Petrachi e Gasperini formeranno la Roma che verrà 


Cala il sipario. Non solo su De Rossi. La Roma 2019-20 sarà  profondamente diversa rispetto a quella che ha chiuso mestamente la stagione. Allenatore e direttore sportivo nuovi (pi๠la posizione di Baldissoni, in scadenza di contratto, da valutare) con la rosa stravolta. L’input per Petrachi é abbassare il monte ingaggi (attualmente 90,9 milioni lordi). Quello per Gasperini (anche se ieri il presidente Percassi a fine gara é stato categorico: Â«àˆ scontato che rimanga qui»). Il tecnico ha invece preso tempo: «Ora festeggiamo, se ne parlerà  domani. Le cose si fanno insieme, come é sempre stato» o chi per lui (Giampaolo e Blanc sperano, Sarri é invece diretto verso la Juventus) sarà  il solito: centrare il quarto posto e ipervalutare calciatori.

La serata straziante del commiato a Daniele non sarà  l’ultima amarezza per i tifosi giallorossi entro il 30 di giugno. Perchà© il club, dovrà  rientrare di 40-45 milioni di plusvalenze. I calciatori con le valigie pronte sono diversi: in primis Manolas (che potrà  avvalersi della clausola rescissoria) e Dzeko, destinato all’Inter. Poi, bisognerà  capire cosa accadrà  a livello di offerte per El Shaarawy (in stand-by il rinnovo), Under e Zaniolo. Il talento di Massa oscilla tra la certezza di restare (anche nel post-gara s’é professato «molto ottimista» sul rinnovo) e il dubbio che davanti ad una grande offerta la Roma potrebbe cambiare idea. Quella che, al netto di clamorosi ripensamenti, non dovrebbe modificare Pellegrini, prossimo papà  nel mese di agosto e deciso a continuare la sua esperienza in giallorosso.

SPINA DORSALE DA RIFARE – La nuova Roma andrà  ricostruita dalla spina dorsale: portiere, difensore centrale, regista e centravanti. Basta questo per capire la difficoltà  del lavoro che attende Petrachi che nei prossimi giorni (da oggi é tornato a Lecce) si libererà  dal Torino, pronto ad arrivare nella Capitale con l’osservatore Cavallo e il segretario generale Longo. Sono diversi i portieri monitorati: Cragno, Perin e Gollini in prima linea ma occhio al greco Vlachodimos, 24 anni, estremo difensore del Benfica. A questi va aggiunto anche Trapp, probabilmente il pi๠facile da prendere visto che all’Eintracht é soltanto in prestito (cartellino del Psg).

Per la difesa, se sarà  confermato l’arrivo di Gasperini, pi๠Palomino che Mancini, bloccato da Monchi a gennaio. Petrachi amerebbe portarsi da Torino Izzo ma con Cairo che ancora fatica a liberarlo, appare difficile immaginare una trattativa. Stesso discorso in avanti per Belotti che insieme a Zapata sono due nomi sul taccuino del ds salentino. Offerti nei giorni scorsi Llorente (Tottenham), Kruse (Werder) e Benedetto (Boca).

Per la mediana, oltre al sogno Barella, il nome che piace a Petrachi é quello di Ozakyup. Ha provato a portarlo al Torino per due stagioni. L’ultimo tentativo la scorsa estate, nell’ambito dell’operazione-Ljajic. Non gli é riuscito. Chissà  che non ce la faccia con la Roma.

(Il Messaggero, S. Carina)


11 commenti su “Petrachi e Gasperini formeranno la Roma che verrà ”

  1. articolo ad hoc…derossi andato via e i complici quelli che hanno mercato…una coincidenza?io non credo, republica complice di pallotta

    Rispondi
  2. a parte le cazzate di Repubblica che non fanno altro che confermare la deriva e inadeguatezza di una dirigenza di merda
    una cosa é sicura: PallottaBaldini merda

    Rispondi
  3. @@@ la sensazione è quella che stiamo andando incontro
    ad anni difficili e forse bui,
    tornando indietro dopo aver avuto l’illusione che qualcosa
    potesse finalmente cambiare.

    O stanno lavorando in silenzio (ma chi?) Stanlio da Londra ed Olio da Boston?

    Ora campagna cessioni (di acquisti vedremo)

    Plusvalenze per rientrare il più possibile degli introiti
    derivanti dalla mancata qualificazione in C.L.

    Preliminari di E.L.

    Allenatore.
    Pioli sarà il nuovo Mister—— Roma 29/05/2019

    … tutto nacque dal caos

    Rispondi
  4. no vabbe ma che cosa si sono fumati alla roma? ma chi cazzo sono giampaolo o de zerbi….ma a sto punto davvero ce rimetto di francesco che è ancora stipendiato…tanto chiunque arriva sarà un fallimento

    Rispondi
  5. prime cessioni? pallotta, baldini e baldissoni ke c’hanno rotto li c…

    mister: xme se viene il gasp fa il botto in negativo sulla scia di difra, serve altro.

    cessioni giocatori: olsen-karsdorp-pastore-nzonzì-gonalons-gerson-marcano-schick-defrel-dzeko-klujvert.

    Rispondi

Lascia un commento