Champions League, al Bayern manca il gol

Rassegna Stampa – Corsport – Tremila tifosi, molte donne e bambini, cori di simpatia, applausi, autografi, abbracci, il sorriso rivolto al telefonino che scatta la foto ricordo dell’abbraccio con il campione del cuore. L’allenamento del Bayern ieri mattina è stato una festa. Il mezzo capitombolo casa lingo col Werder Brema (0- 0) non lascia traccia nell’umore dei fedelissimi, ma induce il gruppo all’autocritica. L’anno scorso, la partenza era stata ancora più insoddisfacente (solo 2 punti dopo tre partite, ora i punti sono 4) però alla fine sono arrivati scudetto, coppa di Germania e finale di Champions. Van Gaal ha dimostrato che di lui ci si può fidare.

L’ANALISI – Il mister olandese è stato molto chiaro:

«Non abbiamo sfruttato le nostre occasioni. Purtroppo, non tutti i giocatori sono al massimo della condizione. Per questo perdia mo spesso il pallone. Nella ripresa il nostro gioco mi ha soddisfatto, ma il problema è che dobbiamo fare gol»

Senza risparmiare una frecciatina ai suoi attaccanti:

«Non ci si può allenare a metterla dentro. Gli allenamenti servono a creare un tipo di gioco»

Per la prima volta dopo 14 gare all’Allianz Arena il Bayern non ha segnato in casa. Ribery ci ha provato più di tutti (3 tiri e 3 passaggi invitanti) ma dopo domani è squalificato. Altro dato negativo col Werder: perduti il 54 per cento dei contrasti. Scarsa iniziativa dei centrocampisti. ll terzino Philipp Lahm ha giocato il maggior numero di palloni (96).

LAHM

«Non siamo ancora al top, nella passata stagione non perdevamo tanti costrasti – ha ammesso Lahm – E’ stata una stagione molto lunga e abbiamo avuto una preparazione molto breve. Ci manca ancora il ritmo della partita»

Lahm e gli altri dieci reduci tedeschi e olandesi dal le ultime partite del Mondiale sono tornati in attività solo da una ventina di giorni. Restano fuori solo il lungodegente Robben e il difensore brasiliano Breno. Il che ha propiziato la riconciliazione col ribelle Demichelis.

«Diciamolo apertamente che alcuni di noi sono spremuti»

ha dichiarato ieri Miroslav Klose sul sito della società parlando del calendario di sette partite ufficiali nei prossimi 23 giorni che attende i campioni di Germania.

LEGGI ANCHE  Mourinho insiste per Cristiano Ronaldo alla Roma: affare quasi impossibile

VAN BOMMEL – Il capitano Mark Van Bommel non si nasconde :

«Nel complesso non abbiamo fatto una bella figura. La nostra è una strana partenza di campionato con punti perduti rispetto a squadre che non ti aspetti»

Il distacco dal vertice della classifica (-5) poteva essere maggiore senza le parate di Joerg Butt :

«Nelle prossime gare dobbiamo migliorare in tutti i reparti, anche nelle conclusioni»

Anche l’intramontabile portierone ha parlato sul sito del club, dopo un lungo servizio sul la caduta della Roma a Cagliari :

«Andata male la prova generale di Champions»

6 pensieri su “Champions League, al Bayern manca il gol

  1. andiamo a vedere i problemi degli altri………… C A Z Z O ne abbiamo presi 5 da una squadretta…. ci vogliamo svegliare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.