Okaka: “Voglio diventare la ‘Bestia’ della Roma”


E’ "in prova" ma non lo è. O meglio, Stefano Okaka dovrà convincere Luciano Spalletti che più che attraverso ogni altro colpo di mercato potrebbe essere "in casa" la soluzione doc del reparto offensivo giallorosso.

L’ex modenese, da sempre talento indiscusso lanciato dal settore giovanile di Trigoria, vive in rampa di lancio, tant’è che la situazione di mercato a lui associata prevede che il Bologna lo voglia agli ordini di Daniele Arrigoni e, contestualmente, la Roma stia aspettando di "valutarlo" in maniera approfondita per vedere se sarà il caso di tenerlo "a casa" oppure dargli il via libera verso un’altra annata in Emilia.

"Di mercato non mi hanno detto nulla – ha affermato l’italiano nato da genitori nigeriani alla Gazzetta dello Sport – Sarei contentissimo di rimanere, ma se invece dovessi andare a Bologna, sarei soddisfatto ugualmente. Bologna è una piazza importante. Giocherei in serie A".

E non solo, perché nel caso in cui dovesse rimanere davvero a Roma, sarebbe pronto a dare ragione a Spalletti, pronto a definirlo simpaticamente "bestiolina", considerato il soprannome dell’altro obiettivo di mercato dei giallorossi, Julio Baptista. "Spalletti mi ha chiamato così?" Mi fa piacere. Diventare la "bestia" non sarà facile, ma ci proverò. Contateci".


1 commento su “Okaka: “Voglio diventare la ‘Bestia’ della Roma””

Lascia un commento