Sbarca il Manchester a Fiumicino

FIUMICINO (ROMA), «La Roma senza Totti un vantaggio? Non lo so. È un grande giocatore, un’assenza importante, ma bisogna vedere». Non si sbilancia, il tecnico scozzese, sir Alex Ferguson, all’aeroporto di Fiumicino, dove, con un Boeing 757, poco dopo le 13, è sbarcato il Manchester United, atteso dalla sfida di domani sera all’Olimpico contro la Roma per i quarti di finale di Champions League.

A Roma, con lo stesso volo dei "Red Devils", è giunto anche un tifoso d’eccezione e grande gloria del calcio inglese, sir Bobby Charlton, sorridente e riconosciuto da operatori aeroportuali, con i quali ha posato per foto ricordo. Ultimo a scendere dalle scalette dell’aereo ma il più gettonato, preceduto da Van Der Saar, Scholes, Giggs, Rooney, l’unico senza cravatta nella divisa ufficiale, è stato, come era prevedibile, Cristiano Ronaldo, che, senza problemi, si è concesso ad autografi e foto.

Volti distesi, sorridenti, tra i giocatori. La formazione inglese presenta le assenze di Nani e Fletcher ed è sbarcata a Roma con 21 giocatori a disposizione, anche se qualcuno non al massimo delle condizioni, come Carrick. Ecco la lista: Van der Sar, Kuszczak, Heaton; ÒShea, Brown, Ferdinand, Vidic, Pique, Evra, Silvestre; Anderson, Ronaldo, Park, Hargreaves, Scholes, Carrick, Giggs, Eagles; Tevez, Rooney, Welbeck. Giocatori, tecnici e dirigenti hanno lasciato lo scalo romano, intorno alle 13.40, a bordo di un pullman, preceduto da una vettura con a bordo proprio Charlton.

Dal corrieredellosport