sclosa gli interessi di Gianluca Curci, a Romanews.
Come procede la situazione di Curci?
“E’ interesse di tutti che lui vada a giocare. Bisogna trovare un posto dove abbia più spazio di quello che gli concede Doni. Bisogna trovare una soluzione che accontenti sia la Roma che il giocatore".
Chiede delle garanzie?
“Non chiede delle garanzie. Dobbiamo esaminare insieme alla Roma e a lui che possibilità di giocare abbia. Bisogna quindi fare una disamina preliminare della situazione tecnica della squadra dove lui è destinato”.
Accetterebbe anche la Serie B?
“Si è vero. Bisogna vedere anche che tipo di B, comunque prima battiamo altre soluzioni”.
Sarà ceduto in prestito o in comproprietà?
“Dobbiamo esaminare la società, la squadra e il contesto per poi decidere con la Roma il suo futuro. La Roma ha il pallino della situazione in mano e sarà soprattutto lei a decidere cosa fare”.


LEGGI ANCHE  L'agente di Siebert avvicina il giocatore alla Roma