Porto-Roma, in arrivo il match di ritorno


Mercoleda si sono conclusi gli incontri di andata degli ottavi di finale di Champions League con la sconfitta della Juventus contro l’Atletico Madrid di Simeone e la vittoria del Manchester City di Guardiola in rimonta contro lo Schalke 04. In arrivo il difficile match di ritorno che vedrà  contrapporsi Roma e Porto a Oporto giorno 6 Marzo alle ore 21:00. I giallorossi dovranno difendere il risultato di misura ottenuto nell’andata all’Olimpico per 2 a 1.

Una trasferta insidiosa in quanto é risaputo che i portoghesi in casa riescono ad esprimere la massima tecnica di gioco. Secondo quanto riportato da Domusbet, vincere all’Està¡dio do Dragà£o é un’operazione piuttosto complessa. Il bookmaker, infatti, ad oggi quota la vittoria della Roma a 3.46 contro i 2.11 dei padroni di casa.

Per i giallorossi si tratta quindi di un incontro dalle mille insidie ma che si svolge in un periodo in cui la squadra, nelle ultime partite di campionato, sembra aver ritrovato lo smalto dei tempi migliori.

Si spera tuttavia in un ritorno al gol delle vere punte ed in particolare di Edin Dzeko. Infatti, tranne che per Stephan El Shaarawy, nelle ultime partite sono stati difensori e centrocampisti ad andare a segno, uno fra tutti il jolly NicolಠZaniolo, vera e propria rivelazione dell’anno ed autore dei due gol dell match di andata.

Possibile cambio della direzione tecnica – Da diverso tempo si susseguono le voci di un possibile esonero del tecnico Di Francesco in mancanza dei risultati minimi prefissati. L’eliminazione in terra portoghese potrebbe suonare in tal caso come un ulteriore campanello d’allarme e confermare cosa le indiscrezioni di una sua sostituzione immediata o quanto meno in un vicino futuro.

Proprio in questi giorni tra l’altro sono venute alla luce nuove voci in merito all’allenatore che presiederà  la panchina giallorossa nella prossima stagione. Si tratta di Maurizio Sarri, ex allenatore del Napoli che sembra lontano da una conferma sulla panchina del Chelsea.

I precedenti – I giallorossi sono dunque chiamati ad un match importante del tipo dentro o fuori. Dzeko e compagni per difendere il prezioso 2 a 1 dell’andata avranno a disposizione due risultati su tre; gli uomini di Di Francesco passeranno il turno vincendo o pareggiando o in caso di sconfitta con un gol di scarto ma segnandone almeno due.

Il primo incontro tra Roma e Porto risale al 1981-82 quando negli Ottavi dell’allora Coppa delle Coppe, la Roma fu sconfitta per 2 a 0 ad Oporto (gol di Walsh e Costa), e poi non andಠoltre lo 0 a 0 nell’incontro di ritorno all’Olimpico con la conseguente eliminazione dal torneo.

Il secondo match, pi๠recente, risale all’estate del 2016. In quel frangente si trattava di un preliminare per l’accesso alla fase a gironi della Champions League. I giallorossi sembravano sulla buona strada in quanto all’andata erano riusciti a pareggiare 1 a 1 in Portogallo (Autorete di Felipe e Rigore André Silva). Le aspettative andarono perಠdeluso a causa di una ribalta per 3 a 0 in favore dei portoghesi che valse loro la qualificazione.


Lascia un commento