Paparelli jr: “Anch’io in Curva Sud con il pap? di Gabriele”

«Vorrei essere a fianco del papà di Gabriele Sandri e assistere al derby Lazio-Roma in curva sud per dare un segnale di non violenza nel mondo del calcio, con l’augurio che le nostre personali tragedie siano l’ultima». È questa la proposta che Gabriele Paparelli, figlio del tifoso ucciso all’Olimpico durante un derby Roma-Lazio del 28 ottobre 1979, ha fatto durante il convegno «Calcio e violenza» a cinque giorni dal derby. «Questa mia proposta – ha proseguito Paparelli – spero serva per dare un segnale forte, per dare un esempio a tutta l’Italia e ricominciare da da questo derby a far vedere il vero volto del pubblico romano».
 
 Durante il convegno è intervenuto anche Felice Ferlizzi, presidente dell’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, il quale ha confermato di non aspettarsi altro che «un bello spettacolo e un sano divertimento per il derby di mercoledì prossimo. Non ci sono segnali di preoccupazione». Ferlizzi ha inoltre aggiunto che l’orario delle 21,15 in cui sarà disputata la stracittadina «anche se è differente dagli orari canonici cui eravamo abituati non rappresenterà un problema per la sicurezza. Certo, forse andava detto un attimo prima che si sarebbe scelto questo orario, ma dopo aver parlato con la prefettura e questura di Roma abbiamo capito che sarà tutto ok».

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.