Roma su Thorgan Hazard del Borussia Moenchengladbach

Il mercato della Roma parte da una certezza: l’attacco dovrebbe essere profondamente ristrutturato, visto che Under è uno dei primi nomi nella lista dei possibili partenti, Perotti si spera possa trovare l’accordo col Boca Juniors e Schick sembra piaccia in Germania, con Borussia Dortmund e Lipsia interessati.

Per questo in avanti si va a caccia di gol e assist, ed in questo senso piace parecchio Thorgan Hazard, 26 anni, fratello di Eden, la stella più brillante del firmamento Chelsea (e nel mirino del Real Madrid). (…) Il belga può giocare su entrambe le fasce e come seconda punta, visto che – oltre a 12 gol – ha all’attivo anche 11 assist. Così, nonostante il contratto in scadenza nel 2020, il prezzo del suo cartellino è alto, almeno 40 milioni, anche perché ha all’attivo pure 21 presenze e 3 reti nella nazionale maggiore, oltre a piacere al Borussia Dortmund.

Assai più economico, invece, è il cartellino di Dario Ismael Benedetto, 28 anni, centravanti del Boca Juniors. (…) L’impressione, comunque, è che a Trigoria venga monitorato, ma non faccia impazzire, nonostante il suo cartellino si aggiri intorno ai 15 milioni e abbia il contratto in scadenza nel 2021, pur essendo da tempo vicino al rinnovo.

Ma i dirigenti giallorossi non sono solo a caccia di attaccanti, visto che la rifondazione toccherà anche altri reparti. A centrocampo, infatti, dalla Russia giunge la notizia di un interesse per il brasiliano Fernando dello Spartak Mosca. Il 26enne mediano (ex Sampdoria) ha anche lui il contratto in scadenza nel 2021, ma il suo prezzo non è proibitivo, oscillando al momento intorno ai 15 milioni. A Trigoria, però, non si trascurano nemmeno profili noti.

E in questo senso piacciono sempre due giocatori monitorati anche nell’era Monchi, ovvero Belotti e Meité. Trattative niente affatto facili, probabilmente più del corteggiamento al d.s. granata Petrachi. D’altronde, in questo momento il Torino è in piena corsa per l’Europa (Champions League compresa) e se arrivasse al bersaglio grosso, sembra difficile che si possa privare a cuor leggero di due protagonisti di questo calibro. Perciò in questo senso ogni discorso appare prematuro prima della fine della stagione.

(Gazzetta dello Sport, A. Pugliese – M. Cecchini)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.