Le pagelle giallorosse di Roma-Triestina


(PAGELLE GIALLOROSSE DI ROMA-TRIESTINA di Gianfilippo Bonanno) – Piacevole confronto di Coppa Italia all’Olimpico dinanzi a circa 7000 spettatori fra la Roma di Ranieri e la Triestina ben messa in campo da Mario Somma. Il goal del vantaggio alabardato ha reso viva una gara quasi “inutile” alla vigilia. La Roma con caparbietà e voglia ha ribaltato e messo  al sicuro il risultato. Brighi, Vucinic e Baptista firmano il successo.

Le pagelle giallorosse di Roma-Triestina:

DONI: 6,5 gara senza sussulti ma quella uscita alla trequarti con tanto di dribbling merita di essere menzionata. FREDDO.

MOTTA: 6 il suo ritorno in campo dall’inizio lo vede protagonista di una gara molto offensiva. Tenta il tiro dalla distanza e nella ripresa arriva con facilità al fondo. PROPOSITIVO.

CASSETTI: 5 se Ranieri vuole conferme sul sostituto di Riise, questa sera Cassetti l’ha deluso. Regala il rigore alla Triestina e perde qualche palla importante. Quando si sgancia è nettamente migliore che in fase difensiva. ESPERIMENTO.

ANDREOLLI: 6 niente sbavature e molta sostanza. Il compitino lo porta a termine con molta tranquillità. Discreto il suo ritorno in campo dall’inizio. TRANQUILLO.
 
BURDISSO: 6 niente buche questa sera. Ranieri gli affida la difesa e lui la dirige senza particolari affanni. L’occasione del calcio di rigore lo vede esente da colpe. SERENO.

FATY: 5,5 l’impegno non è mancato ma pare in alcuni frangenti un pesce fuor d’acqua. Non lesina forze ma è chiaro che con Menez è tutt’altra cosa. OPACO.

PIZARRO: 6,5 se la Triestina avesse sfruttato quella persa dal cileno il giudizio sarebbe stato diverso, Doni lo salva ma è indubbio la buona prestazione di un calciatore che non ha preso sottogamba la sfida. PRESENTE.

BRIGHI: 6,5 non c’è stato bisogno questa sera del suo solito lavoro, è bastato un attimo per farsi trovare pronto per il goal importante del pareggio allo scadere della prima frazione. PUNTUALE.

CERCI: 6,5 svaria sul fronte offensivo, cerca di trovare lo spazio per entrare in area. Disputa alla fine una gara più che positiva, la volontà che mette in campo sono da apprezzare. VOLITIVO.

VUCINIC: 7 il migliore in campo per tante ragioni. In primis non è svogliato e poi perchè non solo segna il goal del vantaggio ma con il suo altruismo vuole portare in goal i suoi compagni. BRAVO.

BAPTISTA: 6,5 parte bene poi si spegne quando sbatte più volte contro il muro eretto dalla Triestina. Vucinic gli offre una ghiotta palla goal ma spreca, su calcio di punizione ritrova il gusto di mettere la palla nel sacco. RITORNO.
 
PIT: 6 qualche buona accelerazione e molta attenzione sulla parte difensiva. ATTENTO.

MENEZ: 6,5 ha chiesto scusa ai compagni qualche giorno fà, a Ranieri ed ai tifosi chiede scusa con un assist dei suoi per Vucinic. RIPRESA.

ESPOSITO:  S.V.

RANIERI: 6,5 il goal della Triestina gli smonta i piani della vigilia. Invita la sua Roma a rimanere calma ed a iniziare senza patemi la rincorsa. Alla fine i suoi cambi (Menez su tutti) risulteranno decisivi per la vittoria in rimonta. LETTORE.


18 commenti su “Le pagelle giallorosse di Roma-Triestina”

  1. DONI: 6,5
    MOTTA: 6,5
    CASSETTI: 5
    ANDREOLLI: 6,5
    BURDISSO: 6
    FATY: 5,5
    PIZARRO: 6,5
    BRIGHI: 6,5
    CERCI: 7,5 Migliorein campo…
    VUCINIC: 7
    BAPTISTA: 5
    PIT: 6,5
    MENEZ: 7
    ESPOSITO: sv

    Rispondi
  2. Vucinic è come il chinotto: o lo ami, o non ti piace per niente. Ormai ha 26 anni e mezzo, non ho capito se siamo in presenza di un grande giocatore o di uno straordinario incompiuto.

    Rispondi
  3. romanistainveneto
    baptista 4 e mezzo?
    ma dai!
    oltre alla bellissima punizione ha giocato bene anche se sotto i suoi livelli di un anno fa.
    quando lo hanno cercato ha fatto bene . da inizio secondo tempo fino all’80esimo menez continuava a passarla solo a vucinic e lui spesso libero era isolato a sinistra . non viene mai usato in quello che fa bene e costretto a fare ciò che non sa fare . mettiamolo terzino allora !

    Rispondi
  4. scusate ma io nn so ke partita avete visto voi
    1) CASSETTI come al solito ha fatto una ca…ta delle sue …x me nn può giocare ne a dx ne a sn, può fare solo la riserva di motta
    2) PIZARRO è l’uomo fondamentale della roma….è il perno del gioco, contrasta, ruba palla,fa partire l’azione, da i tempi di gioco, tira e ovviamente ogni tanto fa una ca…ta ma quante palle tocca durante una partita?
    3) BAPTISTA ovvero l’oggetto misterioso…..ma come si fa a dargli 6.5….nel 1 tempo nn è entrato in gioco nel 2 s’è mangiato un goal ke avrebbe fatto anke un paralitico ha segnato xkè la barriera si è abbassata tanto ke il portiere si è inca…to con i suoi……….io nn ho mai capito qual’è il suo ruolo cosa ke ha detto anke il telecronista di raisport ieri sera ” è un giocatore dal ruolo indefinito” e nn l’ha detto in modo positivo…diamolo via nn ci serve e toglie il posto a menez
    4) MENEZ spero ke ranieri si sia ricreduto…..ha cambiato la partita…. ha duettato con vucinic e cerci in modo superlativo, ha dato una palla favolosa a vucinic, ha corso, ha difeso… deve solo giocare di + e avere la fiducia dell’allenatore , dei compagni già ce l’ha
    5)VUCINIC nel secondo tempo è stato il migliore in campo da 8…. se giocasse così tutta la partita sarebbe da pallone d’oro……purtroppo ne gioca 1 così ogni tanto x il resto a volte è inguardabile
    quindi nn mi trovo daccordo con i vostri commenti

    cassetti 4- pizarro 7- baptista 4 e mezzo x il goal- menez 7,5- vucinic 7,5

    Rispondi
  5. Concordo con chi dice che Cerci e Menez vadano impiegati di piu’, soprattutto in partite in casa con squadre molto chiuse (quella di ieri sera e’ esemplare), dato che possono scardinare le difese con le loro giocate fantasiose. Non potendo sempre contare su Totti questi giocatori diventano importanti, e se poi gira pure Vucinic diventa anche un bel vedere. Se Ranieri deve dare fiducia a qualcuno in particolare mi orienterei piu’ su questi due che su Baptista, anche e soprattutto perche’ quest’ultimo non ha un ruolo definito, cioe’ sa fare un po’ di tutto ma niente di quello che fa e’ a livelli da campione. Una giocata ogni tanto o una punizione azzeccata (ieri sera grazie alla barriera) non fanno di Julio un giocatore essenziale per la squadra, a meno che Ranieri non lo voglia provare come terzino destro alla Maicon, magari becca il ruolo giusto per lui!

    Rispondi
  6. anche ieri altra partita disastrosa nonostante il gol di Julio Baptista…mi chiedo cosa ci troverà di speciale in quel giocatore Mourinho che (almeno come dicono) lo vorrebbe all’Inter

    Rispondi
  7. concordo, con voi, pizzarro spesso troppo lezioso e ci mette spesso a rischio….
    cerci ok, dimostra sempre il suo valore,
    e poi Menez, nonostante io sia critico con lui, dico ancora una volta,
    fiducia, fiducia, fiducia….e calci nel c.u.l.o.!! questo è un campione sicuro,
    dobbiamo solo tararlo nel modo giusto.

    Rispondi
  8. [quote comment=”128676″]mi dispiace ma per me pizarro oggi merita 5… ha perso una palla da incosciente che stava per consegnare il 2-1 alla triestina..se invece della triestina quella squadra si fosse chiamata anche bologna adesso magari stavamo a commentare un altro risultato.. io penso che sia fondamentale pizarro per la nostra squadra ma deve un pò smetterla con le finte che usa sistematicamente da anni..almeno una partita su due gli capita di perdere palle del genere che consegnano il contropiede all’avversaria[/quote]

    andrò controcorrente….ma pizarro ha fatto un errore si…e un errore grande e vero…potevamo subire….il prob e che lui gestisce troppi palloni nelle zone più complicate del campo….beh quando ne gestisci troppe qualcuna la sbagli..e inevitabile…però ha dato tempi…ha recuperato palloni su palloni…ha impostato…e troppo importante per il centrocampo della roma…
    per il resto e vero..diamo importanza a sti ragazzi come menez e cerci….

    Rispondi
  9. Concordo al 100% con Voglio-Chiarezza su Pizarro. Per il resto voglio dire una cosa e la sottoscrivo: Jeremy Menez sempre in campo. A costo di prenderlo a calci in c u l o questo ragazzo si deve svegliare e mi sa che anche le botte degli avversari gli possano far bene. Ranieri, svegliati!!! Questo ragazzo ha bisogno di fiducia fiducia fiducia! Concedila a lui e ad Alessio Cerci e la Roma crescerà con questi ragazzi!!! E poi mi piacerebbe molto vedere Menez con Toni.

    Rispondi
  10. mi dispiace ma per me pizarro oggi merita 5… ha perso una palla da incosciente che stava per consegnare il 2-1 alla triestina..se invece della triestina quella squadra si fosse chiamata anche bologna adesso magari stavamo a commentare un altro risultato.. io penso che sia fondamentale pizarro per la nostra squadra ma deve un pò smetterla con le finte che usa sistematicamente da anni..almeno una partita su due gli capita di perdere palle del genere che consegnano il contropiede all’avversaria

    Rispondi
  11. Ma io non capisco perché non lo diamo via Esposito poraccio… ok che gli piace prendere soldi a buffo, però un po’ d’orgoglio su.
    M’è piaciuto Cerci.

    Su Cassetti ingeneroso… dobbiamo prendere un terzino sinistro di riserva di ruolo, non è che si può sempre usare lui eh.
    Sul rigore ho seri dubbi quello nemmeno l’ha presa la palla.
    E se era rigore quello figuriamoci le mani sul dribblind di Vucinic e quello su Cerci. Nel giro di un minuto bah… se erava l’Inter non l’avrebbe mai dato un contatto del genere contro. Ci siamo fatti buggerare pure sta volta.

    Rispondi

Lascia un commento