Corsa allo scudetto, no a Sky: si gioca domenica alle 15

ROMA (12 maggio) – All’indomani della domenica che ha portato la Roma a -1 dall’aggancio all’Inter e in attesa di Parma-Inter e Catania-Roma che saranno decisive per l’assegnazione del titolo di Campione d’Italia, restano sul tappeto due temi: la decisione dell’Osservatorio sul via libera ai tifosi giallorossi a Catania, e la possibilità di posticipare le partite decisive per scudetto e salvezza alla domenica sera per dare loro più visibilità televisiva.

Quest’ultimo punto è già risolto. Matarrese blocca Sky. Niente spezzatino per l’ultima giornata, come proposto dalla pay tv: anticipo Samp-Juve a parte (programmato da tempo per la visita di Benedetto XVI a Genova), a sentire il presidente della Lega lo scudetto si deciderà di domenica alle 15: «Non è che noi ogni volta possiamo dare il sangue a Sky- dice a Gr Parlamento- io intendo far rispettare sino alla fine la regolarità del campionato. A parte Samp-Juve, domenica si giocano tutte le partite alle 15. Sky insiste, lo so, fa la sua parte. Ma noi siamo per la difesa delle istituzioni. Non possiamo essere sempre schiavi del sistema televisivo, che ringraziamo per il sostegno finanziario. Ma anche Sky deve capire che non possiamo fare ogni volta spostamenti di questo genere, non c’è motivo».

Restano le possibili restrizioni per Catania-Roma. L’Osservatorio, che aveva già vietato la settimana scorsa la trasferta ai romanisti per la partita di Coppa Italia, ha rinviato la decisione, in un primo tempo prevista oggi, a domani. Il presidente della Regione Lazio, Marrazzo, ha già chiesto al Viminale di permettere la trasferta.

Possibilista appare Matarrese: «Dobbiamo mettere tutti sullo stesso piano. Domani ci sarà la riunione con l’Osservatorio del Viminale per affrontare il problema, ma credo che non si potranno fare due pesi e due misure».

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio

L’aria che tira è che ai tifosi giallorossi verrà dato il via libera. E il rifiuto di spostare le partite di sera, quando il controllo dell’ordine pubblico è più complicato, è un segnale di Matarrese al Viminale per avere via libera sull’esodo giallorosso a Catania.

Un pensiero su “Corsa allo scudetto, no a Sky: si gioca domenica alle 15

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.