Trigoria: “Il ferro si batte mentre è ancora caldo”. Sollievo Toni


Guai a mollare e cullarsi sugli allori. Claudio Ranieri pretende già dall’impegno di domani sera all’Olimpico contro il Catania, per i quarti di finale della Coppa Italia, che la sua Roma continua il momento d’oro. Totti e Vucinic sono assenti e con ogni probabilità non saranno della sfida di domani sera. Il brasiliano Baptista, nonostante lavora ancora in differenziato è seriamente candidato al posto da titolare supportato da un voglioso Menez. La vittoria di Torino ha lasciato tutti soddisfatti ma neanche il tempo di ricariche le batterie e subito in campo per la sfida di Coppa.

Motta si è allenato regolarmente anche se in serata dovrebbe chiudersi l’operazione in prestito del laterale alla corte di Roberto Mancini.

Una notizia importante viene da Toni, il centravanti giallorosso ha già iniziato il percorso fisioterapico di guarigione. L’entità dell’infortunio è meno grave di quello lasciato intendere nelle ore successive alla sfida di sabato.

Ranieri durante l’allenamento di oggi ha più volte ripetuto alla sua Roma “che il ferro si batte mentre è ancora caldo”.


16 commenti su “Trigoria: “Il ferro si batte mentre è ancora caldo”. Sollievo Toni”

  1. Mamma che gusto, ancora non si placa! Il gusto dolce di vedere Amauri improponibile come concorrente di Toni per i Mondiali. Se c’è un concorrente è Borriello, ma questo è altro discorso. Il gusto di veder Buffon tra il rassegnato e il disperato. Il gusto di tener botta nella metà brutta e mal giocata della partita e il gusto di rimontare e vincere nella metà della partita bella a vedersi. Il gusto di partecipare alla rivincita di Ranieri, il gusto di scaldarsi lentamente ma inesorabilmente al caldo crescente del risultato allo stesso ritmo in cui si scaldavano i muscoli di Totti. Il gusto di vedere Pizarro che oggi di Diego ne vale almeno due. Il gusto di avere in Juan la reincarnazione, versione aggiornata, di Aldair. Il gusto di aver steso la Juve, perché c’è un gran gusto a poter dire con legittima perfidia che il nostro problema in classifica oggi e anche domani può chiamarsi forse Napoli o magari anche Palermo e tanti sentiti saluti alla Fiorentina… Il gusto dolce di sentirsi relativamente sicuri, unito al gusto supremo di poter dire: “La Juventus, la Juve chi…?

    Rispondi
  2. motta in fase difensia è 0….abbiamo 3 esterni bassi inutili…ma motta è l’unico che può crescere,ecco perchè va a giocare….

    Rispondi
  3. ma non ci credo froma è ancora una vedova di spalletti???bene dai lo zenit è la sua massima aspirazione…ahahahahahhahahala roma non ha comprato nessuno quest’anno.spalletti con la stessa squadra di ranieri è arrivato a metà classifica….

    Rispondi
  4. LA PAROLA DEL BORGODIO!

    Prima di tutto, STIAMO COI PIEDI PER TERRA!!!
    Io sono contento. Ve l’ho detto positivi. Ma non parliamo di caxxzate tipo scudetto o secondo posto. Parliamo di Napoli, Palermo Juventus e Fiorentina. Parliamo di qualifica nelle coppe e di tenere la testa a posto sul campionato. questo perchè ora sono più in tensione di prima. Una sconfitta arriverà e spaeriamo che non sia copn una delle succitate squadre, che non sia in casa e che sia comunque una bella partita. Conosco la Roma. a volte si piange addosso, ma ora, se veramente siamo cresciuti, sapremo mantenere l’equilibrio.

    Poi un parola per Toni. Riprenditi fratello che ci manchi di brutto!!!!( A me la Roma con Toni punta mi mette più sicurezza..:)

    ..E una per Baptista…

    Deve rimanere e basta. Gli dei hanno parlato. Okaka è rotto. Toni è rotto. Totti è al 60%. Gli eventi hanno fatto in modo che restasse. L’inter si Caga perchè il centrocampo sta esplodendo. Baptista e Menez devono cominciare a fare i sostituti degni di nota. Avremo il tempo e la mentalità per farli trovartre nel gioco della Roma di Ranieri (che per la prima volta vedo come tale…anch’io ho urlato ai cambi!!!!!!! Ma vedete, reputo ranieri uno con un certo fattore “C”, come ai tempi della juve, sotto-pareggio-gol all’ultimo). Quindi non facciamoci gabbare. Motta via se pagano bene e prendiamo Azevedo per rifiatare Riise. Non toccate niente, per carità, Taddei, Baptista, Brighi etc etc. Tutti al loro posto. O siamo competitivi, o le competizioni ci fanno il CUBO!!!.

    Ora concentrati sul Catania. Dentro subito Baptista e Menez, Se serve al secondo tempo Vucinic e Totti. Magari pure cerci sul finale e magari Doni in porta. Fiducia a chi ci servirà nel giro di poco. Avete notato? L’infermeria era vuota, e ora si è riempita inaspettatamente cominciando con Lucone che ci serve come il PANE.

    Bella Roma. Bella rivincita. Bella mentalità. Non rovianiamo tutto e….POSITIVI!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi
  5. ragazzi, ma non scherziamo…Cassetti è una sega ed è assurdo che qualcuno pensi che sia un giocatore da Roma dopo tutte le caz.zate che fa continuamente…dai…ed è anche assurdo che possa campare di rendita x quel gol nel derby…quel derby avrei voluto vincerlo 1000 volte, ma penso che quel gol di Cassetti sia stata una disgrazia x noi…

    Rispondi

Lascia un commento