Anche i Conti non tornano

Bruno Conti, nonostante il suo contratto scada nel 2013, sta seriamente pensando di divorziare dalla Roma. Le motivazioni sembrano del tutto personali e, come riportato da Il Messaggero, Bruno Conti ci sta pensando da diverso tempo, pur rassicurato che, nonostante i recenti cambi societari, la sua posizione in società non sarebbe mutata. A conferma che qualcosa tra Conti e la Roma non sia più come prima è la notizia, ormai certa, che il Direttore tecnico giallorosso non seguirà la squadra durante il ritiro estivo.

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE SUL FORUM DI FORZA-ROMA.COM

13 pensieri su “Anche i Conti non tornano

  1. a bruno conti lo ricordo se pur da piccolo con le giocate che ha fatto, ma non serve avere un grande nome per essere un grande dirigente.
    e alal roma servono grandi dirigenti capaci di fare il proprio lavoro. tipo franco baldini, come era lucchesi ecc ecc  

    Quoto completamente in accordo con te pluto

  2. a bruno conti lo ricordo se pur da piccolo con le giocate che ha fatto, ma non serve avere un grande nome per essere un grande dirigente.
    e alal roma servono grandi dirigenti capaci di fare il proprio lavoro. tipo franco baldini, come era lucchesi ecc ecc

  3. Non so se sia vera o no questa notizia, secondo me cmq il ruolo dirigenziale non fa per lui che per me si dovrebbe occupare esclusivamente del settore giovanile, ruolo che ha ricoperto benissimo. ricordo che in serie A ci sono molti che ha scoperto Bruno

  4. Bruno Conti a già smentito queste voci,ora i giornali devo vendere quindi si leggera di mille nomi sugli acquisti,fantomatiche cordate,e futuri presidenti che comprano tutto il mondo,parole parole
    questa e la risposta di Bruno Conti:”Assolutamente no, sono a Trigoria, sto lavorando per la Roma, con il solito entusiasmo, non sono andato nemmeno in vacanza per l’attaccamento a questa maglia e inoltre stamani ho incontrato il Presidente”.

  5. E’ ovvio che Bruno rilascerà a suo tempo dichiarazioni che nell’eventualità, spiegheranno il suo andarsene dall’As. E’ ovvio che c’è chi nel suo compito è più capace, però io mi auspicherei che rimanga nello staff romano. Gira anche la notizia che Benitez abbia spedito a casa Oriali. Ma li è un’altra questione.

  6. Non mi piace questa cosa, brutto segno. Non se parla piu de acquirenti perchè non ce ne sono di reali. Prima pensavo che ci fossero e che il prezzo fosse troppo esoso. Adesso comincio a pensare che in Italia nessuno vo compra le squadre, per il City hanno speso due spicci e la stanno facendo grande. Per il Chelsea idem.. In Italia queste cose non si possono fare. Siamo il Paese delle Banane :)))))))

  7. Troppe cose non sono chiare in questa vicenda…..hanno preso altri decisioni di sua competenza così ho letto…ma perderlo non sarebbe giusto per quello che ha dato e continua a dare alla nostra squadra.

  8. e chi verrà al suo posto ?? un altro laziale ?? dopo Muzzi alle giovanili,c’è da aspettarselo.
    Questa è la spallata definitiva alla AS Roma,non vedo niente di buono….
    ❗ ❗ ❗ ❗ ❗

  9. Quest’uomo non deve essere perso dalla società, semplicemente deve concentrarsi esclusivamente sul settore giovanile, lavoro che sa fare molto bene. Spero che sia questo il destino di Conti e non quello di lasciare la Roma.

  10. Bruno sei stato un grandissimo campione e un romanista devoto ma nel ruolo dirigenziale ke occupi francamente nn ti ci ho mai visto. Serve qualcuno di più capace se si vuol far grande la Roma bisogna cominciare dalla base (la dirigenza).

  11. sono daccordo con te.IL MIO SOGNO E’ UNA DIREZIONE ESPERTA,MOLTO PIU’ DI CONTI E PRADE’.IO A CONTI GLI VOGLIO BENE,ED ANCORA HO IMPRESSE LE SUE GALOPPATE IN QUELLA FASCIA CON L’ITALIA NELL’82 E ANCORA L’AMORE,LA PROFESSIONALITA’,KE HA DATO AL’OLIMPICO FACENDOCI VINCERE!!!PERO’ E’ ARRIVATA L’ORA DI CAMBIARE RADICALMENTE,ARIA NUOVA PER TUTTI,TUTTA GENTE NUOVA,(PER NON PARLARE DI PRADE’,PER ME,POTREBBE VENDERE CARAMELLE E GRATTACHECCHE,NON E’ COSA SUA FARE IL “LAVORO”CHE STA FACENDO A ROMA)VIA TUTTI,CI VUOLE GENTE NUOVA ED ENTUSIASMO NUOVO,SPERIAMO KE DIVENTEREMO GRANDI E MAGGIORENNI,NON PER NIENTE 17 ANNI CON I SENSI E ADESSO ARRIVA IL 18ESIMO ANNO HIHIHIHI.FORZA ROMA ORA E SEMPRE.

  12. Con tutto il bene che voglio a Bruno, io costruirei una squadra anche partendo dal settore dirigenziale, con gente capace ed esperta. Lui l’ho sempre visto più come tifoso e motivatore che come reale facente funzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.