Conferenza di Spalletti pre-Sampdoria (coppa italia)

"Non facciamoci troppe illusioni per il campionato, ieri ho visto una grandissima Inter". Smorza gli entusiasmi, Luciano Spalletti, in conferenza stampa dopo il pareggio dell’Inter di Mancini a Udine che ha riportato la Roma a -5. Contento sì, ma da qui a vedersi primo in classifica ce ne passa: "Per recuperare altri punti – spiega -, dovremmo tenere questo passo ed è difficile. Noi, comunque, dobbiamo andare avanti su questa strada che è quella corretta". Sullo scontro diretto: "Lì dovremo essere noi a determinare problemi all’Inter, però non bisogna trascurare neanche le gare che affronteremo prima. A cominciare dalla prossima (il Siena, ndr)". Domani c’è Roma-Sampdoria, ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia: "Mi aspetto una squadra attenta – dice – che non si faccia condizionare dalla rincorsa all’Inter in campionato. Cassano accolto dai fischi? Non so a lui cosa verrà riservato, spero i miei giocatori sappiano come accoglierlo. Lui è in un buon momento, nell’ultima partita ha fatto la differenza". La gara con il Palermo ha segnato un importante passo in avanti nei "comportamenti": "Sabato sera ho voluto evidenziare la grande prova dei miei ragazzi, abbiamo saputo aspettare il momento adatto, così come abbiamo fatto contro il Torino in coppa anche se lì abbiamo concesso qualcosa". La condizione di Totti e Perrotta che non si sono allenati molto negli ultimi giorni: "Possono giocare entrambi – osserva – a Francesco farebbe bene per entrare in condizione". In porta il solito dubbio Curci o Doni: "Potrebbe giocare Gianluca, ma aspettiamo".

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio