La Roma vicina a Diego Perotti, in estate si punta su Jackson Martinez


Secondo quanto riporta La Repubblica si sta muovendo Walter Sabatini, direttore sportivo della Roma, per piazzare qualche colpo in vista del mercato di gennaio e per quello estivo. Secondo il quotidiano la Roma sarebbe ad un passo da Diego Perotti, fantasista del Genoa che salterà le prossime 3 giornate di campionato per aver tirato un calcione da dietro a Cholevas.

Il calciatore rossoblù non potrà giocare prima di Fiorentina-Roma del 25 gennaio mentre a giugno la Roma sta puntando forte su Jackson Martinez del Porto. Il calciatore colombiano ha messo a referto in questa stagione 13 presenze e 10 gol nel campionato portoghese, 5 presenze e 5 gol nella Champions League.

Photo Credits | Getty Images


LEGGI ANCHE  Il punto sulle cessioni della Roma: da monitorare non solo Kluivert

4 commenti su “La Roma vicina a Diego Perotti, in estate si punta su Jackson Martinez”

  1. Per come è attualmente la situazione nel campionato italiano, con Martinez già qui quest’anno probabilmente a fine stagione avremmo avuto una decina di punti in più, e questo poteva dire scudetto. Speriamo di farcela ugualmente.

    Rispondi
  2. Perotti: ottimo, l’ho seguito spesso quest’anno, ma non credo ci faccia fare un salto di qualità. La trattativa è plausibile perché sarebbe uno scambio con Bertolacci e anche perchè il Genoa ha già il sostituto in casa (Lestienne).
    J. Martinez: il Porto è una bottega cara. Saremo costretti a pagarlo oro tra cartellino e ingaggio. Puzza un po’ il fatto che a 28 anni stia ancora in Portogallo. Non credo che il fumante spenda tanti soldi per uno così.

    Comunque io rimango dell’idea che fino a quando non aumenteremo gli introiti derivanti da merchandising, sponsor e stadio il nostro attivo deriverà sempre in maniera consistente dalle operazioni di mercato. In questa ottica saranno quindi fondamentali gli acquisti di giovani promettenti da parte di Sabatini con successive plusvalenze nel mercato estivo dove dovremo abituarci ancora per un po’ al puntuale sacrificio di pezzi importanti. Lo è stato per Lamela, Marquinos e Osvaldo, poi per Dodò e Benatia e prossimamente per Strootmann? Pjanic? Destro?

    Se Garcia si dimostrerà aziendalista, valorizzando i giovani messi a disposizione credo potrebbe rimanere a lungo con noi. Se invece, scottato dalle esperienze in Ligue 1 dove ogni estate gli smembravano la squadra, anteporrà la voglia di vincere qualcosa con giocatori “affidabili” al progetto giovani, penso si autoescluderà.

    Anzi, in proposito io ho una mia idea e temo di non sbagliare. Dalle scelte che fa e da quello che dice ho l’impressione che il tecnico non rimarrà con noi il prossimo anno.
    Se pensi di rimanere a lungo infatti:
    – non fai proclami di vittoria, se ti va buca perdi la faccia e poi è dura rimanere
    – non lasci marcire in panca i giocatori che costituiranno l’ossatura della squadra negli anni a venire col rischio che si creino frizioni con la dirigenza che su di essi ha investito milioni
    – non chiedi solo giocatori pronti all’uso per vincere adesso come se non ci sarà un domani

    Sarò sempre grato a questo tecnico perché ci ha raccolto dall’abisso dove eravamo sprofondati e ci ha restituito la dignità che meritavamo e lo penso anche se potrebbe andarsene portandosi via qualcuno dei nostri beniamini (magari proprio Strootman).
    Lasciare da vincente sarebbe comunque una grande storia.

    Rispondi
  3. Il mercato della Roma, stando ai nomi fatti, lascia quantomeno perplessi.

    Capitolo Balanta + Baba:
    Cicchetti afferma che per il primo, la Roma, abbia già tutto chiuso e, la cosa, crea un notevole imbarazzo.
    Crea imbarazzo perchè essendo un difensore dal piede mancino diventa difficilmente pronosticabile il reintegro di Romagnoli l’anno prossimo e, poi, mette in bilico la posizione di Astori ancora conteso fra Cagliari e Roma.
    Io non lo riscatterei, ma ho come la sensazione si debba pagare il pizzo per Radja.
    Includo Baba in questo capitolo poichè è extracomunitario anch’esso, percui o entra uno o l’altro.
    Detto questo, Balanta può fare anche l’esterno sinistro e lo prenderei ad occhi chiusi, non riscatterei Astori e rinuncerei a Baba

    Capitolo Perotti:
    A cosa serve esattamente il suo acquisto quando, in rosa, abbiamo Ljajic ed Iturbe che mantengono una qual certa competitività della Rosa sugli esterni?
    Penso che in questa cirxotanza, con un Gervinho che potrebbe rientrare in qualsiasi momento, un prestito secco sarebbe l’ideale per la Roma.
    L’unica cosa che mi ha colpito di Perotti è la facilità di calcio che ha con il destro ed il sinistro, per il resto mi sembra un giocatore molto distante dall’idea di esterno che ci serve.
    Ma è un buon giocatore, questo indubbiamente.

    Capitolo Jackson Martinez:
    Andava preso quando di anni ne aveva 26, ora ne ha 28 e ne ha ancora un 4 davanti da giocatore determinante.
    Si dice il suo costo si aggiri sui 30 mln.
    Stando al suo score sembrerebbe in piena maturità calcistica, ma 30 mln…

    Detto questo, si potrebbe lavorare tanto bene sui parametri zero, ci sono affari davvero di altissimo livello.

    Rispondi

Lascia un commento