La Roma vuole 260 milioni di euro


È il 31 marzo quando si riunisce il Consiglio di amministrazione della As Roma, all’ordine del giorno c’è l’approvazione della situazione finanziaria mensile al 29 febbraio 2008, ma se non si parla della possibilità della cessione della società non è per quel motivo: «Non se ne parla perché chi deve sapere già sa», si dice. Tradotto: perché i contatti tra gli americani e la società di Trigoria sono da tempo allacciati. L’accordo di massima prevederebbe 210 milioni di euro ai Sensi, ma un report di ItalPetroli blocca tutto. Perché il debito che il gruppo dei Sensi ha nei confronti di Unicredit (quasi 370 milioni di euro) verrebbe sì ridotto, ma non in misura sufficiente da consentire alla Famiglia di fronteggiare la parte rimanente, compresi gli interessi passivi da onorare. Il tutto andrebbe affrontato senza poter contare sulla proprietà di As Roma, che oltre ad essere un’azienda che produce utili, costituisce pur sempre una carta importante da potersi giocare anche a livello politico. Insostenibile, fatti due conti. È il 18 aprile quando gli uomini della Inner Circle Sports si trovano di fronte all’avvocato dei Sensi Gian Roberto De Giovanni convinti di chiudere ma si sentono rispondere che c’è una offerta araba superiore di 90 milioni rispetto a quella americana. Fanno 300 tondi tondi. È una offerta dell’ultim’ora, le garanzie sono poche, mentre il possibile accordo con Inner Circle è frutto di uno studio minuzioso portato avanti da mesi. Resta l’opzione preferibile, la Roma è disposta a non prendere in considerazione l’offerta araba (che si rivelerà fasulla), qualora quella americana salga. A quanto? Alla cifra che consenta al gruppo Sensi di mantenere l’esposizione verso Unicredit entro una soglia che non crei squilibrio tra interessi passivi sul debito e utili futuri. La soglia è a 120 milioni e quindi, il calcolo è rapidissimo, la richiesta è di 250 milioni. Meglio ancora, 260. Nel momento in cui Soros dovesse acconsentire ad offrire questa cifra, di 50 milioni superiore rispetto a quella su cui si era già trovato un accordo di massima, il 66% delle azioni della Roma diventerebbero sue. Poi partirebbe l’OPA (Offerta Pubblica di Acquisto) obbligatoria per mettere mani sul resto del capitale azionario.

LEGGI ANCHE  Ola Solbakken è ormai ad un passo dalla Roma in vista di gennaio

Dal Romanista


20 commenti su “La Roma vuole 260 milioni di euro”

  1. Vorrei far notare che dovesse arrivare Soros la Roma diventerebbe certemente pi? forte come ? successo al Chelsea di Abramovic, ma bisognerebbe dimenticarsi di poter avere un nuovo Totti o De Rossi o Aquilani, perch? si andrebbero a prendere solo i GRANDI CAMPIONI MERCENARI che vengono per i soldi e poi rompono che se ne vogliono andare. Mah….
    Comunque la Roma di adesso a me piace un sacco!

    Rispondi
  2. Grazie Rossella facci l” ultimo grande regalo per essere ancora pi? grandi e dominare il mondo. Forza mr. Soros MAGICA ROMA!!!!!!!!!!

    Rispondi
  3. sekondo me i sensii hanno pauraa di una kosaa,cio?:se viene soros hanno pura ke nn lo fa per amoreee,ma solo per guadagnooo,mentre i senso il lavoro ke hanno fatto lo hanno fatto per amore della romaa!!!!!cmq sensi vendete!!!!ma ci pensate,potremmo avere:messi,c.ronaldo,kaka,luis fabiano,drogba ecc….!!!!FORZAA ROMAA E SOROS VIENII!!!

    Rispondi
  4. continuo la campagna pro-soros… ma non xke ce l’abbia kn i Sensi, anzi, a loro va tutto il mio piu profondo rispetto e gratitudine… xo bisogna essere anche un po realisti, senza i soldi non si va da nessuna parte!! Ora noi abbiamo un’opportunita che definirei piu unica che rara x il valore che ha, ma purtroppo ci troviamo di fronte ad una situazione molto sgradevole, ovvero l’immobilismo societario… per come la penso io, se Soros fosse venuto da me ad offrirmi bei soldi (perche 260-273 milioni di euro non sono bruscolini) e mi avesse detto anke ke aveva un progetto serio e vincente x il futuro, non c’avrei pensato su piu di un giorno a cedergli tutto… e sono ancor piu convinto ke se soros si ritira (l’altro americano fisher non penso poi possa provare ad acquistare la societ? visto i precedenti) la nostra amata roma far? un botto assurdo, sia in borsa che sul campo e la Sensi si troverebbe di fronte poi a gestire una piazza scontenta e demoralizzata e con le banche che la costringerebbero a vendere la societ? al primo Lotito che capita…. e li non ci saranno piu Soros o Fisher o ki altro… ANCORA UNA VOLTA GRIDO: SOROS VIENI!! ROSELLA FACCI UN ULTIMO GRANDE REGALO….. ps: anke xke mettiamoci in testa che se restano i Sensi (non x cattivaria) ma l’anno prox sar? gia tanto se riusciremo a combattere x un posto in uefa dato che quest’estate squadre come Milan. Inter e Juve si rinforzeranno ancor piu di quello ke sn gia… Soros ti aspettiamo a braccia aperte…

    Rispondi
  5. A quanto pare i Sensi rischiano la pi? grande impopolarit? della storia del calcio societario moderno se non vendono la Roma a Soros. Tutta la tifoseria lo vuole, sarebbe dura per la famiglia di Franco e Rosella non cedere, la gente non lo capirebbe e potrebbe dimenticare in fretta quanto di buono hanno fatto i Sensi per la Roma. Si vuole Soros, dateci Soros!

    Rispondi
  6. questo e’ l’anno buono per vendere, l’anno prossimo la roma varra’ la meta’ perche con l’inserimento di milan e juve laroma varra’ 50 milioni. sensi…il treno passauna volta sola..

    Rispondi
  7. Adri?… A me Pure Me Stanno a Rincojon? Troppo Tra Smentite e False Concorrenze Utilizzate Solo per Far Alzare L’Offerta Di Soros… Speriamo Bene.

    Rispondi
  8. purtroppo cari romanisti io ho un brutto presentimento…. il fatto ke dalla dirigenza non giungono notizie, ne in un senso ne nell’altro, mi spaventa parecchio… ? anche vero che essendo una societ? quotata in borsa non possono fare come galliani che va in tv e dice tutto cio che gli passa x la testa…xo di certo questo immobilismo mi spaventa molto! mi spaventa il fatto di come si possa far scappare dellle persone che ti vorrebbero rendere la squadra piu forte del mondo…. io spero con tutto il cuore che la sensi venda la societ? a Soros ma piu passa il tempo piu sn spaventato… vorrei tanto capire se finalmente possiamo iniziare a sognare di vedere una roma stellare e vincente ovunque o una buona squadra che quando gli va bene vince la coppa italia (che tra l’altro ? una competizione che fino alla finale fa veramente piet?)…. meditate gente meditate….

    Rispondi
  9. Non credo che Soros sia un male, per?, sicuramente verr? ad investire in italia per “amore” della squdra… speriamo bene e forza roma

    Rispondi
  10. TOKKA FIRMARE UNA PETIZIONE E MANDARE VIA I SENSI….DEVONO ACCETTARE I 210 MILIONI….PERK? SE NON LI ACCETTANO SONO GUAI PER TUTTI

    Rispondi
  11. Lo volete capire che bisogna cedere a Soros e anche alla svelta!!! Le potenze del calcio italiano hanno tutte paura dell’entrata del magnate americano tutta Italia trema solo al pensiero di nn poter pi? finalmente fare i propi comodi l’unico modo che avranno sempre che ci riescano x boicottare la ROMA con l’entrata di Mr. Soros sar? cercare di fermarla sul campo in maniera leale ma la ROMA di Mr Soros sar? la pi? stellare che avremo mai visto!! Quindi forza Mr. Sors fai sognare anche ha noi che dopo anni di torti subiti ne abbiamo veramente bisogno “C? SOLO L’AS ROMA”

    Rispondi

Lascia un commento