Almeno 6 giocatori della Roma con un piede fuori da Trigoria: sorpresa Pau Lopez

Almeno 6 giocatori della Roma con un piede fuori da Trigoria: sorpresa Pau Lopez

Ci sono almeno sei giocatori della Roma che rischiano seriamente di salutare la compagine giallorossa al termine di questa stagione, almeno stando alle indiscrezioni che girano nella Capitale da alcuni giorni a questa parte. Tra i potenziali partenti, a quanto pare, abbiamo anche Pau Lopez. Al cospetto di un’offerta pari ad almeno 30 milioni di euro, necessaria per non andare incontro ad una minusvalenza, il portiere di Fonseca potrebbe effettivamente terminare dopo appena un anno la sua esperienza in Serie A.

I 6 giocatori che possono lasciare la Roma comprendono anche Pau Lopez

In particolare, fonti inglesi evidenziano che il portiere della Roma Pau Lopez sita attirando l’interesse del Chelsea, del West Ham United e del suo vecchio club, vale a dire il Tottenham Hotspur. Viene citata anche una fonte spagnola, ovvero Estadio Deportivo, secondo cui l’esperienza di Serie A dell’estremo difensore potrebbe già essere finita dopo una sola stagione allo Stadio Olimpico.

La Roma ha pagato 23,5 milioni di euro per ottenerlo dal Real Betis la scorsa estate, ma il portiere ha dovuto lottare non poco per essere all’altezza delle aspettative ed è attualmente infortunato con un polso fratturato. I giallorossi devono assicurarsi rapidamente nuovi fondi, quindi Pau Lopez sarebbe uno dei potenziali candidati a partire per il giusto prezzo, che a detta dei giornali spagnoli potrebbe essere vicino addirittura a 40 milioni di euro.

Un ritorno in Premier League sembra un’opzione probabile, poiché ha già giocato per il Tottenham nel 2016-17 mentre era in prestito dall’Espanyol. Si dice che gli Spurs siano interessati a dargli un’altra possibilità, mentre Chelsea e West Ham sono anche alla ricerca di portieri affidabili.

Per quanto riguarda gli altri giocatori candidati a lasciare la Roma, a quanto pare ci sarà una pulizia generale soprattutto in difesa, se pensiamo al fatto che i nomi più gettonati siano quelli di FlorenziBruno Peres e Karsdorp. Ai tre esterni, poi, dobbiamo aggiungere Fazio e Juan Jesus, che a quanto pare non hanno mai legato per davvero con il tecnico Fonseca. Staremo a vedere se queste mosse saranno sufficienti per evitare di fare i conti con cessioni dolorose in casa Roma, in caso di mancata qualificazione in Champions League.

10 pensieri su “Almeno 6 giocatori della Roma con un piede fuori da Trigoria: sorpresa Pau Lopez

  1. Salve a tutti,
    al di là delle qualità di Fonseca in quanto allenatore, credo che tutti concordiamo nel non poter consideralo come unico responsabile una situazione che ha radici più profonde.
    Il grande mistero che aleggiava nella Roma di Difra -perché giocano male?-, del quale nessuno aveva risposta dentro e fuori Trigoria, torna ad aleggiare anche con questa nuova guida tecnica. Non è fisico, non è tattico, è mentale. “Si allenano fortissimo, addirittura devo frenarli.”, diceva Garcia a un passo dai saluti. “Fisicamente stanno bene”, dice Fonseca. Se ci fosse Spalletti, immagino che ora tuonerebbe contro la mancanza di ‘omportamenti sgiusti. E avrebbe probabilmente ragione. Come è possibile allenarsi con grande volontà atletica, come sempre ci raccontano, e poi scomparire in campo? È come se uno studente studiasse dieci ore al giorno e, nonostante ciò, non fosse in grado di rispondere a nessuna domanda, nemmeno a quelle più semplici, durante un’interrogazione scolastica. Può capitare una volta su mille. Che la Roma non si sia premurata nemmeno di fare il possibile per evitare errori marchiani come i passaggi all’indietro costantemente incerti è qualcosa di sinceramente sconcertante.
     
    Fonseca è riuscito addirittura a velocizzare il copione che vuole gli allenatori della Roma sull’altare e sulla polvere in un paio di anni. La risaputa narrazione basata sul: “L’allenatore porta finalmente un po’ di sana normalità a Trigoria”, “Propone un grande gioco”, si è trasformata senza soluzione di continuità nell’altrettanto nota: “Non capisce nulla”, “Sbaglia tutti i cambi”, “Basta con gli scienziati del calcio.”. Tra un po’ ci sarà bisogno di una nuova normalità da festeggiare. Nel frattempo la verità da supporre per il momento presente sembrerebbe soltanto una: a Roma ci si allena meno che altrove e, in un momento di incertezza e di stasi, ci si è allenati probabilmente meno di tutti gli altri.
    Il resto è un via vai di Ds, calciatori e dirigenti che arrivano per andare altrove, iniziano rivoluzioni che lasciano prontamente in mani altrui, o prendono decisioni rimanendo misteriosamente in altri luoghi. Anche la Roma bella e vincente risiede in un altrove, quello mentale dei tifosi.

  2. E poi in un momento difficile come questo, dove sono i dirigenti e i proprietari della Roma? A parte i tweet ridicoli dall’America, dov’è il presidente? Dov’è il fantomatico Baldini? Fa il bagno sulle spiagge sudafricane o shopping nelle vie di Londra? Perchè non escono allo scoperto e ci mettono la faccia. In prima persona, assumendosi TUTTE le loro responsabilità?
    Certo, i giocatori sono inguardabili, l’allenatore sta collezionando errori su errori, ma vogliamo forse dire che i capi non hanno colpe?

  3. Concordo con Ludovik, io seguo la Roma da più ancora di 35 anni e onestamente non ce la faccio più a vedere simili spettacoli. E sì che ne ho viste di Romette, ma questa davvero è insopportabile. Più che una squadra mi sembra un film dell’orrore. Non funziona niente: non c’è gioco, nè idee, allenatore in confusione, giocatori spompati, ammonizioni a raffica, espulsioni assurde.Non c’è gruppo, non c’è grinta nè voglia di combattere.
     
    Non c’è società, con le ridicole dichiarazioni di Pallotta “partita vergognosa”… si vergognasse lui prima di tutti a non farsi mai vedere da due anni. Questione stadio ridicola, in mano alla Raggi che è notoriamente formellese, e poi ci chiediamo perchè il progetto non decolla.
     
    Vorrei tornasse gente come Spalletti e Sabatini, almeno con loro c’era un gioco, c’era una squadra e qualche risultato minimo arrivava… erano secondi o terzi posti ma meglio del nulla assoluto di oggi.
     
    Hanno buttato la croce su Petrachi, ma forse aveva ragione a dire quello che ha detto.
     
    La cosa triste è che se il campionato fosse iniziato a gennaio questi finivano dritti in serie B. Cosa che forse non sarebbe male a questo punto, se si volesse davvero rifondare e ripartire da zero.
     
    Come cantava Tonino Carotone “è un mondo difficile… futuro incerto…”

  4. strana parabola vero? praticamente si è tornati indietro di 9 anni!!
    ossia alla 1stagione all’amatriciana dove: il bilancio era color rosso pompeiano. regnava una confusione totale nei ruoli dirigenziali. blateravano di stadio e progetto-tecnico.
    sulla pankina sedeva un certo luiggino da barcellona ke cme fonseca era stato preso xproporre un elettrico fùtbol bailado. la rosa era un accozzaglia di mercenari, promesse e giocatori da villarzilla e il presente fu un lungo e straziante film horror.
     
    detto ciò, siccome me sò rotto er c**** di sta nn-società, mister e giocatori, un affettuoso abbraccio ai lupakkiotti dl sito. ne risentimo ad agosto xl’europa-league.

  5. Cazzo ho s lcritto e nn è andato. Ripeto è la prima volta che dopo un gol subito dalla Roma Spengo il televisore non mi era mai capitato prima Sono stanco di vedere questa società Questa squadra e soprattutto questa allenatore incapace che ha messo la squadra senza né capo né coda fonseka per me è titoli di coda l’ho difeso fino a ora, ma ora basta. Andasse a fare il tronista da Maria De Filippi. Su 35 anni che seguo Questa squadra e non ho mai visto toccare il fondo così senza anima senza la benché minima idea di gioco preferisco partire e lottare per non andare retrocedere ma avere una squadra di cuore di palle che vedresti 4 mercenari giocare nella Roma La cosa che mi disturba di più sono i tifosi ormai ci si limita a commenti frustrati sui social Invece di mettere a Ferro e Fuoco Trigoria e quell’imbecille del nostro presidente che se ne deve andare vendesse a chiunque chiunque è meglio di lui fallisse partite della Serie C ma almeno avesse palle carattere la società inizio a pensare che siano propri tifosi ad essere i primi responsabili che ancora gli vanno dietro e ancora Spendono soldi per vedere questo schifo di spettacolo

  6. Sono circa 35 anni che seguo assiduamente la roma ma uno schifo così nn l’ho mai visto è la prima volta che dopo un gol ( di lasagna) smetto di guardare una partita. Ho difeso fonseca anzi ero un suo difensore, x me lui e tutta la società possono sparire. Spero di poter rivedere una squadra in futuro con voglia e palle. Qsta è solo piena di mercenari e solisti guidata da un incapace e da una società sull’orlo del fallimento. senza rispetto dei propri tifosi e di coloro che pagano per qst indecoroso spettacolo. Ricordo ancora i VERI TIFOSI CHE PER MOLTO MENO METTEVANO A FERRO E FUOCO TRIGORIA ora invece ci so limita a qlche frustrante commento social. Basta è ora di andare sotto casa dei giocatori e far sentire il nosto amore per la maglia che nn meritano di indossare. Inizio a pensare che la colpa sia nostra che amcora la seguiamo.

  7. noto ke fonseca è entrato in sintonia cn la società.
    a domanda su under desaparesido risponde: “nn è in forma fisica”.
    e allora pastore e perotti ke sno? dead man walking?
    cè una tendenza a prendere xil culo a dir poco irritante, visto ke lo sanno pure i sassi ke il turco sta xfare le valige verso napoli. ma no, nn si può dire!! negare, negare!! buttiamo fumo ngli okki dei tifosi ke tanto sno una massa di cojoni decelebrati.

  8. Uno poi dice i valori in campo… abbiamo perso 2-0 contro un Milan che ieri sera si è salvato per miracolo al 94′ su autogol contro la Spal già retrocessa.
    Ho detto tutto.
     
    Le parole di Fonseca sul campionato che non è ancora finito mi sembrano velleitarie e senza senso. Impossibile recuperare 10 punti all’Atalanta di questo periodo.
    Piuttosto mi guarderei le spalle dal ritorno del Napoli.
    Arrivare quinti sarebbe già un buon risultato.
    Non mi faccio illusioni di vincere l’EL, ci sono squadre più forti di noi.
    E poi cambiare mezza squadra ogni partita onestamente proprio non lo capisco.

  9. speriamo ke qlkuno ci caski. 30/40 xpau sarebbe già un buon inizio
    xfar cassa. abbiamo mirante, quindi si può acquistare un altro portiere ad un prezzo ragionevole. anke se sarei curioso di vedere all’opera fuzato.
    ke ovviamente verrà ceduto o dato in prestito senza averlo mai visto in campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.