Alla base di tutto c’è Luciano Spalletti


Luciano SpallettiPossiamo stare ore ed ore a scrivere articoli, editoriali, leggere pagine riempite di nomi altisonanti ma credo che il rinforzo offensivo sia determinato da quello che passa per la testa di Luciano Spalletti…chissà se sia balenata l’idea di avere a disposizione uomini che sappiano adattarsi al suo 4-2-3-1 o ad un nuovo 4-3-3…ideale per un centrocampo con il peq, capitan futuro ed il principe di montesacro dando a super Simo la possibilità di rifiatare un pò dopo 3 anni trascorsi a sgobbare, macinando chilometri fra attacco e centrocampo. Allora mi viene da pensare sempre con la dovuta cautela, lasciando perdere i titoloni dei quotidiani che il calciatore che sostituirà Amantino Mancini sarà un’attaccante che vede la porta e non un esterno alto che farà un gran lavoro ma che goal ne segni poco o niente. Questa Roma se vuole vincere deve essere un po meno spettacolare e un po piu pratica ed il 4-3-3 sarebbe in gare difficili da sbloccare un’alternativa importante, affidare le proprie sorti alla bellezza di un modulo alla lunga non paga specie in termini di vittorie e di conquista di traguardi importanti. Il buon Luciano è il mandante, Pradè l’esecutore, Conti il favoreggiatore, detta cosi sembrerebbe un’associazione a delinquere ma niente di tutto questo, dall’idea di Spalletti nascono le trattative, si materializzano gli acquisti, si concretizzano i rinnovi, si riscattano le comproprietà, si mandano a maturare i giovani poco utilizzati, è un sistema di fare calcio, fare tesoro dei propri mezzi seppur limitati, senza i milioni d’euro delle grandi d’europa i nostri dirigenti devono inventarsi strategie con un occhio sempre al budget ma cercando di accontentare una piazza affamata di vittorie, il colpo di mercato sarà importante a far capire se questa Roma è fin da subito  pronta a dichiarare “guerra” a tutti, inglesi compresi.


22 commenti su “Alla base di tutto c’è Luciano Spalletti”

  1. TESTONE91
    quaresma ce lo possiamo scordare, potremmo mettere mutu o baptista, ma il portoghese costa minimo 30 milioni. noi stiamo concentrati sull’ ingaggio di mutu, cercare di portarci baptista almeno in prestito con diritto di riscatto(speriamo). il 4-3-3 sarebbe anche una buona soluzione:
    doni
    cicinho,mexes,juan,riise
    de rossi,pizarro,aquilani
    vucinic(baptista),totti,mutu(baptista)
    baptista l’ho messo da tutte due le ali, sinistra e destra, perchè nn si sa mai se arrivano mutu e la BESTIA insieme o se arriva solo uno dei due. speriamo tutti e due !!!! DAJE ROMA !!

    Rispondi
  2. Per tutti gli utenti:

    Chi non gli stanno bene le REGOLE di questo sito è pregato di non venirci più a trovare.

    Per qualsiasi spiegazione potete scriverci via email.

    Grazie

    Rispondi
  3. qualsiasi sia il modulo io mi fido di spalletti conti e prade’ …ma credo ke nessuno dei nomi fatti verra’ a roma; le trattative per l’attaccante restano sotto traccia come e’ avvenuto per riise. forza romaaaaaa

    Rispondi
  4. Penso sia folle cambiare un modulo che ha dato risultato importanti, facendoci competere con l’Inter che ha una rosa migliore della nostra.
    Era più naturale mantenere il modulo e comprare un paio di giocatori top funzionali allo stesso, ma non ce lo possiamo permettere.
    Non sembre cambiando si migliora, anzi migliorare quanto fatto è molto difficile….

    Rispondi
  5. io credo che spalletti sia un grande…se arriveranno o no altri giocatori seramo sempre quella roma che fa spettacolo in campo….poi son convinto che vucinic e cicinho oltre riise faranno una grande stagione…se spalletti cambiera’ modulo spiazzera’ un sacco di squadre…SEMPRE E SOLO FORZA ROMAAAAA!!!

    Rispondi
  6. GRANDE SPALLETTI QUALUNQUE SIA LA SUA SCELTA IO LA CONDIVIDO MI FIDO DI LUI … CI HA DATO TANTO .. HA MOLTA ESPERIENZA E LUI SA QUAL’è LA SOLUZIONE GIUSTA PER LA ROMA QUINDI LASCIAMO FARE A LUI !!!!

    Rispondi
  7. si il 4-3-3 si ma cm ali nn metterei 2 attaccanti…ke poi subiremo molto sulle fascie.. siccome i terzini ke abbiamo spingono molto cicinho,tonetto,riise sn tt terzini ke si spingono in avanti…
    se avete notato ogni volta spalletti sulla destra si affidava a taddei quando giokava cicinho
    e quando giokava cassettii o panucci faceva giokare anke giuly…
    mai cicinho-giuly… questo perkè serve anke copertura…

    quindi 4-3-3 puo andare bene ma cn delle varianti

    doni,cicinho,mexes,juan,riise,derossi,aquilani,pizarro,taddei,perrotta e totti.

    oppure un 4-4-2
    doni,cicinho mexes, juan riise de rossi aquilani pizarro perrotta totti vucinic

    Rispondi
  8. il problema è che nn lo fanno giocare spesso,infatti con il modena(dove abito)quando l’andavo a veder stava sempre in panca
    speriamo che a lecce o a bologna sia titolare

    Rispondi
  9. No, Okaka, appunto perchè sarebbe la 4 punta, è meglio che va in prestito, così gioca e ha possibilità di crescere, con un po di anni in prestito magari diventa forte e importantissimo per la Roma, perché succeda, però, deve giocare, e questo non lo può fare nella Roma

    Rispondi
  10. grande squadra la nostra, chi non ci vuole venire non capisce niente. AVETE SENTITO IAQUINTA CHE HA DETTO CHE GLI E’ DISPIACIUTO ESSERE STATO ACCOSTATO DAI MEDIA ALLA ROMA??? PER LUI C’E’ PRIMA LA JUVE! Stesse lì allora, dove con AMAURI, DEL PIERO e TREZEGUET non giocherà mai!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi
  11. REDAZIONE, mi scuso per non essere intervenuto nell’articolo dell’abolizione ma non c’ero a casa… mi spiace. Ringrazierò Fdget. Ha dimostrato di essere un guerriero vero. COMUNQUE. Sono d’accordo. Magari con il 4-3-3 e due punte versione ALA destra o sinistra potremmo spingere molto di più con squadre che si chiudono. Come gli InterTristi o il Milan…Sono Fiero Di Essere GialloRosso.

    Rispondi
  12. penso che il 4-3-3 sia il modulo giusto x far giocare insieme de rossi,aquilani e pizarro..
    aquilani quest’anno deve essere titolare e penso che questo modulo sia adatto.
    x l’attacco sarebbe bello vedere totti-mutu-vucinic…

    Rispondi

Lascia un commento