Serie A anticipi giornata 26, Sampdoria-Cagliari 2-0 e Milan-Verona 2-2


Negli anticipi della 26esima giornata di Serie A vince la Sampdoria di Mihajlovic contro il Cagliari di Zola per 2 a 0 grazie ai gol di De Silvestri ed Eto’o. La squadra blucerchiata aggancia così momentaneamente il quinto posto in classifica in attesa della Fiorentina domani. Pareggia all’ultimo secondo il Milan di Pippo Inzaghi in vantaggio fino all’ultima azione di gioco. I rossoneri erano passati in svantaggio a causa di un rigore di Luca Toni, ribaltato lo svantaggio con un rigore di Menez ed un autogol di Tachtsidis alla fine è stato Nico Lopez a pareggiare la situazione già mattatore dell’Inter quando fu esonerato Mazzarri. Adesso la panchina del rossonero traballa.

Photo Credits | Getty Images


LEGGI ANCHE  Dybala e Zaniolo subito protagonisti in Roma-Shakhtar

9 commenti su “Serie A anticipi giornata 26, Sampdoria-Cagliari 2-0 e Milan-Verona 2-2”

  1. Eto’o non andava bene perchè “prima donna”, “fuori forma”, “ormai un ex”… magari sarà anche tutto giusto, ma a differenza di Doumbia si regge in piedi.

    Rispondi
  2. Se il povero Astori avesse fatto qualcosa di simile a quanto combinato da Bocchietti in occasione del pareggio del Verona lo avrebbero crocifisso in pubblica piazza.
    Qualche errore ogni tanto capita, anche a difensori forti.
    Astori secondo me è una buona riserva come centrale sinistro vice Castan e x 5mkn lo riscatterei. A quel prezzo non si trova di meglio e secondo me Romagnoli deve giocare un altro anno da titolare altrove per poi arrivare a Roma pronto ad alternarsi con Leo nel posto da titolare.

    Rispondi
  3. Ecco che la tesi di apollo viene smontata nuovamente.
    Destro anche quando va in una squadra dove non c è Totti fa panchina.

    Rispondi
    • @Oblomov: Ma guarda che anche Apollo penso sia convinto che Destro è una mezza pippa. Solo che alcuni preferiscono far giocare un 23enne piuttosto che un 38enne lento e mal posizionato,seppur gran rifinitore. E anche io

      Rispondi
  4. Non conosco le motivazioni dell’esclusione di Destro ieri.
    Strategicamente pero’, relegarlo in panca e’ quello che dovrebbe fare il Milan con Mattia da qui alla fine del campionato, nel caso si trovasse fuori da tutti gli obiettivi stagionali (Europa League).
    Un Destro che giocasse e segnasse costringerebbe il Milan a riscattare il giocatore alla cifra prefissata.
    Un Destro desaparecidos verrebbe via a prezzi di saldo!

    Rispondi

Lascia un commento