Mapou il ”preciso” nuovo riferimento della difesa di Garcia


RASSEGNA STAMPA – GAZZETTA DELLO SPORT

Ventisei partite in tutta la scorsa stagione, diciannove già in questa. E, se non ci saranno intoppi nella rifinitura di questa mattina, domani a Firenze arriverà la numero 20. Che significa una sola cosa: acquisto automatico. E quindi, da lunedì Mapou Yanga-Mbiwa sarà a tutti gli effetti un giocatore della Roma, cosa che lo rende molto felice e sereno sul futuro, visto che a Trigoria si trova benissimo ed è pronto a brindare al trasferimento definitivo.

TITOLARE D’altronde, grazie a Garcia ha ritrovato continuità nelle prestazioni e nel rendimento e ha ritrovato anche la nazionale francese: considerando che manca un anno e mezzo all’Europeo che si giocherà in casa sua, è la notizia che gli fa più piacere. Alla Roma, invece, ha fatto piacere scoprire che il difensore che doveva essere soltanto la riserva di Manolas è invece diventato un titolare affidabile, capace di non far rimpiangere chi lo ha preceduto. Pur non avendo la stessa forza fisica di Benatia o del greco, Yanga-Mbiwa è bravo nell’uno contro uno ed ha un senso della posizione fondamentale per il gioco di Garcia, il suo primo sponsor. È stato l’allenatore a segnalarlo a Sabatini, che si è subito trovato d’accordo nel provare a prenderlo. La trattativa col Newcastle non è stata particolarmente complicata, anche se l’ex capitano del Montpellier è arrivato solamente nelle ultime ore di mercato, perché gli inglesi non lo consideravano un titolare e lui non si era trovato bene in Premier. Dopo aver speso un milione di sterline per il prestito, la Roma ha fissato il costo (alto, 5.5 milioni di sterline, 7 in euro) del riscatto, ma non credeva che avrebbe dovuto mettere in previsione la spesa già a gennaio. Il problema di Castan e i due infortuni di Astori hanno invece accelerato tutto, tanto che Mapou ha già giocato 13 partite in campionato, 5 in Champions e una in Coppa Italia, togliendosi anche lo sfizio di regalare un assist di testa a De Rossi contro il Cesena. Che l’Italia fosse nel suo destino, poi, lo aveva capito fin dalle superiori, quando in Francia aveva avuto modo di studiare l’italiano.

CHE NUMERI A dimostrazione di come Yanga-Mbiwa stia vivendo uno dei periodi migliori della sua carriera c’è un dato: col 93% ha la percentuale più alta di passaggi riusciti tra i difensori. È il più preciso della Serie A perché non butta mai via il pallone, come era abituato in Francia e come gli chiede Garcia: difende e imposta, proprio come faceva un altro difensore che la Roma, due anni e mezzo fa, riscattò prima del previsto. Si chiamava Marquinhos e a novembre aveva già messo insieme 9 presenze, di cui almeno 8 da 45 minuti. Riscatto obbligatorio dal Corinthians e affare sotto tutti i vista, tecnico ed economico. La speranza della Roma è che la storia si ripeta, anche senza cessione milionaria al Psg.

Photo Credits | Getty Images


7 commenti su “Mapou il ”preciso” nuovo riferimento della difesa di Garcia”

  1. dei nostri 4 centrali il più “scarso” è Astori..io non lo riscatterei e mi terrei stretto stretto Romagnoli (che bel campionato sta facendo!)

    Rispondi
  2. Mapou è un buonissimo centrale e non dimentichiamo che qualche errore lo ha commesso quando è stato costretto a fare da “balia” ad Astori e a Maicon, in coppia con Manolas e con un terzino dx affidabile in copertura per tutto il match diventerebbe un muro invalicabile.

    Rispondi
  3. Yanga e fortissimo.. E sarebbe titolare anche alla Juve.. Al Napoli.. All’Inter.. Milan.. Ovunque.. Da noi e il panchinaro di manolas.. Bene.. Questo dovrebbe far riflettere sulla forza difensiva della Roma.. Il nostro vero problema si chiama Astori… In tutti gli ultimi goal subiti dalla Roma c’è la sua firma.

    Rispondi
  4. Yanga è stato il migliore per praticamente tutta la stagione poco sotto Manolas. Come si fa a dire che non è da grande squadra non lo so. La gente parla per partito preso. Ha fatto una grandissima stagione e considerando che sarà il nostro terzo o quarto centrale per me è una grande alternativa. Sarebbe titolare in parecchie squadre di serie A di alto livello. Poi prenderei chiriches al posto di Astori

    Rispondi
  5. yanga a me piace na cifra specialmente perche è altrenativa ai titolari(manolas-castan), su astori devono scegliere tra lui e romagnoli come 4 centrale 😉

    Rispondi
  6. Bah…sarà…a me Y.Mbiwa non piace. Non è assolutamente un difensore centrale da grande squadra,come,d’altronde,non lo è Astori.

    Rispondi

Lascia un commento