I retroscena dell’addio di Scamacca


Gianluca Di Marzio ha svelato i retroscena della partenza di Gianluca Scamacca, 16 anni, dalla Roma al PSV Eindhoven. La Roma fino all’ultimo ha provato a trattenere il giovane attaccante offrendogli un contratto importante per un ragazzo della sua età. Il calciatore invece ha deciso di provare una nuova esperienza rifiutando anche il Real Madrid e l’Arsenal per andare in Olanda.

La Roma è rimasta indispettita dal comportamento degli olandesi che hanno avvisato i giallorossi solamente oggi con un sms nonostante l’affare chiuso lo scorso anno dai giallorossi per Strootman a 18 milioni di euro.

Photo Credits | Getty Images


LEGGI ANCHE  Il punto sulle cessioni della Roma: da monitorare non solo Kluivert

6 commenti su “I retroscena dell’addio di Scamacca”

  1. Ma mi chiedo, se Scamacca era il giovane delle nostre giovanili piu’ apprezzato dai club europei, perche’ non “fidelizzarlo” offrendogli un contratto prima che su di lui piombassero i club europei? Quando i buoi scappano dal cancello, valli poi a riprendere!

    Rispondi
      • @Gillu:
        Offerta importantissima, personalmente trovo anche esagerata per un sedicenne, ma tardiva quando l’entourage del giocatore si era gia’ accordato col PSV.

      • @down under:
        A Trigoria forse dovrebbero capire che non tutti sono come noi che siamo disposti a spendere tra bonus e cartellino 12 ml per Sanabria quando ne potevano dare solo 3.
        I club europei si fanno continuamente le scarpe tra loro. La Juve che ruba talenti in giro ne e’ la prova.

Lascia un commento