Torna Yanga-Mbiwa. Il riscatto è vicino: 7 milioni, ma a rate


RASSEGNA STAMPA – GAZZETTA DELLO SPORT

S’è fermato a 17, che da queste parti — per chi ci crede — non è proprio un numero beneaugurante. Circostanze del 2015, Mapou Yanga-Mbiwa non s’è mai visto in campo proprio mentre è diventata di dominio pubblico la clausola del suo contratto, che prevede il riscatto automatico da parte della Roma al raggiungimento della presenza numero 20 in maglia giallorossa. Un riscatto oneroso, se è vero che da Trigoria dovrebbe partite un bonifico di 7 milioni di euro in direzione Newcastle. Anche se poi la Roma, in realtà, va a caccia di un robusto sconto (almeno un paio di milioni) e nel caso non dovesse ottenerlo, chiederà agli inglesi un pagamento dilazionato. Risultato? Il difensore è fermo a 17 presenze: zero minuti nel nuovo anno. Magari una semplice coincidenza. Un numero che stasera sparirà, a Palermo: il centroafricano partirà titolare, considerate le condizioni non perfette di Manolas (allenamento differenziato anche ieri per il greco). E tornerà a fare coppia con Astori. In campionato, fin qui, è successo solamente in tre occasioni. E Garcia farà bene a fare gli scongiuri, se credi al 17 di cui sopra e alla scaramanzia in generale. Perché tra RomaChievo, SampRoma e GenoaRoma, la squadra giallorossa non ha incassato neppure una rete. E stasera ci sarà davvero bisogno di solidità, di fronte a un Palermo che in fase offensiva ha qualche carta importante da giocarsi al tavolo da poker.

CASTAN TORNA Una carta, invece, a Garcia manca da tempo ed è Leandro Castan, il difensore operato al cervello (per rimuovere un cavernoma) lo scorso 3 dicembre. Dopo l’intervento Leandro è tornato in Brasile, si è tenuto in forma nuotando in piscina e ora ha uno stato di forma psichica e mentale molto buono. Tanto che la prossima settimana comincerà a fare anche qualcosa sul campo. Non con la squadra, è ovvio, ma per conto suo, tanto per ricominciare a prendere confidenza con la corsa, con l’odore dell’erba, con l’idea di essere ancora un calciatore. Si andrà avanti così per un po’, in attesa degli esami di controllo (una risonanza magnetica su tutti), per poi vedere se poter accelerare o meno. Tutti i segnali sono però incoraggianti, tanto che se dovesse continuare così, in un paio di mesi Leo potrebbe anche riaggregarsi con il gruppo. Insomma, se tutto sarà okay, da metà marzo, massimo inizio aprile Leo sarà ancora lui. Con la felicità sua e di tutta la Roma.

Photo Credits | Getty Images


11 commenti su “Torna Yanga-Mbiwa. Il riscatto è vicino: 7 milioni, ma a rate”

  1. La questione non è mai stata lo “sconto” ma puramente il fatto che la Roma non voglia versare i 7m adesso, ma a Giugno.
    Non capisco tutto sto casino che stanno facendo quando alla fine si tratta solo di questo.

    Rispondi
  2. …periodo di osservazione x quello che mi riguarda
    sul mercato non posso fare niente
    sulle scelte tecniche non posso fare niente
    spero che la squadra vinca più partite possibili
    e soprattutto non vedere più gare come napoli sassuolo 1° tempo del derby, dove concentrazione, voglia di vincere, agonismo, sono rimaste negli spogliatoi

    campionato e coppe onoriamoli al meglio, poi che si vinca è un altro discorso, ci sono anche gli avversari

    quello che mi dispiace, è che ritengo la Roma una gran bella squadra e che prima degli avversari debba temere se stessa

    …Sempre Forza La Magica!

    Rispondi
  3. Io aspetto ancora il quarto centrale.
    Dobbiamo prenderlo e che sia affidabile.
    Se poco poco Manolas ha un problema siamo nella m….
    Solo un mezzo miracolo ci potrebbe restituire un Castan al 100% a marzo.
    Tutto i controlli medici dovranno essere ok, dovra’ ricevere l’idoneita’ sportiva cosa che da noi e’ piu’ difficile rispetto ad altri paesi, poi bisognera’ vedere in che condizione fisica rientra e soprattutto quali conseguenze psicologiche riportera’. Vero che i casi Cech e Chivu sono diversi perche’ esiti di traumi cranici, ma se un difensore perde la sicurezza nel gioco di testa questo e’ un grande handicap.

    Rispondi
  4. Io per il prox anno confermerei tutti e 4 i centrali di difesa…Bruno Peres e Baba sulle fasce al posto di Maicon e Cole e poi in attacco oltre all’ arrivo di Salah il forte centravanti che tutti auspichiamo al posto di Destro. Direi che ci siamo no? L’ unico big che sacrificherei ci fosse bisogno di money sarebbe Pjanic

    Rispondi
    • @Uomo di m…ondo: è urgentissimo anche un portiere che dia piu sicurezza al posto di MORGAN 😉 lo volevo gia da questa estate passando pure per scemo 🙄 mha !!!

      Rispondi
      • Ciao Lupo! Speriamo bene x stasera…leggere che c’è chi pensa a discutere i premi scudetto in qst momento delicato anziché stare solo concentrato sul vincere la prossima partita nn mi fa stare tranquillisimo. ..comunque rimango ottimista 🙂

  5. Ottima conferma quella di Yanga, molti non ne parlavano bene ma secondo me come acquisto si è rivelato migliore rispetto alla conferma di Toloi.

    Aspettiamo al più presto il ritorno del guerriero Castan, giocatore fondamentale per la nostra retroguardia!!!!!!!! 😉

    Rispondi

Lascia un commento