Calciomercato Roma: Baptista verso la Grecia, Cicinho e Doni verso la Spagna

Rassegna Stampa – Il  Romanista – Baptista verso la Grecia, Cicinho e Doni verso la Spagna. Potrebbe sbloccarsi a breve il mercato in uscita della Roma, soprattutto quello relativo alle tre pedine che potrebbero permettere di fare cassa. Ovvero i tre brasiliani. Quello che potrebbe portare più soldi a Trigoria è Julio Bapstista che venerdì si è sposato a Madrid e che ora ha tempo di pensare a quale potrebbe essere la sua destinazione futura. La Bestia vorrebbe tornare in Inghilterra o in Spagna (dove era già stato con le maglie di Arsenal, Siviglia, Real), ma l’offerta più seria per lui è arrivata dai greci dell’Olympiacos che sono pronti a mettere sul piatto quattro milioni di euro. Ancora pochi, ma su questa cifra si può lavorare. Più difficile è convincere Julio ad accettare un campionato meno competitivo e con minore visibilità. Il suo procuratore, Alessandro Lucci, sta lavorando in questo senso e i soldi eventualmente incassati potrebbero permettere alla Roma di andare a completare la rosa della prossima stagione. Magari incrementando il gruzzolo con le cessioni di Cicinho e Doni per i quali ci sarebbe l’interessamento di Almeria e Real Saragozza. Le cifre? Poca roba, spiccioli che potrebbero comunque far comodo per alleggerirsi di due ingaggi particolarmente onerosi. La somma incassata dalle cessioni potrà essere reinvestita per mettere al loro posto gli ultimi tasselli. La priorità è sempre il riscatto di Burdisso, poi però si potrà puntare al vice Riise (per il quale si potrebbe aspettare fino agli ultimi giorni di mercato per spendere il meno possibile) e ad un esterno alto (e qui il nome più gettonato è sempre quello dell’ex laziale Behrami).
 

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio

Intanto ieri dalla toscana sono arrivate le parole di un altro ex, stavolta giallorosso: Cristiano Zanetti. Il centrocampista che fu campione d’Italia nel 2001, a Radio Blu, ha confessato di essere stato contattato dalla Roma: «C’è stato qualcosa – ha detto – ma io ho intenzione di restare a Firenze come ho ribadito al direttore Corvino». Poco male, perché la Roma in mezzo al campo, con l’arrivo di Simplicio, è più che a posto.
 

Intanto, continua il pressing del Bologna per Alessio Cerci. L’esterno giallorosso, il cui contratto scadrà nel 2011, preferirebbe però un trasferimento alla Fiorentina. I viola per il momento stanno prendendo tempo, la conclusione di una eventuale trattativa sembra ancora lontana. Ancora in attesa di capire quale sarà il suo futuro è anche Marco Andreolli. Per l’ex centrale dell’Inter si parla di un interessamento da parte del Lecce. «Al momento la situazione è in standby – ha detto il suo agente Patrick Bastianelli -, si saprà qualcosa nei prossimi giorni. Ci sono altre squadre interessate a lui. La situazione è identica a quella col Lecce, per ilmomento è tutto fermo, di conseguenza il calciatore resta in ritiro con la Roma».
 

Niente di vero, infine, nelle voci che davano Amato Ciciretti, fantasista degli Allievi campioni d’Italia, in arrivo al Foggia di Zeman. Il numero dieci, mattatore nelle final-eight di Chianciano con quattro gol in altrettante partite, si prepara a vivere la sua prima stagione con la Primavera della Roma.

3 pensieri su “Calciomercato Roma: Baptista verso la Grecia, Cicinho e Doni verso la Spagna

  1. LA PAROLA DEL BORGO!

    Doni lo volevano dare via perchè aveva buon mercato..alla FACCIA!

    Io dico, Baptista per 4 MILIONI!!! A sto punto prestiamolo a chi si becca l’ingaggio in pieno e ne abbiamo 3,5 di liquidità per investire. Al massimo se resta, visto che c’è il DEPRESSONE ADRIANO (che mi piace un botto sia chiaro), non sarebbe un male.
    Stessa cosa per CICINHO, lui copre anche i ruoli di esterno di centrocampo e puà giocare sia a dx che a sx.
    Doni …..sarò controcorrente, ma se devo tenermi LOBONT, preferisco lui come secondo, il fatto è che non lega col GATTO SERGIO.

    Altra cosa, Simplicio (che mi piace pure) non può ricoprire il ruolo del PEQ, Zanetti già di più.

    IN DEFINITIVA.
    Aspettiamo a vendere la bestia o prestiamola. Teniamo CICERO. E doni via solo per una cifra seria.

    Dico un’altra cosa, difficilmente Burdisso giocherà una stagione come quella passata, guardiamo altrove. Magari scambiando Doni o Baptista per un centrale con esperienza.

    OLA!

  2. CICINHO se non si riesce a vende a sto punto teniamolo come vice riise.ripeto vice riise non a destar che non rubi spazio a rosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.