La strategia “sensata” di un mercato necessario


Le manovre di mercato attuali della Roma portano il tifoso romanista a chiedersi quale criterio stà adottando la società giallorossa per rafforzarsi. Il dubbio rimane fin quando la finestra di trattative invernale non sarà chiusa, l’incertezza di vedere la Roma indebolita e non fortificata è quasi ai limiti della sopportazione. Luca Toni è stato un colpo importante, considerate anche le estenuanti assenze di capitan Totti, ma il problema è in uscita. Baptista è ad un passo dall’Inter. La cessione del brasiliano è discutibile, l’allenatore ha fatto capire sul campo che la Roma può fare a meno della bestia ma in sostanza il fatto tecnico è uno, il discorso di natura economico-patrimoniale completamente diverso. Baptista ha un ingaggio di 2,5 milioni di euro e la Roma ha speso quasi 10 milioni di euro, più o meno siamo lì con bonus non maturati considerata la non partecipazione alla champions della Roma. La Roma dovrebbe rientrare di circa 9 milioni. Burdisso ne vale 3,5, almeno stando alle parole dei dirigenti dell’Inter e di Pradè a novembre. Moratti dovrebbe conguagliare la Roma di almeno 5 milioni. La cessione di Baptista chiuderebbe le porte di Trigoria per Jeremy Menez, nel senso crudo del termine, Menez rimarebbe alla Roma. Se una cessione deve farsi allora sì a Baptista e non al francesino. A parte il carattere un pò spigoloso, Menez ha 6 anni meno del brasiliano, è un calciatore di sicuro avvenire e non và fatto crescere altrove. Jeremy deve maturare nella Roma e con la Roma del presente e del futuro. A queste condizioni, mi spiace per Baptista, sono stato da sempre un suo estimatore ancor prima che arrivasse, la cessione diventa imminente e necessaria.


32 commenti su “La strategia “sensata” di un mercato necessario”

  1. Chiedo, ci sono altri interessi sotto l’operazione Baptista-Burdisso tra Roma e Inter? Il petrolio, per esempio. Non lo so, chiedo, perché mi sembra molto strana come operazione. Il brasiliano non gioca più alla Roma, va nella squadra più forte d’Italia?

    Rispondi
  2. Per me visto che Okaka va via, dovevano rimane’ tutti e due e togliese la zavorra che non gioca mai. E poi svenderlo cosi’ e’ proprio da progetto Sensi.

    Rispondi
  3. Sibilla – 15 gennaio 2010 alle ore 19:39 Quota commento

    Il calcio inglese viene sempre indicato come modello, ma il Manchester United ha così tanti debiti che in confronto Italpetroli è in attivo

    Sibilla ma il Manchester vince quasi tutti gli anni, rimpinza le finanze e ha gia’ uno squadrone, non e’ una societa’ succursale dell’Inter che compra un giocatore a 12 mil. e lo rivende a 5 mil.

    Rispondi
  4. La parola del Borgodio!

    Allora cari amici, ora voglio mischiare un po’ le carte ed esprimere il mio nuovo parere su questa situazione.
    Non lapidatemi ma sono contento che Aquilani sia stato venduto per tappare i buchi della mancata Champions.
    Sono contento che arrivi Simplicio perchè non mi dispiace come giocatore.
    Sono contento che sia arrivato Toni e spero che faccia bene e chiuda qui la carriera.
    Sono contento che riscatteremo Burdisso che con noi ha giocato sempre discretamente e mi sembra in forma.
    Sono ultracontento che Menez rimarrà qui e crescerà.
    Non sono contento che OKAKA sia andato via(speriamo solo per poco)
    Non sono contento che si Svenda la Bestia per quattro soldi.
    Non sono contento che ancora non abbiamo riscattato Motta.
    Non sono contento che non sia arrivato ancora un rimpiazzo per Riise.

    Detto questo, se non entriamo in Champions League quest’anno, siamo FOT.TUTI!

    Ma se Centriamo l’obbiettivo CL, allora penso che le cose miglioreranno e di molto.

    A noi serve riscattare Motta, un terzino, una punta ed un centrocampista che è giù arrivato(Simplicio).
    Con le entrate della CL saremmo a cavallo, e poi rientrerà pure Okaka.

    Cominciam a riprenderci la nostra posizione. Cerchiamo di vincere la Coppa Italia e sopratutto l’Europa League. Allora torneremo in altissimo.

    Io ora non giudico nemmeno più Rosella, perchè se mio padre mi avesse lasciato un mare di debiti avrei fatto molto peggio.

    Vi chiedo scusa e vi saluto. DOBBIAMO ESSERE POSITIVI.
    Ciao amici, stiamo vicini alla squadra e sono certo ci premieranno:)

    Rispondi
  5. Il calcio inglese viene sempre indicato come modello, ma il Manchester United ha così tanti debiti che in confronto Italpetroli è in attivo

    Rispondi
  6. l’unico aggettivo che trovo per questa società è RIDICOLA!!!!!!!!
    a gennaio baptista, e in estate chi ci saluterà????? a questo punto mexes, visto che ha il contratto in scadenza nel 2011… CHE SOCIETA’ DI M.E.R.D.A!!!!! questa è la programmazione che fa rosella… per ogni acquisto/prestito una vendita!!!!

    Rispondi
  7. Se mi chiedi tra Baptista e Menez io vendo tremila volte Baptista. ma il fatto è che noi non dovremmo scegliere tra Baptista e Menez. noi non dovremmo scegliere proprio un bel niente. Noi dovremmo decidere autonomamente.Oggi si è fatto male Vucinic, Totti fuori, diamo via Baptista e Okaka e ci rimane solo Toni con Menez. siccome adesso facciamo prestiti secchi neanche più col diritto di riscatto, oggi sacrifichiamo Baptista per Burdisso ma a giugno per Toni chi sacrifichiamo? De Rossi? Mexes? Menez?perchè non vedo altri giocatori che possano interessare al Bayern.
    Mi spiace ma “sensato ” non è una parola che si addice a questa società

    Rispondi
  8. [quote comment=”129051″]La Roma non può avere a disposizione Simplicio dai primi di febbraio se il contratto gli scade a giugno, perchè sennò lo dovresti pagare…[/quote]
    E allora si vede che lo hanno pagato, anche tuttomercatoweb dice che il giocatore viene alla Roma fin da subito, poi non so, magari ha sbagliato uno e gli altri hanno fatto copia-incolla, e l’accordo è per la stagione prossima

    Rispondi
  9. La Roma non può avere a disposizione Simplicio dai primi di febbraio se il contratto gli scade a giugno, perchè sennò lo dovresti pagare…

    Rispondi
  10. [quote comment=”129046″]ragazzi riporto una notizia delle 15.30 di oggi di SiciliaInformazioni:

    (eb) Fabio Simplicio e la Roma, telenovela finita. Il trequartista brasiliano del Palermo avrebbe infatti già firmato un contratto con la società giallorossa, che lo avrà a disposizione già dai primi giorni di febbraio.
    Si chiude, dunque, l’affaire negli ultimi giorni più chiacchierato in casa rosanero. Le cifre dell’accordo fra Simplicio ed il club capitolino sarebbero già note, ma verranno ufficializzate nei prossimi giorni.
    Il brasiliano è approdato a Palermo nella stagione 2006-07, fortemente voluto dal presidente Zamparini. Il patron lo acquistò dal Parma per circa 5.5 milioni di euro, offrendogli un contratto quadriennale a 700mila euro a stagione. Secondo indiscrezioni, Simplicio alla Roma guadagnerebbe quasi il doppio rispetto al compenso in rosanero.[/quote]
    ahah, mi hai anticipato!

    Rispondi
  11. SkySport24: il centrocampista del Palermo, Fabio Henrique Simplicio (29) è un giocatore della Roma. Il brasiliano, in scadenza di contratto, che giorni fa aveva chiaramente lasciato intendere di voler cambiare aria, si trasferirà alla corte di Claudio Ranieri già a partire da febbraio. Nei prossimi giorni si conosceranno i dettagli dell’operazione.

    Rispondi
  12. ragazzi riporto una notizia delle 15.30 di oggi di SiciliaInformazioni:

    (eb) Fabio Simplicio e la Roma, telenovela finita. Il trequartista brasiliano del Palermo avrebbe infatti già firmato un contratto con la società giallorossa, che lo avrà a disposizione già dai primi giorni di febbraio.
    Si chiude, dunque, l’affaire negli ultimi giorni più chiacchierato in casa rosanero. Le cifre dell’accordo fra Simplicio ed il club capitolino sarebbero già note, ma verranno ufficializzate nei prossimi giorni.
    Il brasiliano è approdato a Palermo nella stagione 2006-07, fortemente voluto dal presidente Zamparini. Il patron lo acquistò dal Parma per circa 5.5 milioni di euro, offrendogli un contratto quadriennale a 700mila euro a stagione. Secondo indiscrezioni, Simplicio alla Roma guadagnerebbe quasi il doppio rispetto al compenso in rosanero.

    Rispondi
  13. [quote comment=”129043″]Ma scusate….quanti anni ha Toni?vale la pena spendere pure 1mln per un giocatore vecchio?e a giugno chi venderemo?[/quote]
    Appunto Froma, sono d’accordo con te. Stiamo smantellando. Più chiaro di così… De Laurentiis e Della Valle investono. Io la vedo male se continua così. Le gerarchie cambieranno (come in parte già è successo: Fiorentina agli ottavi di Champions, Roma in Europa League).

    Rispondi
  14. Ah, e vorrei ricordare a tutti che Toni è in prestito, il suo cartellino non è della Roma mentre quello di Baptista sì. A giugno quindi si dovrà rifare l’attacco.

    Rispondi
  15. Non è molto sensato mandare Okaka in prestito se si è deciso di vendere Baptista. Totti e forse Vucinic saranno out per domenica. Resta il solo Toni come attaccante puro. E se domenica in campo si fa male, se la roma va sotto e c’è bisogno di inserire un’altra punta (PUNTA, non Menez) che si fa? Sono anni che sopportiamo l’assenza di ricambi adeguati : IO DELLA COPERTA CORTA MI SONO ROTTO !!! Non c’è nulla di “sensato” in questo modo di fare mercato.

    Rispondi
  16. [quote comment=”129000″]vatene rossella ci hai fatto diveta i burini di tutti vai via forza roma :12: :12: :12: ai dei colpi di mercato incredibili che nemeno il lumezane il comprerebero come guberti un giocatore che sa stopare solo il pallone!!!!! eravamo la squandra con il migliore gioco di squadra vendi tutti i giocatori se il chelsi ofre di piu glielo porti tu con i 20 milioni di aquilani chi a comprato a comprato lobont zamblela ecc…… :12: :12: :12: :12: :12: :12: :12: :12: :12: :12:[/quote]
    ma ke hai detto?
    cmq rega la trattativa non è chiusa, vediamo le cifre e poi se ne parla….nn serve a niente stare qui a parlare…e vi rikordo che i soldi della cessione di aquilani servivano alle casse giallorosse, visto che la roma si autofinanzia, la mancata qualificazione in champions ha prodotto un buko, buko ke è stato colmato cn la cessione di aquilani….finke nn si torna in champions sarà cosi…
    ps: io nn vedo la fila di persone fuori trigorioa pronte a rilevare la roma. a ki deve vende rosella? me lo spiegate? da come ne parlate sembra che lei vuole rimanere a tutti i costi….

    Rispondi
  17. Diciamoci la verità, Baptista è un giocatore anomalo che non ci serve o che non è stato valorizzato, ma di fatto non si capisce in che ruolo possa giocare…quindi non mi sembra una perdita che ci indebolisce particolarmente. Il problema sicuramente è che con questa dirigenza e con questi fondi i soldi che rpendiamo ci servono a tappare i buchi, la panchina si accorcia e perdiamo in generale di competitività…insomma Rosella, vai a rubare…

    Rispondi
  18. mah, io da tempo che ho perso le sparanze su questa dirigenza e non è certo il fumo negli occhi degli acquisti in prestito o di qualche risultato sul campo a farmi cambiare idea. Poi potrà anche essere un affare la cessione di baptista, ma ciò non toglie che l’unico vero progetto di questa proprietà è vivacchiare il più a lungo possibile sulle spalle della Roma. E alla faccia nostra…

    Rispondi
  19. proprio così, Menez all’Inter lo diamo tra un paio d’anni, prima lo facciamo maturare, magari in cambio del prestito di Quaresma, e nel frattempo, aspettando l’esplosione di Jeremy, tra un anno, potremmo dare Mexes per Zanetti e due milioni, o Vucinic per Toldo e un piccolo conguaglio, ma si, continuiamo così, tanto siamo una colonia, questa è la verità

    Rispondi
  20. In qualche modo bisognera’ far capire a Rosella che cosi’ non si va da nessuna parte, come Sibilla giustamente ha suggerito piu’ di una volta sarebbe ora di passare dalle parti di Trigoria (un giorno che sappiamo che c’e’ pure lei, magari) e pensare ad un modo forte ma naturalmente civile di far capire come la pensiamo.

    Rispondi
  21. ma come pensano di andare avanti?
    a forza di vendere giocatori e fare prestiti tra 4 anni ci ritroviamo che la società non possederà manco un giocatore?

    Rispondi
  22. purtroppo raga’ la politica della societa’ e’ chiara: se spende diciamo 3-4M tra prestito di Toni ed un giocatore tipo Azevedo, devono uscire il doppio di questi soldi, e cioe’ Baptista (che tra ingaggio e conguaglio dovrebbe fruttare 4-5M, cosi’ a occhio) piu’ gli altri prestiti in via di finalizzazione e Guberti gia’ andato, per totalizzare 7-8M, questo e’… Inutile farsi illusioni, ormai anche i giornali hanno abbandonato altre piste, si parla solo di prestiti ed e’ chiaro che non puo’ essere diversamente. A giugno poi ci sara’ una bella giostra, tra prestiti che rientrano e chissa’ cos’altro… Ci rimette l’identita’ della squadra in tutto cio’ e l’allenatore che deve fare di necessita’ virtu’, sperando di riuscire a mantenere un impianto di base di alto livello (soprattutto se si arriva in CL).

    Rispondi
  23. vatene rossella ci hai fatto diveta i burini di tutti vai via forza roma :12: :12: :12: ai dei colpi di mercato incredibili che nemeno il lumezane il comprerebero come guberti un giocatore che sa stopare solo il pallone!!!!! eravamo la squandra con il migliore gioco di squadra vendi tutti i giocatori se il chelsi ofre di piu glielo porti tu con i 20 milioni di aquilani chi a comprato a comprato lobont zamblela ecc…… :12: :12: :12: :12: :12: :12: :12: :12: :12: :12:

    Rispondi
  24. q8 tutto. l’importante però è ke i soldi incassati dalla eventuale (cn rossella praticamente sicura) cessione di baptista , vengano riinvestiti in qualke giovane promessa ! NON COME FATTO CN AQUILANI !!!

    Rispondi
  25. bah io penso che Baptista sia un lusso che questa roma non puo’ avere.Detto questo sono anche convinto che a giugno Juan ci saluterà

    Rispondi

Lascia un commento