La Roma sta provando a programmare il futuro


Diciamolo subito: al momento non ci sono certezze, anche perché tutto dipenderà dal posizionamento finale in classifica, ma la Roma in ogni caso cerca di programmare già la prossima stagione, avendo comunque una certezza: il viaggio negli Stati Uniti.

Ieri, infatti, è stato ufficializzato l’invito al club giallorosso per partecipare alla International Champions Cup, che si svolgerà appunto negli Usa. “Siamo davvero orgogliosi di rispondere all’invito dell’ICC e di tornare negli Stati Uniti – ha scritto il Ceo giallorosso, Guido Fienga –, confermando la nostra partecipazione a un torneo che negli anni ha acquisito e consolidato il suo prestigio, attestandosi su un livello di competitività e visibilità di valore assoluto”.

Non è un caso, infatti, che vi parteciperanno anche Juventus, Inter e Milan. La tournée sarà però più breve rispetto allo scorso anno e sarà preceduta dal consueto ritiro, che dovrebbe svolgersi anche stavolta a Trigoria, visto che ormai il centro sportivo non ha quasi eguali in Italia. L’ultima parola, però, spetterà anche al nuovo allenatore, che potrebbe preferire l’ipotesi di spezzare il lavoro andando anche in montagna, anche se al momento le indicazioni del club paiono differenti.

Ciò che si spera, naturalmente, è che il numero di infortuni sia sensibilmente diverso rispetto a quello dell’attuale stagione. Chi invece non si ferma mai è Francesco Totti, che ieri a Chengdu, in Cina, ha giocato la prima partita per la “Football Legends Cup”, ricevendo un’accoglienza da vera e propria star del calcio internazionale.

(Gazzetta dello Sport)


Lascia un commento