Presidente dell’Empoli retrocesso: “A Catania una comica”


Roma, 19 maggio – ”Il finale e’ stato una comica. Non penso che il Catania possa creare 7 o 8 occasioni da gol contro la Roma, che e’ capace di andare a vincere sul campo del Real Madrid. Ad ogni modo, complimenti al Catania”. Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli, prova a digerire la delusione per la retrocessione in Serie B. Ai toscani non e’ bastato vincere 2-1 il derby col Livorno all’ultima giornata: il Catania ha acciuffato nel finale il pareggio per 1-1 contro la Roma, si e’ salvato e ha condannato l’Empoli alla B. ”Piu’ delle mie parole -dice Corsi ai microfoni di Radio Anch’io lo Sport- contano quelle che ha pronunciato De Rossi alla fine del match di Catania. Se non sbaglio, ha detto che era impossibile fare di piu’ in un ambiente come quello”.


LEGGI ANCHE  Migliori e peggiori in Inter-Roma: Zaniolo sempre ago della bilancia

15 commenti su “Presidente dell’Empoli retrocesso: “A Catania una comica””

  1. ragazzi scusate,non voglio fare l’avvocato del diavolo.non sono romano ma romanista nell’anima,e nel cuore da sempre.sono nato e vivo a Catania,e l’amarezza domenica e’ stata enorme,contro tutti,ma qui non ci sono delle bestie,o dei mafiosi come tutti qui scrivete.c’e’ gente che sostiene ed ama la propria squadra,come ogni tifoso al mondo.e’ normale che in una partita tesa e che vale una stagione,scarichi i nervi con chiunque.naturalmente condanno(come tutta la mia citta’),gli episodi di violenza gratuta,vedi il finestrino rotto ed insulti verbali.francesco…non siamo l’africa.sempre e solo forza ROMA

    Rispondi
  2. io la soddisfazione de vede il catania in b dopo che cantavano “Inter Inter!” me la sarei voluta togliere, sinceramente…

    Rispondi
  3. gabriele io spero che la mia società non tratti con quei personaggi Vargas -per me puo’ andare altrove!!!!Visato che s ec’era quel clima è anche grazie a quei dirigenti e al Presidente che il finestrino rotto era per scherzo

    Rispondi
  4. I catanesi hanno falsato la regolarità del torneo con il clima minaccioso col quale hanno accolto tutte le squadre che sono scese in africa a giocare.
    quasi sono contento che siano rimasti in A così gli possiamo restituire il trattamento il prossimo anno allo stadio OLIMPICO
    aioooh roma!!!!!!!

    Rispondi
  5. CICCIO STRACCIONE SE TI AVESSERO MINACCIATO A TE IERI A CATANIA TI SARESTI PISCIATO SOTTO ANCHE TU ED E’ STRANO CHE QUESTE COSE QUESTO PRESIDENTE LE DICA SEMPRE CONTRO LA ROMA E NON CONTRO L’INTER DOVE GLI HANNO RUBATO LA PARTITA O CONTRO ALTRE SQUADRE!RAGAZZI MA LI AVETE LETTI I GIORNALI NON AVETE CAPITO CHE SE FINIVA 1 A 0 I NOSTRI GIOCATORI E DIRIGENTI RIMANEVANO LI’ E TUTTA QUELLA GENTE A BORDO CAMPO CHE CI STAVA A FARE?PER METTERE PAURA AI GIOCATORI DELLA ROMA!!GABRIELE I TIFOSI DELLA ROMA IERI NON C’ERANO A CATANIA E CORSI SI DOVREBBE VERGOGNARE ALTRO CHE RAGIONE

    Rispondi
  6. ha ragione il presidente.anke se giustifico i calciatori perke non si poteva giocare in quel clima avete visto la partita di doni, fantatisca!!
    ma al raddoppiuo dell inter doni non bloccava piu un pallone.la cosa miglore lha detto mio padre;per questo goal vargas arrivera a roma con 3-5 milioni di sconto.anke se (nonostante sia siciliano)mi sarebbe piaciuto ke il catania sarebbe retrocesso,perke al gol dell inter c era uno del catania(mi sembra SARDO) ke sfotteva i nostri tifosi e la nostra panchina.peccato pero

    Rispondi
  7. i romanisti a catania si sono pisciati addosso come dei bambini.fossi stato un calciatore della roma avrei fatto di tutto per farli retrocedere.tanto poi sarebbe scoppiato il finimondo e il catania tornava in A tra altri 50 anni

    Rispondi
  8. i nostri eroi, si sono degli eroi i giocatori della roma, che sono stati costretti a fare una partita di campionato di serie A in quelle condizioni e in quel campo “sportivo” un bacione a tutti mieri eroi W la Roma – Manlio

    Rispondi
  9. Purtroppo mi tocca dargli ragione.
    L’ambiente in cui si è svolta la partita era scandaloso, a cominciare dall’ “avvertimento” del finestrino rotto, passando per Baiocco che non doveva finire il primo tempo, per finire con il comportamento di tesserati del Catania a fare l’ombrello e a insultare la panchina della Roma al momento del pareggio. Non meritano la Serie A, questo è pacifico, ma al raddoppio dell’Inter abbiamo mollato tenendoceli noi. Peccato, abbiamo perso un’occasione.

    Rispondi

Lascia un commento