Amichevole, Monaco-Roma 0-0


MONTECARLO – Bucarest è ufficialmente alle spalle. La Roma si scrolla via le brutte impressioni lasciate dalla prima amichevole della stagione e si impone sul palcoscenico deluxe di Montecarlo con il suo gioco verticale e le sue accelerazioni fulminee che hanno messo in forte difficoltà il Monaco, avversario con tre settimane di lavoro in più e con l’inizio di stagione alle porte.

VUCINIC, TECNICA ALL’ENNESIMA POTENZA – Il simbolo di stasera, nel bene e nel male, è Mirko Vucinic: il montenegrino ha mandato ai matti l’intero reparto difensivo monegasco, partendo dalla sinistra per accentrarsi, tirare, servire assist e trovare la punizione dal limite. Spunti davvero eccellenti dell’attaccante, calci piazzati compresi, lo fanno assomigliare a Cristiano Ronaldo: per essere a livello del portoghese però gli manca un fattore fondamentale, la concretezza. Due volte davanti al portiere ha sfiorato il gol senza inquadrare la porta e il poco cinismo è il difetto principe dei giallorossi.

MONTELLA, CHE OCCASIONI – Mirko si è reso protagonista a tutto tondo, creando assist dal nulla: per due volte ha messo Montella in condizione di segnare ma l’aereoplanino ha fallito entrambe le occasioni, l’ultima addirittura a porta vuota, mostrando comunque una buona tenuta atletica.

ARTUR SICURO, RIISE CERTEZZA – Nota positiva della serata anche il portiere, che ha dato sicurezza al reparto con interventi importanti effettuati senza incertezze. Come Riise del resto, il norvegese ha offerto 45′ di ottimo livello sulla sinistra prima di lasciare spazio a Tonetto.

COLLETTIVO PROMOSSO – Grandi passi avanti da tutta la squadra, con la difesa decisamente più ordinata, il solito De Rossi a centrocampo a chiudere dietro e creare davanti e trame di gioco davvero eccellenti. A questa Roma manca solo il gol, che a questo punto si aspetta anche dal mercato.

LEGGI ANCHE  La Roma pensa a Timber ed al contratto da rinnovare a Smalling

IL TABELLINOMONACO (4-4-2): Ruffier (1′ st Roma); Mongongu, Modesto, Adriano (21′ st Lolo), Cufrè (21′ st Muratori); Leko (33′ st Pokrivac), Gosso (21′ st Alonso), Perez (1′ st Zola), Meriem (33′ st Menez); Pino (36′ st Diaz), Nimani (21′ st Licata). A disp. Martin. All. Ricardo ROMA (4-2-3-1): Artur; Cicinho (45′ st Brosco), Juan (1′ st Loria), Mexes (19′ st Andreolli), Riise (1′ st Tonetto); Pizarro (21′ st Virga), De Rossi; Alvarez (1′ st Okaka), Perrotta (1′ st Brighi), Vucinic (33′ st Palermo); Montella (21′ st Della Penna). A disp. Pipolo, Mladen. All. Spalletti Arbitro: Couè (Fra) Note: ammonito De Rossi. Recupero 0′ pt, 2′ st. Spettatori 10.000 circa.

SPALLETTI – A fine partita, ai microfoni di Roma Channel, il tecnico giallorosso è visibilmente contento: «Sono soddisfatto di come la squadra è rimasta bene in campo, ovviamente le gambe sono ancora un po’ imballate. Abbiamo anche prodotto delle cose interessanti, non sfruttate ma comunque pericolose contro un Monaco a buon punto nella preparazione: è stata una buona prestazione a livello collettivo, un altro buon allenamento verso l’inizio di stagione».

«DOVEVAMO SEGNARE» – L’allenatore giallorosso ha solo un sassolino, che lo tormenta: il gol che non arriva. «All’inizio nel primo tempo in alcune situazioni non siamo riusciti a trovare spazi, poi ci siamo un po’ sciolti e abbiamo creato trame che ci hanno portato anche facilmente in zona gol. Vucinic ha fatto delle buone giocate e dal suo piedesono uscite le occasioni che potevano e dovevano tramutarsi in rete».


19 commenti su “Amichevole, Monaco-Roma 0-0”

  1. Sono d’accordo con chi ha detto che tra Montella e Okaka in panchina me porterei il secondo.
    Anche se la cosa migliore sarebbe prendere un vice Totti di un certo livello e affidabilità.
    Dopo aver ovviamente sostituito Mancini e Giuly,

    Rispondi
  2. Non se potemo permette de magnasse un posto in panchina per quello che è oggi Montella. Purtroppo è la verità.
    1000 volte tutti piu contenti se quel posto spetti a Okaka che è cresciuto e deve crescere ancora.
    Grazie Montella per quello che hai dato alla Roma, ma sii onesto con la Roma e con te stesso, lascia il posto ai piu giovani.

    E MOVEMOSE CO STO MERCATO !!!

    Rispondi
  3. Montella non è stato mai visto da Spalletti nemmeno 3 anni fa quando al primo anno del tecnico l’aereoplanino veniva da una stagione ottima, figuratevi oggi. La realtà è che il suo ingaggio (spalmato dalla Roma ed alungato 3 anni fa perchè troppo oneroso) oggi non da la possibilità alla nostra dirigenza di poterlo cedere perchè non lo vuole nessuno. Nonostante ciò però io sono contento che possa rimanere e giocarsi le sue (poche) cartucce a disposizione. Immagino infatti che nel corso dell’anno ci possano essere partite difficili da sbloccare dove la sua bravura in fase realizzativa ci possa dare una mano. E poi è un ragazzo serio e merita questa ulteriore possibilità.

    Rispondi
  4. vincenzo se gioca gli spezzoni ed è disponibile fa’ altri 10 goal pure quest’anno.
    Se non fosse che se fa’ male pure a sali le scale, queso già avrebbe fatto tutti i record di goals.

    Rispondi
  5. Memoria corta de che…Per carità, tutti volemo bene a Vincenzino pe tutto quello che ha fatto per noi ecc..però BASTA! Ormai è un giocatore finito regà, dovemo vendelo giusto pe ricavarne anche solo 1mln e mezzo..Se dovemo usà la memoria, annamo a ricercasse Batistuta..

    Rispondi
  6. Daje vincenzino va bene uguale t’ho visto in forma ieri sera i gol arriveranno nn ti preoccupare… sn sicuro ke li farai ricredere uno per uno tt qll cn la memoria corta,,,

    Rispondi
  7. però dopo non avremmo giocatori sulle fascie quindi sto dicendo stronzate ma non bisogna cambiare modulo perchè huntelaar potrebbe fare la punta al posto di totti o viceversa anke se il suo ruolo è solo quello huntelaar farebbe veramente comodo …….. perchè noi della roma in campionato vediamo molto spesso gol di centrocampisti e per me è negativo perke a metterla dentro devono esse gli attaccanti SOLO gli attaccanti

    Rispondi
  8. Per quello che ho capito leggendo un po qua, un po la’, i migliori in campo sono stati Riise, Vucinic e De Rossi. Inoltre a sorpresa quando e’ entrato si e’ mosso molto bene Okaka. La nota negativa e’ arrivata da un nervoso Mexes, e da Montella che solo davanti al portiere non e’ riuscito a segnare occasioni facilissime.

    Rispondi
  9. Huntelaar non fa al caso nostro? ma stiamo scherzando? ma perche’ la Juve puo’ giocare con Amauri Trezeguet e Iaquinta, ed il MIlan con il trio Kaka Ronaldinho Pato e noi non potremmo giocare con Huntelaar Totti e Vucinic? se e’ il caso cambiamolo sto modulo! Un giocatore forte e giovane come l’olandese difficilmente lo ritroveremo in futuro, considerando pure il fatto che il suo ingaggio e’ al momento di 1 milione. Proponendogli quindi 1,5-1,8 mln l’anno lui accetterebbe sicuramente.

    Rispondi
  10. TEX se vogliamo vince veramente qualcosa allora prendiamo huntelaar che costerà sui 18 mln o anke meno quello che dici ke tu è vero che ci serve un giocatore che faccia i gol semplici alla trezeguet apposta va benissimo huntelaar 82 presenze 70 gol e 13 presenze in nazionale 8 gol

    Rispondi
  11. 21giorni a Inter Roma.
    Ieri me so visto il 4a0 del Liverpool….fanno paura gia adesso, nelle amichevoli estive.

    Noi famo gli 0 a 0 e dovemo esse pure soddisfatti visto che ALMENO non avemo perso pure stavolta………..vabbè.

    !!!FORZA ROMA!!!

    Rispondi
  12. questo dimostra che abbiamo problemi a segnare perchè servono attaccanti alla Trezeguet o alla Batistuta… quelli che ad ogni occasione buona la buttano dentro… DAJE CO STO CA22O DE MERCATO!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

Lascia un commento