Le pagelle di Parma-Roma


(LE PAGELLE DI PARMA-ROMA di Gianfilippo Bonanno) – La Roma risponde vincendo a Parma e mantiene viva quella speranza di scudetto che oggi però dipenderà da quell’alto senso di sportività che il Parma ha dimostrato di avere magari in maniera esagerata. Troppo elettricità fra i gialloblù che però la dicono sulla voglia del Parma di onorare l’impegno nonostante l’ormai situazione in classifica senza obiettivi. Totti fà il Totti e nonostante qualche palla gestita malamente che fà ammattire tutti, il capitano della Roma è stato il vero trascinatore dei giallorossi: goal, assist decisivo per Taddei, un palo e perchè no anche l’espulsione dell’ingenuo Jimenez. La Roma resta aggrappata a quella flebile ma pur sempre speranza.
 
Le pagelle giallorosse di PARMA-ROMA:

JULIO SERGIO: 6,5 bravo nel primo tempo e soprattutto quando la sofferenza ha costretto la Roma ad attanagliarsi dietro. Ranieri gli copre nella ripresa il reparto con l’ingresso di un altro centrale e lui non dà segnali di arresa, il brasiliano ha occhio, forse sul colpo di testa di Lanzafame poteva anticipare il passo più veloce. SOLIDO.

CASSETTI: 5,5 i segni della fatica iniziano a farsi sentire, nella seconda parte di partita soffre molto di più che nel primo tempo, l’ammonizione e la conseguente squalifica sono segnali eloquenti di una stanchezza che mostra da qualche gara. FIATONE.

RIISE: 5,5 il Parma crea i suoi pericoli sulle fasce, gli esterni della Roma sono in difficoltà soprattutto nell’uno contro uno. A differenza dell’opposto collega, Riise parte con il fiatone ma finisce la gara un pò meglio. Lo stakanovista della Roma avrebbe davvero bisogno di riposo ma ormai mancano solo tre appuntamenti alla fine. LOGORO.
 
JUAN: 5,5 vederlo svirgolare un palla facile non è roba da tutti i giorni. Il brasiliano soffre i traversoni che giungono dagli esterni, tiene con difficoltà Bojinov nel primo tempo e poi con Crespo qualche pericolo la difesa lo corre ma con Burdisso e Mexes insieme a lui il reparto è molto coperto. LISCIATO.

LEGGI ANCHE  Dybala e Zaniolo subito protagonisti in Roma-Shakhtar

BURDISSO: 6 il solito lottatore, non lesina forze e sudore, il suo obiettivo è quello di proteggere Julio Sergio dagli attacchi del Parma e nonostante qualche incertezza e qualche pericolo di troppo, porta a termine il suo compito. MASTINO

DE ROSSI: 6 un voto sicuramente influenzato dall’assist a Totti e da qualche lancio per far ripartire la squadra. Il resto è il solito copione a cui ormai già abituati da qualche tempo, troppo contratto, a volte confuso, non riesce a gestire senza errori un reparto orfano del collega Pizarro. VOLONTA’.

PERROTTA: 6 Ranieri arretra Simone per sostituire l’acciaccato Pizarro, lui svolge un lavoro di sacrificio misto a tanta corsa alla ricerca di tamponare le folate del Parma. In avanti o dietro il suo impegno c’è e si vede. SACRIFICIO.

TADDEI: 7,5 grande gara del brasiliano. Corre sulla fascia di competenza in lungo ed in largo, riesce a dare una mano in fase difensiva ma è in avanti che riesce a mettere la firma sulla partita. Segna il goal dello 0-2 che alla fine risulterà decisivo. Nel finale il suo saper tenere palla è una ciliegina sulla torta. ECCELLENTE.

VUCINIC: 6 solo un tempo poi un affaticamento al quadricipite lo toglie di mezzo. Non era stato devastante ma teneva bene la posizione, raccatta qualche lancio di De Rossi poi però rimane negli spogliatoi. SFORTUNATO.

TOTTI: 7,5 qualche errore lo commette ed in un frangente sembra ormai destinato alla sostituzione poi però mette una splendida palla a Taddei e costringe il Parma a restare in 10. Se consideriamo quel pallonetto che ha indirizzato la gara su un binario importante il capitano è il trascinatore della Roma a Parma. CONDOTTIERO.

LEGGI ANCHE  Come potrebbe giocare Dybala con la maglia della Roma

MENEZ: 5,5 meno appariscente delle ultime uscite, un pò imbrigliato e forse con una voglia al di sotto delle precedenti gare. Il francese rimarrà nello spogliatoio, per lui solo un tempo senza infamia e senza lode. FRAGILE.

TONI: 6,5 quando entra in campo, la forza ed il coraggio di gettarsi in avanti non manca, un paio di assoli sono da applausi, Totti non gli concede la palla del possibile due a zero ma lui apre a Totti in occasione del goal di Taddei. ALTRUISTA.
 
MEXES: 6 Ranieri lo mette in campo per rinforzare la difesa togliendo Menez. Il francese dopo le lacrime passate alla storia torna a giocare senza timori reverenziali. Spazza qualche palla vagante e tiene bene la posizione. SICURO.
BAPTISTA: 6 rileva Totti e nei minuti giocati il brasiliano riesce a creare qualche pericolo: spara un sinistro potente imbeccato da Toni che Mirante respinge in angolo. PROPOSITIVO.

RANIERI: 7 Vucinic è costretto ad uscire e Ranieri toglie pure Menez inserendo Mexes e Toni. Ridisegna la Roma con tre centrali nella ripresa, 5-3-2 con Totti e Toni in avanti. L’esperienza patita contro la Sampdoria impone al suo credo qualche modifica, avverte che il Parma è ancora in partita e nella ripresa riesce a tamponare le velleità di rimonta dei gialloblù. Ranieri dimostra ancora una volta di avere la situazione di gestione della squadra e della partita in mano. ARCHITETTO.


8 commenti su “Le pagelle di Parma-Roma”

    • Burdisso continua a non piacermi………..meglio Mexes centomila volte.  

      con burdisso le partite che contano le finisci in 11 con mexes no , questa è storia poi se si parla di classe allora meglio 100 volte il francese

      Rispondi
  1. Se De Rossi fosse quello che abbiamo visto quest’anno sarebbe cedibilissimo, altro che capitan futuro. Speriamo che l’anno prossimo torni ad essere …De Rossi.
    Taddei sembrava Bruno Conti, il Capitano ha giocato con grande intelligenza, Perrotta un lottatore, per il resto ho visto giocatori stremati. Speriamo bene…

    Rispondi
  2. gran partita di toni . ha fatto dei dribbling alla messi . e lui è alto 30 cm in più e forse hanno 40 kg di differenza .
    rodrigo immenso .

    Rispondi

Lascia un commento