Juventus Roma 1-2: Le dichiarazioni dei protagonisti dopo la partita


Ecco le dichiarazioni dopo la vittoria della Roma per 2-1 in casa della Juve:

Francesco Totti: “Si vede che era destino, penso di aver fatto un gol pesantissimo, che ci ha aiutato a conquistare tre punti piu’ di qualsiasi altro, siamo contenti. Sono contento personalmente di aver raggiunto un altro giocatore molto importante come Signori, pero’ sono piu’ contento di aver preso 3 punti e di aver allungato su una grande squadra come la Juve. La differenza l’ha fatta sicuramente lo spirito della squadra, il gruppo che e’ venuto qui a fare la partita, stiamo attraversando un gran momento e i risultati sono positivi, abbiamo affrontato la Juve a viso aperto e abbiamo meritato la vittoria. Sono entrato a freddo, non ho fatto nemmeno un minuto di riscaldamento, poi su un campo cosi’ pesante era un po’ complicato, pero’ con lo spirito giusto e la cattiveria che ho avuto, che abbiamo, alla fine abbiamo meritato questa vittoria. Il derby? No, sinceramente no, pensavo piu’ ad oggi, alla nostra partita, personalmente, per fare una grande gara come abbiamo fatto, poi e’ normale che quando vinci cerchi sempre di vedere le altre squadre, pero’ in questo momento sinceramente non ci penso”.

John Arne Riise: “Il gol più importante della mia carriera? Sì, senza dubbio. Il terzo posto per fare la Champions l’anno prossimo è importante, ma io guardo sempre avanti non indietro. Voglio vincere qualcosa a Roma, ma lo scudetto è un po’ difficile”.

Claudio Ranieri: “I ragazzi ci credevano, erano 9 anni la Roma non vinceva a Torino e per me si tratta della prima vittoria contro la Juventus. Volevamo vincere per i tifosi che ci hanno seguito fino a Torino, sono felice per loro. La squadra gioca bene e si sta divertendo, è compatta e crede in quello che fa.
Sul piano personale, questa vittoria non vale, vale invece per la Roma, perchè quella di oggi era una partita importante, contro una rivale per la corsa alla qualificazione in Champions. Non devo prendermi rivalse, sono contento di quello che ho fatto in 2 anni a Torino, mentre adesso sono contento di quello che sto facendo a casa mia. Totti? Si allenava con noi solo da una settimana, abbiamo una partita molto difficile martedì sera, non volevo rischiarlo. Avevo paura e l’ho portato in panchina, con la speranza di non doverlo fare entrare
Dove può arrivare questa Roma? “Scudetto è una parola grossa, lasciamolo all’Inter ed al Milan, che sta lottando per soffiarglielo. Noi pensiamo a lottare per arrivare alle loro spalle”.

Alessandro Del Piero: “Dobbiamo ridimensionare gli obiettivi stagionali. La situazione ora è grave. Oggi abbiamo giocato bene, alcuni ottimi spunti ma il risultato è ancora negativo. Il morale è condizionato da questi risultati. Possiamo toglierci da questa situazione solo restando uniti. Il mio gol? Non me lo godo per niente.”

Ciro Ferrara:
“Per quello che la squadra ha dato in campo meritavamo di più. Nell’azione dell’espulsione (Buffon che atterra Riise lanciato a rete) non eravamo posizionati bene. Negli spogliatoi ho parlato ai ragazzi, dobbiamo meditare e valutare il momento.Credo che il gruppo abbia la forza ed il carattere per superare questo momento.”


38 commenti su “Juventus Roma 1-2: Le dichiarazioni dei protagonisti dopo la partita”

  1. amici nn scherziamo,ieri abbiamo fatto una GRANDE PARTITA sia dal punto di vista della gestione tattica che dal punto di vista tecnico:1° tempo di attesa,visto che la Juve era obbligata a fare risultato concedendo praticamente nulla;nel secondo tempo dopo il loro gol casuale(deviazione di Juan e prodezza di Del Piero) la reazione è stata lucida e consapevole;dopo il pareggio è stata fondamentale la gestione del centrocampo di Pizarro e il lavoro di Vucinic che ha dato profondità e costretto la Juve ad abbassarsi favorendo gli inserimenti da dietro……in questo contesto poi ha trovato grande risalto la tecnica individuale dei singoli(il rigore di Totti,il possesso palla di Pizarro,gli interventi puliti di Juan ecc…)…..per me ieri si è trattato di un CAPOLAVORO !!!!!!

    Rispondi
  2. Il partitone ce’ stato eccome…abbiamo addormentato il primo tempo chiudendo bennissimo tutto quello che cera da chiudere per poi affondare nel secondo al minimo errore dell’avversario….CINICA….da grande squadra.
    NIETZSCHE ERA GIALLOROSSO…..la prima lezione e’ gratis, per la prossima ti do’ il mio IBAN.

    Rispondi
  3. NIETZSCHE ERA GIALLOROSSO – 24 gennaio 2010 alle ore 12:23 Quota commento

    Giusto godere,ma non celebrare Ranieri:
    La roma ieri non ha giocato benissimo specie nel primo tempo dove non aveva idee e dobbiamo ringraziare solo i singoli che da soli han fatto una squadra(Juan Riise Pizarro Totti).
    Vittoria non meritatissima ergo piu goduta!

    COMPLIMENTI PER I DETTAGLI CHAI PROPRIO AZZECCATO IN TUTTO…….AH AH AH AH

    Rispondi
  4. FROMA ormai non fai più testo, per te esiste solo Spalletti, anche di fronte a risultati più evidenti…

    La Roma non vinceva a Torino contro la Rubentus dal novembre del 2001… in 4 anni con Spalletti quanti ne abbiamo presi contro la giuve? Spalletti aveva una mentalità da perdente, mentre Ranieri ha saputo trasmettere grinta e carattere, oltre che un discreto gioco… ti pare poco?

    Ma tanto tu vedi solo Spalletti… ieri dopo il gol di Del Piero si sarebbe afflosciato in panchina come sempre, e avremmo perso… come sempre, d’altronde…

    Rispondi
  5. Nietzsche, come nel derby queste sono partite solitamente bruttine che a noi Romanisti interessa poco come vengono vinte… Non puoi fare sempre partitone. E poi, quante ce ne hanno soffiate loro in maniera indegna? Noi invece abbiamo vinto puliti puliti (perche’ e’ cosi’ che ci piace vincere, non coi rigori fischiati fuori area o fuorigioco di un metro) e non c’e’ molto da dire, l’ultimo quarto d’ora abbiamo avuto piu’ voglia di fare la partita e di andarcela a prendere. Anche a me nel primo tempo non e’ piaciuta la Roma, timida e stranamente bloccata, il loro 1-0 ha dato probabilmente l’input giusto e la risposta e’ stata da grande squadra, altri sarebbero definitivamente crollati prendendo 2-3 gol in contropiede, siamo stati sempre in partita.

    Rispondi
  6. se Motta va in prestito vuol dire che Ranieri utilizzera’ Cicinho come rincalzo, l’unica cosa che un po’ mi preoccupa di questa giostra di prestiti e’ cosa succedera’ a giugno, una caciara immensa… Per quello sulla societa’ c’e’ da essere critici, va bene tutto come operazioni di mercato, ma e’ anche confusionario lavorare cosi’, con troppi prestiti in/out non crei un progetto ma e’ sempre un “lavori in corso”.

    Rispondi
  7. Giusto godere,ma non celebrare Ranieri:
    La roma ieri non ha giocato benissimo specie nel primo tempo dove non aveva idee e dobbiamo ringraziare solo i singoli che da soli han fatto una squadra(Juan Riise Pizarro Totti).
    Vittoria non meritatissima ergo piu goduta! :12:

    Rispondi
  8. [quote comment=”130301″]a quanto leggo da altre parti , il valorizzatore dei giovani manda Motta al Manchester City in prestito.Cosa ne pensate?[/quote]

    condivido la scelta di mandarlo in prestito (anzi a dire il vero lo cederei proprio)… il manchester c. non è forse la scelta più adatta però….

    Rispondi
  9. Carissimo Wacko,
    purtroppo Buffon non c’era perchè il “roscio” aveva bucato la difesa della Juve qualche istante prima…
    Con affetto e una supposta,
    S80 :10:

    Rispondi
  10. Froma, logicamente non si puo’ essere d’accordo su tutto, io ho un’opinione e tu un’altra, comunque pure Ranieri se al Chelsea avesse avuto la squadra che Abramovich ha dato a Mourinho credo avrebbe vinto. Non e’ sputare su Spalletti, non mi sembra di aver offeso nessuno, pero’ se facciamo un sondaggio su chi pensa che ieri sera dallo 0-1 la Roma di Spalletti avrebbe vinto la partita avrai un risultato del 10%.
    Sulla societa’, ora sta andando bene e dunque Prade’ gonfia il petto dicendo di aver portato Riise a Roma, ma tutte le toppe che ha preso non le dobbiamo dimenticare, in Italia c’e’ la tendenza di far finire tutto a tarallucci e vino e dunque massima attenzione e concentrazione in campo ma anche a livello societario. Che progetti hanno? Ne hanno?

    Rispondi
  11. [quote comment=”130301″]a quanto leggo da altre parti , il valorizzatore dei giovani manda Motta al Manchester City in prestito.Cosa ne pensate?[/quote]

    Anche l’ho letto…Se la Roma da Motta al Man City fa na caz.zata pazzesca….a me Cassetti proprio non piace, farei giocare Motta tutta la vita…è fortissimo…dovevamo valorizzare i giovani, beh! Menez,Motta,Cerci sempre in panchina, nemmeno una ventina di minuti, e non sto facendo riferimento ad ieri…

    Rispondi
  12. La vittoria di ieri ha dato anche a me una gioia immensa, non tanto per aver sconfitto i ladri-mafiosi, ma soprattutto perchè erano quasi 9 anni che non li battevamo a Torino.
    Però due cose bisogna dirle, altrimenti non saremmo obiettivi.
    Per tutto il primo tempo la Roma è stata fin troppo timida ed abbiamo rischiato qualcosina. Si è visto che ogni volta che Vucinic o Totti puntavano verso la porta la Rubentus andava in crisi e questo è stato un nostro limite……dovevamo osare di più……le grandi squadre lo fanno e sanno quando devono farlo. E’ vero che l’uscita di Toni ha modificato completamente i piani tattici di Ranieri, ma (ripeto) la squadra nel primo tempo è stata troppo remissiva.
    Un ultima cosa……ma aveta notato di come Ranieri non faccia più cambi dopo la partita contro il Cagliari???

    Rispondi
  13. LA ROMA è RINATA :8: :11: :12: GRANDE MAGGICA ROMA! Dall’ottimo Spalletti all’ottimo Ranieri la Roma siamo tornati, dopo tanti tormenti. Con la crescita di alcuni giocatori, il rendimento costantemente alto di altri, le fenici e le sorprese, i giovani, arriveremo in alto. Ora non diciamo nomi altisonanti ed obiettivi chissà quali ma pensiamo ad arrivare tra i primi due o tre posti consolidando gioco affiatamento e voglia di vincere. Così si arriva lontano. TUTTI PER LA ROMA AMICI ROMANISTI. DAJE ROMA DAJEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE :12: VITO.

    Rispondi
  14. pierfam per una volta nn sono d’ accordo con te! La Società aveva ragione compresa Rosella Sensi, uindi nn vedo il motivo per cui li dobbiamo criticare….

    Rispondi
  15. Pierfam ancora parlate di Spalletti?Ranieri 24 anni di carriera e cosa ha vinto?una coppa italia(Spalletti 2), una supercoppa (come Spalletti) e un coppa in spagna e nn certo la liga . Per di più Spalletti ha abuto a che fare con una società che gli comprava tutti quelli che nn desiderava!Tutto sto sputar su Spalletti…..basta!Spero che un giorno nn ci sia la vendetta di Spalletti

    Rispondi
  16. Ranieri e’ sicuramente un allenatore esperto che ha portato quello che mancava forse a Spalletti, la mentalita’ di una squadra piu’ concreta e meno farfallona (seppur bellissima da vedere), vittorie come quella di ieri da 0-1 con la tenuta psicofisica della squadra per 95 minuti e con Totti al 50% di ritmo-partita sono sorprendenti in questo senso, per cui qualcosa oltre che psicologico anche a livello di preparazione e’ stato migliorato.

    Non dobbiamo esagerare mai, ne’ quando alcuni dicevano che Ranieri e’ un perdente ne’ ora dire che vinceremo lo scudetto, stiamo tranquilli, mancano troppe partite, facciamo lavorare tutti e diamo supporto alla squadra, sulla societa’ invece va mantenuta una pressione critica perche’ una rondine non fa primavera e non devono ora credere che siamo felici e contenti della situazione, in prospettiva futura siamo comunque preoccupati.

    Rispondi
  17. Chiedo scusa ufficialmente a Claudio Ranieri per aver dubitato delle sue qualità appena il suo ingresso dopo Spalletti: evidentemente sono un incompetente e lo devo ammettere, perchè una squadra messa in campo così, da come eravamo ridotti SOLO UN GRANDE ALLENATORE poteva gestirla. GRAZIE CLAUDIO, sei una forza al di la di ogni dubbio!

    E ai ragazzi.. che dire: oggi sono al ristorante con amici tra cui (ovviamnte) molti juventini.
    Voglio un tappeto (giallo) rosso al mio ingresso e tutti gli juventini con il capo chinato…!!!

    ROMA SEI GRANDEEEEE……

    Rispondi
  18. Sono ‘mbriacooooooooo di felicità,quel cross,la testa rossa spuntare dallo schermo e palla in reteeeeeeeeeee Johnnnnnnnnnnnnn Johnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnn oeoeoeooeoeooeoeooeeeeeeeeeee Riiseeeeeeeeeeeeeee Riiseeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

    Rispondi
  19. rega’ rimaniamo coi piedi per terra.. intanto cosa manca? per ambire allo scudetto bisogna innanzittutto tenersi i pezzi pregiati. poi puntellare la squadra. ma ci vogliono le finanze.. per ora godiamoci questa vittoria al fil di lana. che goduria e guai a montarsi la testa. Per me l’obiettivo rimane il terzo posto per evitare il turno preliminare.
    C’e’ una coppa europea da poter conquistare e poi anche la coppa Italia da non snobbare. Non mi sembra poco. Pensare allo scudetto in questo momento per me rimane utopia.

    sempre FORZA MAGICA ROMA !!! :12:

    Rispondi

Lascia un commento